scritto da mtbcult in Tecnica il 31 lug 2013

Scott 2014: Scale, Spark e Genius dominio 650B e 29er

Scott 2014: Scale, Spark e Genius dominio 650B e 29er
        
Stampa Pagina

La Scott sta puntando in maniera decisa sul diametro 27,5 pollici e la gamma 2014 ne è una dimostrazione chiara e lampante. Dalla Scale alla Genius i diametri di ruota proposti sono 27,5 e 29 pollici, mentre la Genius Lt sarà solo da 27,5.

Fairclough e Schurter sulla nuova Scott Genius Lt: entrambi d'accordo che è una bici per fare di tutto...

Fairclough e Schurter sulla nuova Scott Genius Lt: entrambi d’accordo che è una bici per fare di tutto…

Andiamo ad analizzare le caratteristiche delle Mtb che Scott ha aggiornato per la prossima stagione, iniziando dalla Genius Lt che abbiamo provato sui sentieri di Davos.

Genius Lt: la più generosa
La gamma Genius Lt si compone di tre modelli: la 700, il modello di punta, con telaio e carro in fibra di carbonio Hmx (la più pregiata di casa Scott) dal peso di 2450 grammi; la 710, con triangolo anteriore in carbonio Hmf e carro in lega leggera (2770 grammi); e infine la 720, tutto in lega, dal peso di 2880 grammi.
La novità più evidente, però, è la riduzione di travel, rispetto al modello 2013, da 185 a 170 mm unitamente al passaggio da una ruota 26 pollici ad una da 27,5.

La Scott Genius Lt 2014.

La Scott Genius Lt 2014.

La geometria e il disegno del carro riprendono quelli della Spark (a sua volta aggiornata) e per rendere l’estetica della bici più pulita Scott ha introdotto il passaggio interno dei cavi sulla nuova Genius Lt.
Il passaggio interno interessa, adesso, anche il cavo del freno posteriore: l’ingresso è sul lato sinistro del tubo di sterzo e l’uscita è posta sulla parte inferiore del tubo obliquo.

L'ingresso dei cavi è posto sulla sinistra de tubo di sterzo.

L’ingresso dei cavi è posto sulla sinistra de tubo di sterzo.

Per quanto riguarda la geometria va segnalato il tubo di sterzo molto compatto (fra i 100 e i 120 mm in base alle taglie), l’angolo di sterzo da 66,3 gradi (in modalità low), un interasse da 117,5 cm (misura M), un carro da 43,9 cm e un movimento centrale distante 34,6 cm da terra.

Lo schema delle misure della Scott Genius Lt 2014.

Lo schema delle misure della Scott Genius Lt 2014.

E’ possibile però aumentare l’altezza da terra di 6 mm e incrementare l’angolo di sterzo di 0,5 gradi invertendo la posizione della bussoletta posta sull’attacco dell’ammortizzatore e portarla quindi in posizione High.
Il nuovo ammortizzatore Fox Nude Ctcd gestisce tre diversi valori di travel (0, 135 e 170 mm) e tre diversi valori di compressione selezionabili direttamente dal manubrio con il comando TwinLoc.

Previsto di serie un guidacatena e*13 sulla Genius Lt.

Previsto di serie un guidacatena e*13 sulla Genius Lt.

Alcuni dei dettagli interni dell'ammortizzatore Fox Nude Ctcd.

Alcuni dei dettagli interni dell’ammortizzatore Fox Nude Ctcd.

Scott, d’accordo con Fox, consente la possibilità di variare la progressività della curva di compressione inserendo o togliendo degli elementi di plastica dalla camera dell’ammortizzatore.
Tre le taglie disponibili.

Spark: due diametri, tre travel
La Spark 700 rappresenta la full più orientata all’agonismo Xc e Marathon. Due le versioni proposte, 900 e 700, ovvero ruote da 29 pollici e ruote da 27,5 pollici.

La nuova Scott Spark con ruote da 27,5 pollici.

