scritto da Veronica Micozzi in News il 27 Nov 2018

Concorso “L’allenamento e SuperOp”: ecco i vincitori e i risultati

Concorso “L’allenamento e SuperOp”: ecco i vincitori e i risultati
        
Stampa Pagina

Un paio di settimane fa – come ricorderete – abbiamo lanciato il concorso “L’allenamento e SuperOp”, in cui vi invitavamo a rispondere alle domande del sondaggio incentrate sulle abitudini di allenamento e preparazione.

Ieri, come annunciato, abbiamo estratto a sorte due tra tutti i partecipanti al concorso: si tratta di Andrea Clauser e Luca Zarantonello, ai quali va in premio un box SuperOp ciascuno, insieme ai complimenti di tutta la redazione di Mtbcult.

SuperOp, se ancora non lo conoscete, è un dispositivo che permette di conoscere quotidianamente, in modo semplice, il proprio stato di forma e il livello di allenamento consigliato: è quindi uno strumento molto utile per chi vuole imparare a conoscere il proprio fisico e sfruttare al massimo le proprie potenzialità.
Noi vi abbiamo già spiegato il funzionamento nel nostro test, dove trovate tutte le informazioni che vi servono se volete iniziare a migliorare le vostre prestazioni.

allenamento e superop

Del resto, il periodo invernale potrebbe essere quello giusto per cambiare il proprio metodo di allenamento e ottenere una condizione fisica ottimale in vista della nuova stagione.
Dai risultati del sondaggio-concorso si evince che a tutti, o quasi, piacerebbe conoscere ogni giorno il proprio stato di forma così da regolare gli allenamenti sulla propria condizione:

Così come la stragrande maggioranza di voi è convinto dell’importanza di rispettare il proprio organismo per tarare gli allenamenti:

E – segno di maturità e apertura mentale – molti di voi, oltre il 60%, sarebbero disposti a cambiare il proprio approccio all’allenamento per ottenere migliori risultati e raggiungere gli obiettivi prefissati:

La preparazione per chi va in bicicletta anche a livello amatoriale è un argomento importante e molto sentito: negli anni passati anche su Mtbcult ce ne siamo occupati, chiedendo consigli ad esperti quali Davide Sottocornola, Saverio Ottolini e Mirko Celestino.
C’è chi preferisce fare tutto da solo, basandosi sulle proprie sensazioni, chi segue tabelle di allenamento e chi si affida ad un preparatore.
Dalle risposte del concorso si vede che la scelta del tipo di allenamento dipende da molti fattori:

E in ogni caso, avendo tempo necessario a disposizione, circa la metà dei partecipanti è favorevole alle tabelle di allenamento:

In più, il 38,5% di chi ha risposto alle nostre domande si è già avvalso di un preparatore sportivo, con un grado di soddisfazione variabile. Il massimo, infatti, sarebbe avere un supporto personalizzato e personalizzabile…

C’è da sottolineare che qui stiamo parlando di persone che vanno in bicicletta regolarmente, da anni, per diverse ore a settimana, e che oltre a divertirsi vogliono anche fare qualche gara:

Anche SuperOp è un sistema particolarmente indicato per chi si allena con costanza e magari con una certa intensità e non a caso viene usato anche dagli agonisti.
Ma per chiunque, essere più consapevoli di se stessi, delle proprie potenzialità e dei propri limiti, allenarsi rispettando il proprio organismo, è il modo più sicuro per ottenere benefici.

Ringraziamo tutti quanti i lettori che hanno partecipato al concorso “L’allenamento e SuperOp” e hanno condiviso con noi le informazioni sui propri allenamenti.
Se siete interessati, qui trovate i nostri articoli su SuperOp e qui quelli sull’allenamento.



        
Torna in alto