•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COMUNICATO UFFICIALE

Nella vita di ogni pista costruita a mano, c’è un momento molto fugace di questa “perfezione grezza”.
Come una giornata sulla neve fresca, la terra appena lavorata offre la sensazione di essere “senza fondo”.
Spingendo in profondità nelle curve, rilasciando il terreno ad ogni giro della ruota.

Transition Sentinel

Durante questo periodo speciale, anche la pista sembra diversa.
Girare per anni sulle foglie compresse, corteccia, rami e detriti rossi fa eco attraverso il terreno che puoi quasi sentire nel petto. Ma per questi motivi, non dura a lungo.

Presto il terreno sarà spostato, le radici e le rocce saranno esposte e i toni un tempo profondi e morbidi saranno sostituiti da forti colpi mentre le tue gomme catturano i braking bumps del nuovo tracciato.

Transition Sentinel

Ma per fortuna c’è sempre la prossima traccia, o la prossima tempesta, che porta un altro giorno di polvere.
Per noi questo è il paradiso.

Premete play, alzate il volume ed entrate nel mood:

 

In questo video, John Richardson guida la sua Transition Sentinel V2.

Transition Sentinel

Ecco cosa ha detto su questa bici:
«Ho guidato la Sentinel precedente in tutto il mondo la scorsa stagione, gareggiando in EWS, guidando nei bike park e divertendomi ovunque. Questa nuova iterazione non è solo un cambiamento estetico. La curva di compressione, l’angolo di sterzo e la lunghezza del carro aggiornati hanno reso la nuova Sentinel ancora più ispiratrice di fiducia. Queste potrebbero sembrare delle parole scontate, ma per me è realmente così: quando vedo una nuova linea, riesco ad affrontarla con più facilità grazie alla maneggevolezza maggiore. La sospensione è più flessibile, offre più grip, ma anche più supporto in caso di forti impatti, mantenendola composta in ogni situazione. Le mosse che pensi saranno turbolente, finiscono per lisciarsi».
John Richardson

Per altre informazioni sulla Transition Sentinel V2 visitate il sito TrantisionsBike.com

Redazione MtbCult

Ecco tutti gli articoli realizzati dallo staff di MtbCult. Resoconti, video, comunicati ufficiali e tutto ciò che può attirare la vostra attenzione. La redazione di MtbCult.it