scritto da Stefano Chiri in Componenti,Test il 30 Mag 2017

TEST – Formula Selva: che numeri la sfidante italiana…

TEST – Formula Selva: che numeri la sfidante italiana…
        
Stampa Pagina

E’ finalmente arrivato il momento di svelare tutti i particolari della Formula Selva, la forcella da enduro della casa toscana. L’abbiamo montata sulla Yeti Sb6 con corsa da 160 mm per un lungo periodo che è iniziato con lo Short Test delle valvole Cts (qui l’articolo).

formula selva

Formula è nota ai più per gli impianti frenanti, sì, perché nel lontano 1993 ha creato il primo freno a disco nella storia della mountainbike. Da allora il mondo delle ruote grasse, a piccoli passi, è cambiato per sempre.
Negli anni successivi all’introduzione del primo freno a disco, denominato Standard, i freni Formula hanno conquistato tutti i titoli più prestigiosi nelle competizioni Mtb.
Sono stati gli anni di alcuni modelli storici come l’Evoluzione, il B4 e l’Oro.

formula selva

Nel 2012 è stato il momento di affrontare una nuova, grande sfida. Sono sempre stati immersi nel mondo delle sospensioni per quanto riguarda l’ambito moto (vedi ad esempio le forcelle per le moto da trial), così con l’arrivo in sede di nuovi specialisti del settore, Formula ha dato vita al progetto forcelle per Mtb.

La forcella Formula Selva è l’ultima evoluzione di questo progetto e rappresenta la forcella da enduro, adesso in versione Boost e con un design rinnovato.

Formula Selva

La parte pneumatica utilizza il pistone interno flottante, Internal Floating Technology (IFT), che permette di sfruttare al massimo la scorrevolezza, anche quando è sotto stress e in torsione (ad esempio in curva).

formula selva

Offre la possibilità di regolare la compressione grazie al Compression Tuning System (CTS) e, variando il livello dell’olio da 5 a 25 cc, di modificare il volume interno della camera pneumatica.

formula selva

Il blocco della forcella è possibile anche attraverso un comando remoto, il Remote Cartridge Control (RCC), che sfrutta 13 posizioni che permettono di controllare con precisione la compressione generale della forcella, da tutto aperto a bloccato.

E’ disponibile nelle versioni 27,5”, 27,5” Plus e 29”, con travel da 120 a 180 mm. Entriamo nel vivo dei dettagli.

1 – DETTAGLI TECNICI
– Regolazioni esterne: 10
Merita il 10 la forcella Formula Selva perché oltre ad offrire le regolazioni esterne della velocità di estensione, compressione e precarico molla pneumatica, offre la possibilità di essere bloccata, attraverso una levetta o un comando remoto, e di gestire la soglia di sblocco tutto dall’esterno.
Ma non finisce qui: la vera novità è che senza dover smontare la forcella (potete vedere il video sotto) possiamo andare ad intervenire a livello idraulico in maniera incisiva sul comportamento della Formula Selva, grazie al sistema Cts della compressione.

– Regolazioni interne: 9
Le regolazioni sul pacco lamellare per quanto riguarda estensione e compressione sono ugualmente possibili a patto di avere la competenza e l’attrezzatura adeguata per farlo. Per quanto riguarda la gestione della progressività è possibile intervenire con il livello d’olio nella camera rimuovendo solamente la valvola.
Inoltre, con un po’ di manualità è facile anche cambiare la corsa della forcella.

Formula Selva

– Travel: 10
Riteniamo che per una forcella dedicata all’enduro offrire escursioni che vanno dai 120 ai 180 mm sia il massimo.
In particolare:
– diametro 27,5”: Standard 120-160 mm (Internally Adjustable), Extended 170-180 mm (Internally Adjustable)
– diametro 650b Plus: Standard 120-160 mm (Internally Adjustable)
– diametro 29”: Standard 120-160 mm (Internally Adjustable)
– Diametri ruota: 10
Ci sono tutti e tre i formati disponibili, 27,5″, 650b Plus e 29″.

Formula Selva

La Formula Selva è disponibile anche con colorazione bianca o viola dei foderi forcella (foto sotto).

– Diametro steli: 9,5
Il diametro degli steli è di 35 mm. Stiamo assistendo alla trasformazione di alcune forcelle con diametro degli steli sempre maggiore, in questo caso rimane fedele al passato sfruttando al meglio la nuova costruzione dei foderi con standard Boost.

Formula Selva

La tolleranza per gomme di generosa sezione è ampia. Nella foto la gomma montata è da 2,5″

Formula Selva

– Asse passante: 9
Il perno passante, lo standard Boost, l’Integrated Locking System (ILS) che adesso è disponibile sulla Selva sia con diametro da 15 mm che con diametro da 20 mm, rappresentano a oggi la miglior soluzione per l’utilizzo più estremo dell’enduro. Mancano le opzioni non Boost.

Formula Selva

Formula Selva

Formula Selva

Volendo è possibile fare a meno della leva mostrata in foto e utilizzare una chiave esagonale da 5 mm per svitare il perno passante

– Peso: 10
E’ sicuramente la più leggera tra le dirette concorrenti con 1940 gr dichiarati per la 27,5”. RockShox dichiara 2005 gr per la Lyrik sempre 27,5”, mentre Fox per la 36 dichiara 1980 gr. Considerata la struttura e la rigidità offerta dalla Formula Selva il peso è un ottimo risultato.
– Prezzo: 9
Il prezzo a listino è fra i migliori, sotto RockShox e Fox, e oscilla fra 988€ e 1033€.

