scritto da mtbcult in Tecnica il 01 Dic 2016

VIDEO – Nuova Evil The Calling, la “sorellastra” della The Following

VIDEO – Nuova Evil The Calling, la “sorellastra” della The Following
        
Stampa Pagina

La Evil The Calling è l’ultima l’evoluzione della sospensione Delta System disegnata da Dave Weaggle.

evil the calling

Se vogliamo paragonarla a qualcosa di già esistente nel catalogo Evil, è la The Following con ruote da 27,5”: la Evil The Calling, infatti, ha un telaio in fibra di carbonio con ruote 27,5” di diametro e corsa di 131 mm, sospensione Delta con due posizioni per l’ammortizzatore (Low ed X-Low), ammortizzatore RockShox Super Deluxe Rt3 con attacco Trunnion (da 185×50 mm e, quindi, con sistema metrico), asse passante di tipo bolt-on da 148×12, compatibilità con guidacatena Iscg05, 4 taglie (S, M, L e XL) e sarà disponibile in due colorazioni, Angry Dolphin e Muddy Waters.
Da segnalare che Evil ha previsto anche la possibilità di montare ruote da 26″ con gomme fino a 2,8″ di sezione, ovvero ha creato un telaio che, volendo, è compatibile anche con lo standard 26 Plus.

evil the calling evil the calling

Per quanto riguarda la geometria, anche qui si ritrovano i segni caratteristici delle Evil con 65,8° (con ammo in posizione X-Low) per l’angolo di sterzo, 74,2° per il piantone, 43 cm per i foderi bassi e 33,8 cm di altezza da terra del movimento centrale.
In basso le specifiche della geometria:

evil the calling

Per quanto riguarda i prezzi, il solo telaio sarà in vendita a 3499€, mentre per la bici completa gli allestimenti previsti sono con lo Sram X1 (a circa 6000€) e con lo Sram X01 Eagle (a circa 8000€).
La disponibilità è prevista dal mese di gennaio 2017.

evil the calling evil the calling


pub

evil the calling evil the calling

Qui altri articoli e test delle bici Evil pubblicati da MtbCult.it

Per informazioni EvilBikes.com oppure Dsb-Bonandrini.com

Ps: se masticate un po’ di inglese è davvero divertente leggere la descrizione che la Evil dà della nuova The Calling… 😂

HAVE YOU FOUND YOUR CALLING
Have you ever wanted a bike that wasn’t like a bike at all? More like your favourite snowboard, or your funnest surfboard, the one that catches all the waves or trashes [pillow] lines faster than Kate Moss in the ’90s. The Calling is your answer. This bike-shaped-skateboard has enough travel to keep you honest, while encouraging you to irresponsibly hit every extra-credit line on the trail.
At this juncture most bike companies would drive in some high-scoring-scrabble words like optimized, nimble or anti-squat technology. But we won’t insult you with that nonsense. The Calling has all the bits and bobs you have come to expect from Evil, and water bottle mounts.
The Calling is the Following’s delinquent little brother that left on a road trip and never returned, that peddled into the night in search of more, then woke for the sunrise mission to the summit.
The Calling is the trails, it’s the road trips, it’s the little side hits on the way, it’s the all-day peddle-fests, the backyard pallet sessions, the pre-work rip, the “I’ll get it this time”, the stories told later in the bar with your best mates, it’s 130mm travel, it’s Super Deluxe, it’s 27.5 or 26+, it’s boost and it’s as stiff as Ron Jeremy.

        
Torna in alto