• 19
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COMUNICATO UFFICIALE

Cosa c’è di più bello che organizzare un fantastico giro in bici, o addirittura una vacanza ciclistica, con i bambini? Tuttavia, se volete essere sicuri che la vostra vacanza dei sogni non si trasformi in un incubo, vale la pena di considerare alcune idee.
La terza parte della serie “Heroes inspire Heroes” riguarda i “giri in bici in famiglia”.
Iniziamo con un video, poi riassumiamo i concetti principali:

La destinazione e la tempistica sono tutto.
“Con i miei figli naturalmente percorro giri differenti rispetto a quelli che faccio con i miei amici”, commenta Holger Meyer, ex professionista della Coppa del Mondo e padre di due bambini. Quando scelgono un giro, i genitori potrebbero dover imparare a tenere a freno i propri sogni: il confine tra uno sbadiglio e un grido di dolore è molto sottile. Quindi tenete gli occhi puntati sulla ricompensa.
Iniziate con un viaggio di due ore nel bosco dietro casa per accontentare tutti, e, con l’aumentare delle capacità e dell’esperienza, aumenteranno anche le aspettative per il giro.
Mentre i bambini hanno tantissima energia, è importante ricordare che non sono motori diesel e la loro energia finisce presto. Quindi, viaggiate a velocità confortevoli così che tutti possano rilassarsi e chiacchierare.
E nessuno sprint fino sul passo! Lascerebbe a secco di potenza i bimbi quasi immediatamente. Quando l’energia e il morale iniziano a calare, è ora di tirar fuori dallo zaino barrette di cioccolata e caramelle gommose.

Scott Heroes Inspire Heroes

PAROLE DETTATE DALL’ESPERIENZA, PROPRIO COME FANNO GLI SHERPA
Parola chiave: zaino. Cos’altro deve essere nello zaino assieme a cibi energetici dolci?
La cosa più importante di tutte è l’abbigliamento antipioggia: anche se genitori esemplari avranno controllato le previsioni del tempo prima del grande giro, un breve temporale può mettere un freno al giro più bello. Come già detto, molte barrette energetiche, mele e salamini.
L’acqua fresca è la miglior bevanda con cui riempire le borracce.
Protezioni morbide per schiena e ginocchia, pompa e due camere d’aria di ricambio e sarete pronti a partire. Fermi! Non dimenticate il kit di pronto soccorso!
Assicuratevi che il GPS e il telefono siano carichi. I nativi dell’era analogica porteranno invece la cara vecchia mappa.
I genitori modello porteranno lo zaino più capiente, per togliere peso dalle spalle dei loro bambini.

GLI INGREDIENTI PIÙ IMPORTANTI PER IL GIRO IN BICI PERFETTO PER L’INTERA FAMIGLIA
Per assicurare che questo giro insieme termini battendo il cinque (e non con estrema frustrazione), dev’essere soprattutto eccitante. Niente può essere più noioso di salite infinite nel bosco, specialmente in sella a una bici troppo pesante. Immaginate se la vostra bici pesasse metà del vostro peso… Se investite in una bici da bambini di alta qualità, pagherà dividendi in qualsiasi tour. Sempre più località ciclistiche hanno funivie che portano sulla cima persone e mezzi in un lampo: ai bambini piace, ed è qualcosa di positivo per le loro batterie fisiche, che si scaricheranno in discesa più facilmente di quello che molti genitori si aspetterebbero.

Scott Heroes Inspire Heroes

Sull’argomento delle discese: i bambini hanno bisogno di eccitazione senza essere troppo stressati, quindi i single trail leggeri sono migliori delle stradone sterrate.
I genitori vanno per primi in quanto i bambini imparano meglio copiando. Se mamma o papà vanno per primi (assumendo che abbiano una buona tecnica), i bambini seguiranno copiando, senza che i genitori debbano spiegare molto.
Apprendere compiendo azioni è sempre una buona cosa! Ma, naturalmente, a volte anche i bambini possono andare per primi: in questo modo possono imparare a fare stime della velocità, trovare le traiettorie perfette, diventando padroni del loro trail.

