scritto da Giuseppe Scordo in News il 06 Set 2014

Hafjell: Absalon mondiale, Fontana fantastico bronzo

Hafjell: Absalon mondiale, Fontana fantastico bronzo
        
Stampa Pagina

Una seconda giovinezza. Julien Absalon ferma il dominio di Nino Schurter e dopo la Coppa del mondo si prende pure il mondiale. Eccezionale la condotta di gara del fuoriclasse francese, involatosi a tre giri dalla fine verso una gloria iridata che gli mancava dal 2007.

XCO_ME_Julien-Absalon_Olav-Søhagen(02)

Julien Absalon.

Ad Hafjell duello (in versione biammortizzata) doveva essere e duello è stato. Absalon e Schurter, Schurter e Absalon fin dai primi chilometri. Gli altri a giocarsi l’ultimo gradino del podio. Con un Fontana subito pimpante.

XCO_ME_Nino-Schurter_Olav-Søhagen(02)

Nino Schurter.

Absalon ha staccato lo svizzero in salita e ha incrementato il vantaggio chilometro dopo chilometro, giungendo al traguardo quasi 2’ prima dell’iridato uscente, caduto tra le rocce nell’ultima discesa senza compromettere l’argento (polso dolorante all’arrivo).

XCO_ME_Julien-Absalon_Olav-Søhagen(04)

Al terzo posto un bravissimo Marco Aurelio Fontana, che il mondiale lo ha preparato bene e ha chiuso con l’acuto, quello più prestigioso, una stagione che lo aveva esposto anche a forti critiche per mancanza di risultati.

Fontana_azione

Fontana sulle radici.

Fonzie è sempre stato davanti. Ha raggiunto e superato Fumic (foratura) e ha poi tenuto a bada il tentativo di rimonta dell’altro tedesco Milatz, che nell’ultima tornata sembrava sul punto di poterlo beffare grazie a un’accelerazione in salita e alla foratura del biker lombardo.
Al traguardo Fontana può dunque concedersi la consueta impennata. E’ una medaglia importante, che all’Italia mancava ai mondiali da 17 anni (1997, l’oro dell’attuale dt Pallhuber).

Fontana_medaglia

Il bronzo è al collo.

«Ci voleva – ha detto Fontana – Ci credevo e soprattutto ci credevano le persone vicine a me. Dopo una stagione molto difficile abbiamo puntato tutto al mondiale, tutto o niente, e abbiamo portato a casa un risultato importante per me e la nazionale. Sono felice e ringrazio tutti per il supporto».

Fontana_podio

Il podio di Hafjell.

Alle sue spalle Milatz, Fumic, Mantecon, Fluckiger, Kulhavy, Hermida e Naef. Buono il 13° posto di Andrea Tiberi, 20° Gerhard Kerschbaumer, a un giro Luca Braidot, Daniele Braidot ed Elia Silvestri.

Classifica Mondiale Hafjell Xc 2014 Uomini

Ps: Nino Schurter ha combattuto come suo solito. E con il suo solito stile. Ecco il suo commento comparso poco fa su Fb:

        
Torna in alto