scritto da Redazione MtbCult in News il 30 Ott 2018

Strails, per conoscere (e condividere) lo stato dei sentieri

Strails, per conoscere (e condividere) lo stato dei sentieri
        
Stampa Pagina

In questo articolo vogliamo presentarvi l’applicazione “Strails”, una piattaforma web ideata da Maurizio Proietti per fornire un aiuto in più agli amanti della Mtb e del trekking.
Strails permette di capire lo stato dei sentieri e può connettersi anche con Strava, per identificare al meglio il segmento. Ecco come funziona.
DC

Strails



COMUNICATO UFFICIALE

Strails è una web application per la gestione dello stato dei sentieri.
Per accedere cliccate qui.
Questa applicazione nasce per essere un aiuto per tutti gli appassionati di Mtb
e trekking.
Permette di condividere lo stato di un sentiero o di un segmento Strava per
specificare se su un tracciato possano esserci problemi o difficoltà.
In questo modo chi vuole fare un giro può pianificarlo in base allo stato dei
sentieri che vuole attraversare e potrebbe essere un valido aiuto per aumentare la sicurezza sui sentieri, permettendo di sapere se ci sono ostacoli o situazioni pericolose.
In più avrebbe la potenzialità di essere un supporto per i trailer builder o
il CAI che saprebbero con più certezza dove e come intervenire per sanare un
problema.

Trail Building Weeks

L’applicazione Strails ha un funzionamento molto semplice.
Il suo scopo è quello di poter descrivere lo stato di un sentiero o di un segmento Strava.
Gli utenti di Strails possono conoscere le condizioni di un tragitto e decidere quali sentieri percorrere, preventivamente consapevoli e informati su eventuali pericoli presenti nel tracciato scelto.
Queste informazioni, condivise in modo social su Strails, permettono quindi di migliorare la sicurezza degli utenti e di poter scegliere il percorso più divertente e nelle migliori condizioni.
Inoltre anche i trail builder potranno intervenire in modo più preciso e puntuale per il ripristino dei sentieri grazie alle segnalazioni di Strails.

Strails

La web app Strails si può appaiare anche con Strava per ottenere un servizio più semplice e completo

Strails necessità di una banale registrazione con email e password oppure del login con il proprio account Google, Facebook o Strava.
La registrazione consente di commentare i soli sentieri presenti su Openstreetmap.
Cliccando anche su “Connect with Strava” si può accedere ai propri dati ed a tutti i segmenti Strava.
La connessione con Strava permette di poter recuperare le proprie attività e visualizzarle su una mappa (in arancione), contestualmente appaiono anche i sentieri OSM (in blu) ed i segmenti Strava (in rosso).
Gli ultimi due potranno quindi essere più facilmente individuabili per essere “commentati” cliccandoci sopra.

Strails

In certe situazioni, conoscere le condizioni del sentieri in anticipo può essere davvero utile

Per individuare un sentiero e poterlo “commentare” è anche possibile scorrere semplicemente la mappa cliccando su “apri e scorri la mappa”.
Zommando fino alla zona di interesse, oppure cliccando sull’icona in alto a sinistra per zommare sulla posizione corrente, si possono visualizzare tutti i sentieri cliccabili.
Ogni utente può anche inserire un sentiero o un segmento nei propri preferiti per poterlo consultare e commentare più agevolmente.
Tutto ciò che è nei preferiti può avere colore celeste (se non ha mai avuto commenti), verde (se l’ultimo commento è positivo), giallo (se l’ultimo commento è un avviso) o rosso (se l’ultimo commento segnala un pericolo o problema grave).
Il colore permette quindi una rapida valutazione.

Strails

La mappa di Strails

Essendo un’iniziativa nata da poco, Strails è in continuo aggiornamento, ogni feedback da parte degli utenti è utile per migliorare la web application.
Pertanto, se ritenete che questa possa essere una buona idea, dategli un’occhiata.

Per informazioni Strails.it



Tags

        
Torna in alto