scritto da Daniele Concordia in Tecnica il 14 Dic 2018

Integratori alimentari: ecco a chi servono davvero e a chi non

Integratori alimentari: ecco a chi servono davvero e a chi non
        
Stampa Pagina

Sono sempre numerosi i ciclisti e i bikers che utilizzano o vorrebbero utilizzare degli integratori alimentari per stare più in forma, per recuperare meglio o per migliorare le prestazioni.
Allo stesso tempo, però, tanti altri sono contro qualsiasi tipo di supplemento energetico.
Ma allora, gli integratori alimentari servono oppure no?
Come accade spesso, la verità sta nel mezzo e proprio per questo motivo abbiamo voluto realizzare un articolo che potrebbe chiarirvi un po’ le idee.

Integratori alimentari



Prima di iniziare, però, vogliamo fare tre premesse:

1) L’eventuale utilizzo di integratori alimentari andrebbe sempre pianificato con un medico, per capire se sono realmente indispensabili e in tal caso quali prodotti scegliere.

2) Non tutti gli integratori sono uguali, esistono numerose famiglie di prodotti (proteici, energetici, stimolanti, vitaminici, salini…) e ognuna ha una funzione ben specifica. Per trarne beneficio (ammesso che ce ne sia bisogno) è indispensabile capire bene quali potrebbero servirci e quali no.

3) Gli integratori alimentari non sostituiscono una dieta sana e bilanciata: senza un corretto stile di vita, qualsiasi tipo di supplemento diventa inutile o ancora peggio va soltanto a sovraccaricare gli organi interni come fegato, intestino, reni e così via. Senza contare l’impegno economico.

Integratori alimentari

Ora entriamo più nello specifico…

Chi potrebbe trarre beneficio dall’utilizzo di integratori alimentari
Come abbiamo già accennato, gli integratori alimentari potrebbero servire a coloro che, per diversi motivi, non riescono ad integrare determinati nutrienti con la normale alimentazione.
Questo può capitare per via degli allenamenti pesanti e/o frequenti, oppure per problemi specifici, a volte genetici del soggetto. Ecco perché è sempre consigliabile ascoltare il parere di un medico.
Facciamo un esempio: un pro’ che si allena tutti i giorni, magari anche più volte al giorno, sicuramente potrebbe trarre beneficio da alcuni integratori studiati per recuperare in modo ottimale, che mixano proteine (o amminoacidi) e carboidrati ed aiutano a ripristinare le scorte di glicogeno muscolare in minor tempo.

Integratori alimentari

Stesso discorso se parliamo di amatori “evoluti” che si allenano tutti i giorni (o quasi) e magari lavorano anche.
Sia chiaro, nessun integratore potrà mai sostituire il dovuto recupero, ma in qualche caso potrebbero aiutare.
Gli integratori alimentari potrebbero essere utili anche se siamo in fase di preparazione per una marathon molto lunga o durante una gara a tappe: se si svolgono sforzi ripetuti e importanti per più giorni consecutivi, un supplemento energetico potrebbe aiutare a reintegrare i nutrienti, i sali minerali e le vitamine perse con la sudorazione.

Integratori alimentari

In caso di gare molto intense, anche corte, uno o due gel di zuccheri a rilascio veloce potrebbero servire un po’ a tutti, a patto di scegliere quelli che il nostro stomaco tollera, fate qualche prova prima…
E attenti a quelli con caffeina, da utilizzare solo a fine gara e non quando fa molto caldo (la caffeina potrebbe causare disidratazione).
In inverno, chi pratica la palestra, potrebbe utilizzare delle proteine in polvere per ricostruire la muscolatura persa durante la lunga stagione e per massimizzare il lavoro con i pesi. Ma anche in questo caso, bisogna capire bene di che tipo di proteine abbiamo bisogno: siero del latte, caseine, blend e così via.

Integratori alimentari

Le proteine in polvere possono essere usate in casi particolari per aiutare la sintesi proteica e/o recuperare meglio. Ma per capire se potremmo trarne realmente dei benefici bisognerebbe valutare la situazione personale insieme ad un medico dello sport.

