scritto da Redazione MtbCult in News,Video il 29 Lug 2019

Campionato del Mondo Solo Mtb 24h: secondo titolo per Gaia Ravaioli

Campionato del Mondo Solo Mtb 24h: secondo titolo per Gaia Ravaioli
        
Stampa Pagina

COMUNICATO UFFICIALE

Cory Wallace (CAN) e Gaia Ravaioli (ITA) sono i campioni del mondo di 24H Solo Mtb.
Per il pilota canadese, questo è il suo terzo titolo consecutivo. L’italiana vince il titolo per la seconda volta.

Campionato del mondo Solo Mtb 24h

Secondo titolo mondiale per Gaia Ravaioli




Questo fine settimana, la città di Costa Rica, situata nel Mato Grosso del Sul (Brasile), ha ospitato l’ottava edizione del campionato del mondo Solo Mtb 24h, il primo mai tenuto in America Latina.
Dopo circa 24 ore di eccitazione e adrenalina, il canadese Cory Wallace e l’Italiana Gaia Ravaioli sono stati incoronati campioni del mondo nella categoria elite.
Cory ha completato 16 giri alle 23:14:55 e ha ottenuto il suo terzo titolo consecutivo, Gaia ha ripetuto l’impresa già compiuta nel 2017, completando 14 giri alle 24:17:50 e vincendo il suo secondo campionato mondiale.

Campionato del mondo Solo Mtb 24h

Cory Wallace

 

Elite Men
Cory Wallace ha pedalato poco più di 460 km in 16 giri per vincere davanti a Mario Veríssimo (BRA) al secondo posto ed Ernesto Mora (PAR) al terzo. Il canadese aveva già vinto a Finale Ligure (ITA) nel 2017 ea Fort William (GBR) nel 2018. Mario è partito forte, prendendo la testa della corsa sin dai primi giri.
Cory e Taylor Lideen (USA) hanno ridotto il vantaggio, fino a quando Taylor è scivolato in decima posizione dopo aver subito un forte dolore alla gamba destra. Cory è passato in testa all’ottavo giro, mentre Mario ha gradualmente rallentato e si è concentrato sulla notte per mantenere il suo vantaggio nelle ultime 12 ore.

Campionato del mondo Solo Mtb 24h

«Ogni competizione è unica. Il primo titolo è stato speciale perché ho preso il trono da Jason English. Il secondo risultato è stato importante perché è stato una conferma e il terzo è la ciliegina sulla torta – ha detto Cory – Essere tre volte campione è surreale. Sembra che abbia vinto il titolo per la prima volta. Sono contento di essere qui in Brasile e, come gli altri stranieri, di poter aiutare ad aumentare il livello della mountain bike brasiliana».

Campionato del mondo Solo Mtb 24h

«Il campionato mondiale di quest’anno ha avuto un percorso che ha richiesto pazienza. Il più delle volte abbiamo pedalato molto velocemente. Alla fine, è sempre una corsa mentale in cui vivi ogni parte in un certo modo. Il circuito inizia con molti alberi e single track, poi il profilo cambia con il vento sulle strade sterrate aperte». Ha commentato il tre volte campione.
Vincitore del Pre-World Championship 2018, quando ha completato 12 giri nel circuito del Mato Grosso, Mario Verissimo ha anche completato gli stessi 16 giri del tre volte campione del mondo quest’anno, ma era poco più di 1 ora e 20 minuti indietro rispetto a Cory. Il paraguayano Ernesto Mora ha chiuso la top 3 con 14 giri completati.

Campionato del mondo Solo Mtb 24h

Elite Women
Gaia Ravaioli è stata la leader dall’inizio alla fine e non ha mai rallentato, pedalando per poco più di 400 km. Una delle favorite della vigilia, l’ucraina Elena Novikova, è caduta sabato pomeriggio e ha concluso la competizione al decimo posto con una sospetta frattura della spalla destra.
Le forti brasiliana Lucinei Marega e Hildebranda Leal hanno chiuso al secondo e terzo posto rispettivamente con 12 e 11 giri.

Campionato del mondo Solo Mtb 24h

«Sono davvero felice per questo risultato, soprattutto perché nel 2018 ho perso la maglia del iridata in Scozia. Mi sono promessa che avrei vinto questo titolo. Mi sono allenata duramente e mi sono concentrata molto su questa gara. È un sogno diventato realtà – Esulta Gaia – Tutto questo è stato possibile solo perché avevo mio marito Alessandro al mio fianco. Mi ha accompagnato qui in gara e mi ha dato il mio sostegno. Questa vittoria è nostra». Ha aggiunto.
Come gli altri bikers, anche Gaia ha elogiato l’organizzazione. «Il percorso è stato molto veloce. L’organizzazione è stata perfetta in termini di logistica e sicurezza della pista. Le persone in Brasile sono fantastiche, molto umane e calorose. Grazie mille per averci accolto in questo modo».
Ecco cosa intende Gaia Ravaioli per “allenarsi duramente”:

Come avrete capito, Gaia ha preparato meticolosamente questo appuntamento insieme al suo coach Simone Bortolotti di Gardatrainer, che è anche il preparatore di Tony Longo ed ha lavorato in passato con Juri Ragnoli.

