scritto da Simone Lanciotti in Storie,Tutorial il 14 Lug 2017

Cinque errori che state facendo in discesa

Cinque errori che state facendo in discesa
        
Stampa Pagina

Forse non lo sapete, ma ci sono cinque errori che state commettendo mentre guidate in discesa.
Magari alcuni di voi ne sono consapevoli, altri (pochi per la verità) non ne commettono proprio, ma rimane il fatto che questi errori sono molto diffusi e tutto sommato anche facilmente correggibili.
E la causa principale è vecchia come il mondo: “Ho paura di cadere”.
Anzi, di più: “Ho una fottuta paura di cadere”.
Da ciò derivano una serie di errori e peccati veniali che rendono meno piacevole e sicura la nostra esperienza di guida in discesa con la Mtb.
Cominciamo dal primo…

1 – Non fissare l’ostacolo e ciò che ti spaventa…
…ma concentrati su dove dovresti mettere le ruote.
Se ti fissi sull’ostacolo o su quel tratto di rocce fameliche che hai davanti puoi stare certo che finirai con il passarci sopra.
Con le conseguenze che avevi già immaginato nella tua testa.
Quindi, pensa alla traiettoria migliore, visualizzala e mettici sopra prima la ruota anteriore, poi quella posteriore e il gioco è fatto.

2 – Ma quanto freni?
Cioè, frenare sì, ma non troppo.
Anzi, frena il meno possibile e fallo solo quando il percorso ti impone cose tipo svolte strette e ripide.
Più freni e meno la bici si fa guidare come vorresti.
Prova a verificarlo, è una questione di fisica.
Quindi?
Quindi, frena di più quando le ruote sono dritte (cioè non in curva), cerca una superficie con maggiore grip per pinzare con forza e prova a superare gli ostacoli saltandoli piuttosto che aggirandoli (rallentando).
Se hai una biammortizzata ti risulterà più facile farlo.

Cinque errori che state facendo in discesa

3 – Dove stai guardando?
E’ il trucco più efficace: guarda lontano, anticipa con lo sguardo il sentiero e vedrai che riuscirai a guidare più veloce e/o con più sicurezza.
Se il tuo sguardo è rivolto pochi metri più avanti rispetto alla ruota anteriore vuol dire che stai sbagliando e/o che sei stanco.
TIENILO SEMPRE A MENTE.

4 – Basta un dito sui freni
Ogni mano ha 5 dita: 4 servono per la presa con il manubrio e uno soltanto sta sulla leva del freno.
Se non ti riesce di frenare bene con un solo dito, sposta verso l’interno del manubrio la leva del freno.
Elementare, ma molto efficace.

Cinque errori che state facendo in discesa

5 – “Sono una sega in discesa e quindi andate avanti voi”
Certo, è utile avere una chiara percezione delle proprie capacità, ma così si sfocia nella perdita totale dell’autostima.
Che è un ingrediente cruciale per riuscire in tutto.
Sappi che quasi certamente stai esagerando.
Rifletti su questo: quanti action video di Mtb hai visto?
Quante volte ti è capitato di vedere persone capaci nella guida della Mtb?
Ecco, quelle occasioni potrebbero averti dato un bagaglio di nozioni tecniche che non sai di avere.
Potrebbero.
Perciò l’unico modo per verificarlo è guidare in discesa facendo attenzione prima di tutto ai 4 punti suddetti.
Il resto verrà da sé, non senza rischi, non senza qualche caduta, ma anche con maggiori soddisfazioni.


pub

5 bis – “Meglio non uscire con quelli veloci sennò mi faccio male”
Metti da parte ogni tipo di sfida e concentrati sul fatto che da quelli più bravi c’è solo da imparare.
Se fra i tuoi propositi c’è quello di migliorare la confidenza di guida in discesa (cioè imparare ad andare più veloce) da adesso hai un obiettivo: imparare da quelli più bravi restandogli a ruota.
Un po’ di più ogni volta.
E vedrai che finirai con il non identificarti più nel punto 5 (né nel 5 bis).

In quanti di questi 5 errori vi identificate?

Se volete approfondire l’argomento guida in discesa cliccate qui 

        
Torna in alto