Un’altra classe di sportivi che potrebbero trarre beneficio dagli integratori alimentari è quella di chi ha problemi o carenze specifiche, indipendentemente dall’attività fisica.
Chi ad esempio ha problemi di crampi o suda troppo, potrebbe utilizzare delle formulazioni specifiche di sali minerali.
Oppure, chi tende a scendere troppo con ferro ed emoglobina potrebbe utilizzare dei multivitaminici con ferro, vitamine del gruppo B e vitamina C.
Anche in questi casi, ovviamente, il parere del medico è fondamentale!

Integratori alimentari

Un “ciclo” di multivitaminici in particolari periodi dell’anno potrebbe far bene a chiunque, a patto di non abusarne.

Concludiamo con chi segue delle diete particolari, come ad esempio quella vegana o chi comunque per cultura e tradizione limita il consumo di una particolare classe di macronutrienti.
Ecco, in questi casi, oltre a studiare degli abbinamenti specifici di alimenti che aiutano a restare in forma, si potrebbe pensare a degli integratori alimentari per compensare le eventuali carenze.

Integratori alimentari

Chi limita o elimina dalla propria alimentazione gli alimenti animali, potrebbe aver bisogno di un integratore a base di vitamine del gruppo B e/o del ferro.

 

Chi può fare a meno degli integratori alimentari?
Ci è capitato più volte di vedere amatori assumere degli amminoacidi ramificati al termine di una sgambata o di un allenamento blando: niente di più sbagliato!
Ecco, la classe di chi potrebbe fare a meno degli integratori è proprio quella di chi si allena poco o, pur allenandosi con metodo, ha tutto il tempo necessario tra una seduta e l’altra di recuperare e ripristinare le scorte di glicogeno muscolare.

Integratori alimentari

Un amatore medio, che si allena due/tre volte durante la settimana, potrebbe non avere la necessità di integrare con dei prodotti specifici.
In questi casi, una corretta alimentazione basta e avanza!
E servono ancora meno a chi pedala una volta a settimana, magari solo nel weekend: se tornate a casa sfiniti, è semplicemente perché non siete sufficientemente allenati e avete dato troppo rispetto alle vostre possibilità, nessun integratore potrà aiutarvi.
Un esubero di integratori alimentari, se l’organismo non ne richiede l’utilizzo, va soltanto a sovraccaricare gli organi vitali.

Integratori alimentari

Chi ha problemi di sovrappeso, a maggior ragione deve valutare bene l’utilizzo di integratori alimentari, perché alcuni prodotti potrebbero peggiorare la situazione.
Vedi ad esempio gli energetici che contengono molti carboidrati, oppure le formulazioni a base di sali minerali e zuccheri.
Nella classe di chi potrebbe fare a meno degli integratori alimentari c’è anche chi ha dei problemi fisici, ad esempio quelli renali: questo è un argomento serio, evitate qualsiasi integratore se avete problemi di questo tipo e consultate un medico per capire se e come intervenire a livello di supplemento.

Integratori alimentari

Ricapitolando, quindi, gli integratori alimentari potrebbero essere utili nei casi in cui ci siano realmente delle carenze di nutrienti, dovute all’allenamento o a problemi fisici particolari, ma che comunque siano reali ed approvate.
In tutti gli altri casi, un’alimentazione sana e bilanciata, che includa le giuste quantità di proteine, carboidrati, grassi e vitamine è più che sufficiente.
In ogni caso, anche chi ha realmente necessità di utilizzare degli integratori alimentari, farebbe bene a programmare dei periodi di “scarico” per dar modo all’organismo di non sovraccaricarsi e di non incappare in una sorta di “assuefazione” fisica e psicologica.

SuperOp, integratori alimentari

Per tutti gli altri articoli sull’allenamento in Mtb cliccate qui.

Qui, invece, tutti gli articoli sulla preparazione pubblicati su BiciDaStrada.it.



        
Torna in alto