 

 

Superare le avversità
Tra le 21 categorie che hanno gareggiato durante il campionato del mondo Solo Mtb 24h di domenica pomeriggio (28 luglio), una di queste è stata più che speciale. L’edizione di quest’anno ha segnato il debutto di PCD – persone con disabilità – che è stata la prima mondiale.
Il campione è stato l’atleta Bruno Paim del Mato Grosso do Sul, un ciclista senza braccia che è riuscito a prendere il comando solo nella seconda metà delle 24 ore, quando l’allora leader Eduardo Sanches non ha potuto continuare la gara. Alle 23:52:37, Paim ha completato 12 giri e ha preceduto Victor Luise – 23:29:02 e 11 giri.

Campionato del mondo Solo Mtb 24h

L’organizzatore del campionato del mondo
Ciclista e organizzatore di eventi, ben noto al pubblico della mountain bike, Mario Roma ha anche vinto la maglia dei campioni del mondo nella categoria da 55 a 59 anni. In una gara molto accesa con Plínio de Souza, il fondatore di Brasil Ride ha pedalato per 25 ore e 34 minuti (14 giri), mentre Plínio ha terminato la sua corsa a 22 ore e 12 minuti (12 giri).

Campionato del mondo Solo Mtb 24h

L’organizzatore dell’evento, Mario Roma

«La mia strategia non era molto segreta: spingere. Tutto qui. Plínio era un avversario meraviglioso. Abbiamo già gareggiato l’uno contro l’altro e lo spirito di fair play tra noi è enorme. Se stai cercando un combattente forte, questo è Plínio. Sono contento per entrambi. Oggi è stato il mio turno, ma il prossimo potrebbe essere lui – ha detto Mario Roma – È molto bello poter lasciare questo lascito, non solo perché lo abbiamo tenuto ai Campionati del mondo, ma anche attraverso lo scambio di esperienze tra gli atleti. Abbiamo il primo campione del mondo in PCD (Persone con disabilità), Bruno Paim, e questo sarà per sempre nella storia».

Campionato del mondo Solo Mtb 24h

Durante la cerimonia di premiazione, Mario Roma ha ringraziato il presidente del World Mountain Bike Endurance (WEMBO), Russell Baker e il sindaco di Costa Rica Waldeli dos Santos Rosa, per aver creduto nel suo progetto di presentazione del trofeo incentivo sportivo.
«Vorrei fare i miei ringraziamenti a Russell e Waldeli, per essere due persone che credono nello sport e credono nel nostro lavoro. Senza di loro, non avremmo corso il campionato del mondo Solo Mtb 24h qui in Brasile».

Campionato del mondo Solo Mtb 24h

Altri campioni del mondo
Nelle altre categorie del campionato del mondo Solo Mtb 24h, i vincitori sono stati: Andrew Howett (single speed); Luisa Silveira e Felipe Nonato (under 23); Katia Cristina e Anycleison Cavalcante (23-29 anni); Valeria Crema e Bruno Nunes (dai 30 ai 34 anni); Julia Ribeiro e Carlos Henrique Paixão (dai 35 ai 39 anni); Julyana Machado e Leandro Rambo (dai 40 ai 44 anni); Ana Paula Pereira e Juliano Gehrke (dai 45 ai 49 anni); Claudia Fiess e Valter Paes (dai 50 ai 54 anni); Brigitte Giurizzatti e Mario Roma (dai 55 ai 59 anni); e Dennis Smaggus (over 60).

Campionato del mondo Solo Mtb 24h

I partecipanti
I seguenti Paesi erano nel campionato del mondo Solo Mtb 24h: Brasile, Canada, Stati Uniti, Italia, Regno Unito, Paraguay, Ucraina, Uruguay, Argentina, Messico, Portogallo, Australia e Spagna. Con un totale di 241 partecipanti alla disputa solista, l’edizione 2019 supera il mondo della Scozia, nel 2018, quando 151 ciclisti erano nel Regno Unito, a Fort William.

Campionato del mondo Solo Mtb 24h

Il World Solo 24 Hour Mountain Bike Championship è stato organizzato da Brasil Ride, con il sigillo di Wembo (World Endurance Mountain Bike Organisation) e ha avuto Costa Rica (MS) come quartier generale.
Gli sponsor sono Land Rover, Shimano, Specialized e Unidas – autonoleggio. Conect Car, Full Gas, assicurazione di intermediazione LAF, La Maglia, Oakley, Garmin, Squirt, Shop2gether, Red Bull e Thule sono sostenitori.

Campionato del mondo Solo Mtb 24h

Per informazioni BrasilRide.com



        
Torna in alto