scritto da mtbcult in News il 10 Gen 2017

Gea Bike Trail: 550 km sui sentieri di crinale dell’Appennino

Gea Bike Trail: 550 km sui sentieri di crinale dell’Appennino
        
Stampa Pagina

Gli Appennini, 550 km, 37 passi, 22.000 metri di dislivello, ​nessun supporto esterno.
E’ Gea Bike Trail, un ultratrail in autonomia lungo il percorso della Grande Escursione Appenninica (GEA) che attraversa la catena degli Appennini tosco-emiliani da sud a nord, percorrendone il crinale dal confine umbro fino a quello ligure.

Gea Bike Trail

A 32 anni dall’inaugurazione, nel 1984, ad opera di Reinhold Messner, la Grande Escursione Appenninica è dal 9 luglio 2016 per la prima volta percorribile interamente in mountain bike.
Il tracciato originale, ciclabile al 60%, è stato completamente rimappato per essere percorso al 99% in bicicletta.

Gea Bike Trail

Ecco come è nata l’idea di questo trail: «Nel 2016 ho realizzato il sogno di percorrere la Grande Escursione Appenninica in Mtb, per primo al mondo – racconta Samuele Baldinotti, guida Mtb e ideatore di Gea Bike Trail – La Grande Escursione Appenninica, GEA, è un lungo sentiero ideato da due escursionisti toscani e inaugurato da Reinhold Messner nel 1984, e percorre tutto il crinale degli Appennini al confine tra Toscana e Emilia da sud a nord, per 400 km e 15.000 metri di dislivello.

Gea Bike Trail

Da allora è stato percorso a piedi da migliaia di trekkers, ma mai completato in bici, perché è un percorso ovviamente molto impervio e per larga parte non pedalabile.
La sfida era essere il primo a completare il percorso GEA in Mtb, e volevo farlo in una sola volta, in autonomia, in modalità bikepacking.

Gea Bike Trail

Ho lavorato quasi un anno per studiare le mappe e trovare i sentieri alternativi che potevano permettere di superare i tratti non pedalabili.
Alla fine ne è risultato un percorso di 550 km per 22.000 m di dislivello, attraverso 2 parchi nazionali e 7 aree protette, con 37 passi, e contrariamente al solito, dove il passo è in cima alla salita, percorrendo i crinali, i passi sono in fondo alla discesa.
Praticamente lo stesso dislivello al km della Iron Bike, la stage race più dura al mondo, ma senza assistenza tecnica, senza ristori, e senza posti tappa attrezzati, e col peso di tenda, sacco a pelo vestiti e tutto l’occorrente alla sopravvivenza.

Gea Bike Trail

Una sfida che in pochi siamo riusciti a portare a compimento, con immensa soddisfazione, al termine di 6 giorni in sella.»

Per il 2017 la partenza di Gea Bike Trail è prevista per il 1° luglio da Sansepolcro (AR) ma la traccia è sempre percorribile: basta leggere il regolamento, iscriversi e partire per l’avventura!

Gea Bike Trail

Tutte le info su www.gea.bike.

        
Torna in alto