scritto da Simone Lanciotti in Tecnica,Tutorial il 09 Ott 2014

Sospensioni: come si regolano? Risponde l’esperto…

Sospensioni: come si regolano? Risponde l’esperto…
        
Stampa Pagina

PESARO – Se il mondo delle sospensioni vi affascina e vi incuriosisce, allora questo articolo fa per voi.
Il livello tecnico raggiunto e la quantità di conoscenze richieste per potersi fregiare del titolo di “esperto di sospensioni” è così elevato che iniziare a capire qualcosa di questo mondo può risultare molto ostico.
Proviamo allora a semplificare un po’ le cose, iniziando dalle basi.

Eros Taboni

Eros Taboni

Avendo avuto a disposizione un tecnico qualificato come Eros Taboni, durante una pausa del corso di formazione Andreani, gli abbiamo rivolto qualche domanda.
Sui seguenti argomenti.

Iniziamo dal Sag
Di Sag se n’è già parlato, ma dato che è una delle operazioni basilari per la taratura di una sospensione, abbiamo chiesto a Taboni di darci la corretta definizione.
Per ascoltare le sue parole cliccate sul pulsante arancione:

Come si regola la velocità di ritorno?
Il cosiddetto rebound definisce la velocità con la quale una sospensione si estende dopo essersi compressa in seguito a un impatto.
Tutte le moderne sospensioni sono dotate di questo registro ed è fondamentale dargli il giusto numero di “click” (dato che è un registro indicizzato).

Che cosa sono le alte e le basse velocità di compressione?
L’errore più comune che si commette è confondere le alte e le basse velocità di compressione con la velocità della bici.
Nulla di più sbagliato…

Come si regola la velocità di compressione?
Non parliamo solo di lock-out (che a tutti gli effetti agisce sulla compressione), ma anche della cosiddetta “piattaforma stabile”, cioè di un freno idraulico che attenua (e non annulla) l’affondamento ritmico della sospensione posteriore (il cosiddetto dondolamento). Senza dimenticare le staccate in discesa.

La manutenzione alla portata di tutti
Quali sono gli interventi che ognuno di noi può effettuare sulle sospensioni? Che cosa fare al termine e prima di un’uscita?

Per quanto riguarda la lubrificazione delle spugnette dei paraolii, però, quanto suggerisce Taboni non ha una validità universale e prima di effettuare questa operazione è bene accertarsi che il manuale di uso e manutenzione della forcella lo preveda.

Le spugnette che servono a tenere lubrificati gli steli e le tenute.

Le spugnette che servono a tenere lubrificati gli steli e le tenute.

Il tecnico di Andreani, poi, ci tiene a puntualizzare una serie di aspetti molto importanti che riguardano le sospensioni:

– La sospensione che si blocca in salita non è sempre un vantaggio, almeno nell’offroad.

– Anche nell’Xc (cioè con sospensione dal travel contenuto) si possono avere benefici enormi. Anche in salita.

– Il lavoro di ottimizzazione non richiede per forza spese enormi.

– Non cambiate la forcella solo perché non funziona più come una volta. Ovvero ricordarsi dell’importanza della manutenzione.

Il tema sospensioni, però, non può esaurirsi qui, anche perché è uno dei componenti della Mtb che è oggetto maggiori attenzioni, specialmente negli ultimi anni.
Ciò che conta è aver compreso l’importanza di una forcella e/o un ammortizzatore che funzionano per bene.

        
Torna in alto