La nuova Scott Spark con ruote da 27,5 pollici.

Anche qui Scott ha introdotto l’ammortizzato Fox Ctcd capace di gestire tre valori di travel: 0, 85 e 120 mm per la 27,5 pollici e 0, 70 100 mm per la 29er.
Il nuovo modello da 27,5 pollici, quello oggetto delle modifiche più significative, avrà un telaio da 1,9 kg di peso (comprensivo di ammortizzatore e viteria) e foderi da 43,3 cm.

Forcella Fox con steli da 32 e travel di 120 mm per la nuova Spark.

Forcella Fox con steli da 32 e travel di 120 mm per la nuova Spark.

Il travel di 120 mm rende la serie Spark 700 ancora più versatile e un po’ più incline al trail riding. L’angolo di sterzo e l’altezza del movimento centrale possono essere regolati tramite la bussoletta che fissa l’ammortizzatore al carro (così come accadeva sulla versione 2013): l’angolo di sterzo può variare di mezzo grado e l’altezza del movimento centrale di 6 mm.
Visto l’utilizzo agonistico cui la Spark 700 è destinata, Scott ha ritenuto importante consentire la possibilità di montare un portaborraccia nella posizione classica.

Il comando remoto TwinLoc per la gestione delle sospensioni.

Il comando remoto TwinLoc per la gestione delle sospensioni.

Il carro è stato interessato da un lavoro di irrigidimento soprattutto sui foderi alti sui quali è presente un ponticello di rinforzo di nuovo disegno.

Scale: addio 26 pollici
La Scale è la hardtail più collaudata e con buona probabilità la più evoluta 27,5 pollici da gara oggi in circolazione. Il team SwissPower l’ha usata per tutta la stagione 2012 e per il 2014 si presenta con una vasta gamma di novità.
Prima di tutto la versione 650B (che avevamo visto in anteprima alla Sea Otter Classic) rimpiazza quella da 26 pollici, una svolta annunciata in casa Scott, ma finalmente concretizzata.

La nuova Scott Scale in versione 650B.

La nuova Scott Scale in versione 650B.

Il travel della forcella può arrivare fino a 100 mm, il peso del telaio (versione 27,5 pollici) è di 960 grammi e le taglie disponibili sono 4 (dalla S alla XL).
Le misure caratteristiche sono le seguenti: carro da 42,7 cm, angolo di sterzo da 69 gradi (guida più rilassata), tubo superiore da 60 cm (misure riferite alla taglia M) per una maggiore stabilità e movimento centrale alto 30,7 cm.

I foderi alti mantengono l'Sds, ossia lo Shock Damping System, per assorbire una parte delle vibrazioni del terreno.

I foderi alti mantengono l’Sds, ossia lo Shock Damping System, per assorbire una parte delle vibrazioni del terreno.

Tutte misure che denotano un mezzo reattivo, agile e al contempo facile da guidare.
La scatola del movimento centrale è adesso compatibile con i sistemi Pf92 e ciò ha permesso di aumentare la larghezza del tubo obliquo di un 10 % incrementando di conseguenza la rigidità torsionale del telaio.

Il guidacavi può essere diviso in due, ossia solo per il cavo del cambio oppure per cambio e deragliatore, per adeguarsi a trasmissioni 1x11 o 2x10.

Il guidacavi può essere diviso in due, ossia solo per il cavo del cambio oppure per cambio e deragliatore, per adeguarsi a trasmissioni 1×11 o 2×10.

Sotto la scatola del movimento centrale è presente inoltre il guidacavi (il cui passaggio avviene all’interno del tubo obliquo) che può essere diviso in due per adeguarsi a trasmissione 1x e 2x.
La versione 27,5 pollici presenta un telaio 5% più rigido rispetto al precedente modello 26er, dell’8% più rigido rispetto al modello 29er. E’ disponibile anche un telaio in lega leggera con le stesse geometrie del modello in carbonio dal peso di 1650 grammi.

        
Torna in alto