ANDIAMO IN VACANZA IN BICI! LE NOSTRE MIGLIORI 5 LOCALITÀ CICLISTICHE ADATTE PER FAMIGLIE
Due ferrovie di montagna, un bike park adatto alle famiglie e trail scorrevoli infiniti, assieme a campeggio semplice e buon cibo a buon prezzo: questa è Livigno, in provincia di Sondrio.
L’area franca della valle alpina tra il massiccio dell’Ortler e il pizzo Bernina è uno dei punti top per le famiglie in bici (e non solo).
Ma Sölden in Austria non è distante: “Bike Republic”, recentemente fondata, offre trail scorrevoli ben indicati, una struttura di funicolare perfetta, un pump track village e autentici rifugi di montagna in stile tirolese.

Scott Heroes Inspire Heroes

Il paradiso per bambini più puro è Serfaus-Fiss-Ladis, in Austria, affacciato sulla Valle Inntal. I
l bike park è famoso tra giovani e meno giovani con i suoi percorsi a ostacoli di allenamento, trail di montagna scorrevoli e un mega pump track, anch’esso nella tipica ospitalità tirolese.
La Svizzera è da lungo tempo una mecca delle bici. Il centro ciclistico di Arosa Lenzerheide offre possibilità infinite per i trail alpini più alti, che sono anche adatti ai teenager ambiziosi. Anche se papà avrà da spendere di più, il panorama magnifico delle montagne e lo stile svizzero sono gratis! Vi piacerebbe una settimana di bici, relax e divertimento? Allora la stazione ciclistica di Massa Vecchia nella cittadina toscana di Massa Marittima è il posto giusto per voi.
Qui tutto ruota attorno alle biciclette: comincia con il pump track interno e finisce con giri enduro audaci con un servizio di navetta a quattro ruote motrici. Il paradiso italiano per le famiglie in bici!

Q&A CON KAREN E HOLGER, I NOSTRI GENITORI BIKERS
– Se doveste scegliere uno dei vostri viaggi in bici per famiglie, quale sarebbe il più speciale e perché?
– La nostra traversata delle Dolomiti è stata una delle migliori esperienze perché eravamo sulle montagne per un paio di giorni e abbiamo pernottato in rifugio. È un momento speciale se riesci a vedere il tramonto con i tuoi bambini e non devi avere la fretta di tornare a valle.

– Quanti anni avevano i vostri bambini quando avete fatto il primo viaggio lungo (più di un giorno) in bici in famiglia?
– Nel nostro primo viaggio lungo avevano 8 e 12 anni, per essere sicuri che potessero gestire la maggior parte dei problemi da soli, con noi lì per aiutarli, e naturalmente, portare tutte le cose di cui avevano bisogno nel nostro zaino. Prima di quella volta aveva fatto viaggi solo di un giorno.

Scott Heroes Inspire Heroes

– C’è qualcosa che portate sempre con voi quando pedalate coi vostri ragazzi?
– Orsetti gommosi e un Towee sono essenziali. Bisogna sempre portare qualcosa per trainare i bambini. Può essere una camera d’aria, una corda, qualsiasi cosa. E mai dimenticarsi le caramelle!

– Siete mai andati in un viaggio in bici in famiglia e qualcosa è andato storto? Ditecelo!
– Certamente, ci sono state svariate situazioni che hanno trasformato un viaggio in un incubo. Il momento peggiore è quando i bambini hanno fame e ti sei dimenticato di portare il cibo, nessun rifugio in vista, e loro smettono improvvisamente di pedalare e non ne vogliono più sapere di continuare. Che cosa bisogna fare? Alla fine qualcuno deve essere diplomatico e convincerli a continuare. Come papà o mamma bisogna saper indossare le vesti di allenatore, amico, psicologo e insegnante, tutti in una persona sola, ma è divertente.

– I viaggi in bici più lunghi spesso hanno un bel po’ di salite. Come motivate i vostri bambini a percorrere le salite più lunghe?
– Troviamo il percorso adatto, cercando di evitare salite ripide e noiose, facciamo pause, pianifichiamo più tempo di quello che normalmente occorrerebbe, e cerchiamo di trovare rifugi dove servano molta pasta! E naturalmente, li trainiamo per strada se necessario.

Vi siete persi gli altri episodi di Scott Heroes Inspire Heroes?

Qui l’episodio 1:

VIDEO – Perché i bambini dovrebbero andare in Mtb?

Qui l’episodio 2:

VIDEO – Scott Heroes inspire Heroes ep 2: consigli su equipaggiamento e abilità di guida

Per informazioni Scott-Sports.com

Redazione MtbCult

Ecco tutti gli articoli realizzati dallo staff di MtbCult. Resoconti, video, comunicati ufficiali e tutto ciò che può attirare la vostra attenzione. La redazione di MtbCult.it