•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Andrea
via e-mail

Gent. MTBCULT, prima di tutto vorrei ringraziarvi per tutti i bellissimi articoli che pubblicate sul vostro sito. La mia domanda è la seguente: sono alto 185 peso 85 kg e possiedo una Cannondale F29 equipaggiata XX1, visto che mi sono un appassionato di gare lunghe sto pensando di cambiare la bici e fare una Epic S-Works 29.
Che ne pensate? Potrei usarla anche per qualche gara Xc eventualmente oltre che come gran fondo? Quali accorgimenti dovrei avere?
Grazie spero di avere vostra risposta nel sito.
Ancora complimenti per il sito web!

Risposta della redazione
La Specialized Epic nasce come bici da cross country.
Il cambiamento rispetto alla tua attuale bici è notevole, perché cambiano diversi aspetti.
Il passaggio da una front da Xc a una full da Xc richiede un certo periodo di adattamento e, se è la tua prima full, probabilmente ti richiederà un po’ di pazienza perché subentrano aspetti come il Sag dell’ammortizzatore e in generale un cambiamento del modo di guidare.
Pur parlando di mezzi da Xc, scendere da una front per salire su una full comporta dei cambiamenti nel modo di guidare.

La Cannondale F29 Carbon Team 2014.
La Cannondale F29 Carbon Team 2014.

Gli ostacoli “pesano” di meno
Oltre ad avere ruote da 29 pollici, una full aggiunge i benefici della doppia sospensione, ovvero più trazione in salita e in generale un affaticamento inferiore dei muscoli.

Muscoli meno stanchi
La sospensione posteriore rappresenta un beneficio per la muscolatura perché è in grado di filtrare quelle sollecitazioni che, altrimenti, andrebbero a gravare su gambe, tronco e braccia. Con ovvi vantaggi anche nelle lunghe distanze.

La Specialized S-Works Epic  World Cup 2014.
La Specialized S-Works Epic World Cup 2014.

Più concentrazione nella guida
Ecco un altro vantaggio non secondario. Se la front richiede una scelta più attenta delle traiettorie, la full concede un po’ di libertà in più, senza dimenticare che, comunque, parliamo di una bici con 95 mm di escursione.
Il beneficio però diventerà tanto più avvertibile quanto maggiore sarà la tua confidenza con la doppia sospensione.

E poi c’è il Brain…
Se parliamo della S-Works Epic non possiamo dimenticare il dispositivo Brain che rappresenta un elemento tecnico distintivo di questa bici, sin dal suo debutto.
Del Brain ne abbiamo parlato diffusamente in diversi articoli e va detto che permette al biker di concentrarsi ancora di più sulla propria prestazione e nella guida grazie al suo automatismo che attiva e disattiva il funzionamento della sospensione posteriore in base alle condizioni del terreno.
Qui però occorre fare una precisazione: la Epic non è una hardtail e non avrà sui fondi compatti il comportamento della Cannondale F29.
Se vuoi saperne di più sul funzionamento del Brain ti consigliamo di guardare il video seguente.

Il tuo peso, infine, è compatibile con i limiti tecnici della S-Works Epic come puoi leggere nel Pdf allegato a questo articolo.

Redazione MtbCult

Ecco tutti gli articoli realizzati dallo staff di MtbCult. Resoconti, video, comunicati ufficiali e tutto ciò che può attirare la vostra attenzione. La redazione di MtbCult.it