Voto finale (da 1 a 10): 9,6

2 – PRESTAZIONI
– Rigidità torsionale: 9,5
Le forcella è estremamente rigida. In frenata risulta stabile senza flessioni, solida e precisa in curva. Grazie allo standard Boost la rigidità è ulteriormente migliorata e vedere gli steli così distanti fra loro trasmette solidità e fiducia nella guida.

Formula Selva

– Prestazioni basse velocità di compressione: 9,5
La Formula Selva ha una scorrevolezza e una sensibilità ai piccoli urti impressionante. Ogni buca e sasso vengono filtrati dolcemente per rendere il feeling con la ruota anteriore il più sincero possibile.
Non si può dare il massimo voto, perché a mio avviso con l’idraulica standard si ha poco sostegno quando l’andatura si alza. In frenata e quando si spinge forte in curva tende ad affondare molto e bisogna ricorrere ad una pressione dell’aria maggiore.
Si può comunque sfruttare il pomello blu delle basse velocità in compressione per migliorare il sostegno in frenata.
Se ancora non bastasse, grazie al sistema Cts, con una piccola spesa e pochissimo tempo, possiamo trovare il miglior feeling con la forcella e abbinarla perfettamente al nostro stile di guida.

L’abbiamo utilizzata anche durante alcune gare tra cui la prima del Superenduro di Gualdo Tadino.

– Prestazioni alte velocità di compressione: 9,5
Con forti o ripetuti impatti la Formula Selva lavora benissimo, soffre un po’ i fondo corsa con la taratura di base, ma anche quando si sfrutta tutta l’escursione si ha la sensazione di essere dolcemente sorretti. Anche qui si può intervenire sia a livello idraulico che attraverso la riduzione della camera pneumatica per conferire maggiore progressività per avere più supporto verso la parte finale dell’escursione.

Formula Selva

– Comportamento in salita: 10
La Selva è sensibilissima nella prima parte di escursione ma la possibilità di bloccarla e scegliere con un’ulteriore regolazione la soglia di sblocco rende i 160 mm totalmente sfruttabili anche in salita.
Ci si alza in piedi facilmente e anche quando è aperta il sostegno in pedalata è buono. Inoltre c’è la possibilità di utilizzare al meglio il blocco attraverso l’Rcc, cioè il comando remoto al manubrio della compressione.

Formula Selva

– Efficacia delle regolazioni: 8,5
I click del registro di ritorno sono facili da percepire sia durante la regolazione che sugli effetti nella guida. Meno invece i click del pomello blu delle basse velocità: per avvertire cambiamenti occorre procedere di 2/3 click per volta.

Formula Selva

– Scorrevolezza: 10
Il pistone Ift nella camera pneumatica unito alla scorrevolezza dei paraoli e delle tenute rende la Formula Selva una delle forcelle più scorrevoli mai provate. Anche in condizioni di fango e sporco mantiene ottime doti di fluidità e sensibilità.

– Feeling e confidenza con la guida: 9,5
E’ veramente unica la sensazione iniziale che si ha con la Formula Selva e in generale anche con le altre forcelle della casa toscana.
La sensazione di avere la ruota anteriore incollata al terreno è la prima a risultare evidente. La fiducia che trasmette invita ad alzare il ritmo e vengono fuori alcuni limiti del setup di base che però può essere ampiamente personalizzato attraverso le innumerevoli possibilità di regolazione, una su tutte il Cts.

Voto finale (da 1 a 10): 9,5

VOTO COMPLESSIVO (da 1 a 10): 9,55

Formula Selva

In conclusione…
Raramente una forcella appena montata ha trasmesso così tanta sicurezza e feeling con l’anteriore. Queste doti aiutano ad andare subito forte facendo emergere i limiti della taratura di base.
Tuttavia, se si è pratici ad individuare la linea da seguire e le regolazioni da fare, le innumerevoli possibilità di personalizzazione offerte dalla Selva permettono di tirare fuori il 100% da questa forcella. E anche dalla nostra guida…
Complimenti a Formula per il risultato raggiunto.
Ora Fox e RockShox hanno una sfidante molto seria da considerare.

Qui le altre forcelle da enduro provate e presentate da MtbCult.

Per informazioni Rideformula.com

voto:  9,55 / 10

PRO:

Livello altissimo di personalizzazione, solidità strutturale, peso, scorrevolezza, rapporto qualità/prezzo, regolazioni esterne, blocco totale per la salita, feeling nella guida e prestazioni generali.

CONTRO:

Taratura di base della forcella troppo soft, solo opzioni Boost

Scheda Tecnica

  • Peso:
    1,940 kg dichiarato
  • Formato ruota:
    27,5", 650b Plus e 29"
  • Travel disponibili:
    27,5” Standard 120-160 mm (Internally Adjustable), Extended 170-180 mm (Internally Adjustable) 650b Plus Standard 120-160 mm (Internally Adjustable) 29” Standard 120-160 mm (Internally Adjustable)
  • Perno passante:
    Solo Boost, con diametro da 15 mm o da 20 mm
  • Prezzo:
    da €988
        
Torna in alto