scritto da Simone Lanciotti in Biciclette,Test il 28 Gen 2014

TEST – Ibis Mojo Hdr: una 26″ tutt’altro che morta…

TEST – Ibis Mojo Hdr: una 26″ tutt’altro che morta…
        
Stampa Pagina

Prendete la Mojo Sl-R con tutti i suoi standard più recenti (vedi attacco diretto del deragliatore) e la sua tecnica di costruzione, datele la geometria e le specifiche della Mojo Hd ed ecco la Mojo Hdr, più leggera della precedente Hd di circa 200 grammi (a seconda della taglia), ma anche più robusta.

Ruote da 26", geometria da perfezionisti dello stile e un sospensione Dw-Link all'ennesima potenza: ecco la Ibis Mojo Hdr.

Ruote da 26″, geometria da perfezionisti dello stile e un sospensione Dw-Link all’ennesima potenza: ecco la Ibis Mojo Hdr.

La geometria cambia poco perché sullo sterzo si trova un angolo di 67,5° in luogo di quello da 67° della Hd.
Il resto è identico, solo che la bici è più reattiva, precisa e, appunto, leggera.
State pensando all’angolo di sterzo?
Troppo “in piedi” per un mezzo da enduro?

Foto Ilario Biondi

Foto Ilario Biondi

Le 26" sono sul viale del tramonto? Se salite in sella a questa Ibis capirete che non c'è affermazione più sbagliata...

Le 26 pollici sono sul viale del tramonto? Se salite in sella a questa Ibis capirete che non c’è affermazione più sbagliata… Foto Ilario Biondi

Ammettiamo di averlo pensato anche noi, ma questo accade su tutte le Ibis.
Uno dei motivi è dare alla Mojo Hdr la massima possibilità di personalizzazione.
Ibis prevede anche un montaggio con una forcella da 180 mm, tanto per capirci e se ritenete che 67,5° di sterzo siano troppi, aspettate prima di giungere alle conclusioni…
Il test prosegue qui

«Abbiamo aggiunto solo una R sul carro...» ha detto Scot Nicol, il fondatore di Ibis, al debutto della Mojo Hdr.

«Abbiamo aggiunto solo una R sul carro…» ha detto Scot Nicol, il fondatore di Ibis, al debutto della Mojo Hdr. Ma ovviamente non è così.

La Ibis Mojo Hdr è una “creatura” diversa dalle altre. Il telaio è diventato un’icona dell’enduro grazie alla Hd e con gli ultimi aggiornamenti è diventato mostruosamente efficace e divertente.
Potete leggere il test della Mojo Hdr, quello della “gemella” da 27,5″, il confronto delle due geometrie e molto altro ancora nell’articolo pdf scaricabile di seguito. Cliccate sull’immagine in basso oppure cliccate qui
Un documento da appassionati veri del marchio Ibis.

Copertina Ibis Mojo Hdr

Qui potete trovare il test dell’Ibis Mojo Hdr 650B e qui l’articolo del lancio mondiale della bici.

Per informazioni 4Guimp.it oppure Ibiscycles.com

voto:  10 / 10

PRO:

Qualità costruttiva, prestazioni generali di alto livello, efficienza della sospensione Dw-Link (tanto in salita quanto in discesa), tuning ammortizzatore Fox Float Ctd, versatilità, leggerezza in rapporto al travel disponibile.

CONTRO:

Assenza portaborraccia in posizione canonica, assenza passaggio interno del cavo del reggisella telescopico.

Scheda Tecnica

  • Caratteristiche del telaio:
    fibra di carbonio monoscocca ad alto modulo, movimento centrale Pf92, asse passante posteriore 142x12, attacco deragliatore Hi-DirectMount, attacco freno a disco Postmount integrato, compatibile con attacco Iscg05.
  • Peso telaio:
    2,75 kg
  • Travel posteriore:
    160 mm
  • Taglie:
    S, M, L e XL
  • Garanzia telaio:
    3 anni
  • Prezzo:
    2890€ solo telaio
        
Torna in alto