scritto da Redazione MtbCult in News,Tecnica il 15 Mag 2019

Team Santa Cruz Fsa: i setup di Tiberi e Toccoli per le prime di Coppa

Team Santa Cruz Fsa: i setup di Tiberi e Toccoli per le prime di Coppa
        
Stampa Pagina

COMUNICATO UFFICIALE

Tocca ora al capitano Andrea Tiberi ed al giovane scudiero Zaccaria Toccoli raccontarci come si stanno preparando in vista della prova d’apertura dell’UCI MTB World Cup 2019 che accompagnerà all’esordio storico del brand Santa Cruz Bicycles nella Coppa del Mondo XCO.
Il loro punto di vista, alcune curiosità ma anche qualche piccolo dettaglio tecnico relativo alle loro biciclette.

Team Santa Cruz Fsa

Zaccaria Toccoli e Andrea Tiberi




Sarà per via dell’abitudine che ormai ci siamo fatti dopo questi primi tre mesi di gare in giro per l’Europa. Grecia, Francia, Austria, Germania ed Italia. Gare internazionali, C1, C2 ma anche HC.
Insomma, l’idea di un team ufficiale Santa Cruz che partecipa ad una gara XCO, Blur e Highball in griglia di partenza o immortalate mentre affrontano i più impervi tratti tecnici, pare già essere normalità. Che sia sempre stato così.
La verità, invece, è che il prossimo week end sarà certamente una data storica per il noto brand a stelle e strisce, già leader indiscusso nel segmento gravity a livello mondiale.
Grazie al Santa Cruz Fsa Pro Team, infatti, le bici californiane esordiranno per la prima volta nella storia anche sul prestigioso palco dell’UCI MTB XCO World Cup.
Fans o appassionati di numeri e statistiche di tutto il mondo, segnatevi questa data nei vostri almanacchi!

Team Santa Cruz Fsa

«Da un certo punto di vista la vedo come una grossa responsabilità – commenta il capitano Andrea Tiberi – perché saremo noi ad avere l’onore, e l’onere, di questo importante evento storico. È strano definirlo così, ma è così. In effetti tutto ormai sembra normale. Vedere una Santa in una gara XCO desta ancora un filo di curiosità ed interesse. Ma di certo non clamore. Se poi pensiamo al fatto che iniziamo a vederne anche altre oltre le nostre, un po’ ovunque, è un segnale importante che fa capire come anche altri piloti, professionisti e non, abbiano scoperto ed apprezzato le qualità di questi super mezzi».

Team Santa Cruz Fsa

Tempo di Coppa. Coppa del Mondo, anche se chiamarla “World Cup” ha tutt’altro fascino. Fa più figo!
Emozione! Tanta. Come sempre. Troppa, forse.
Agitazione, a mille!
Concentrazione, massima!
Anche perché stiamo parlando di uno degli appuntamenti più attesi dell’intera stagione.
Uno dei più importanti per ogni pilota professionista: «Ci si prepara praticamente tutto l’anno – spiega #ironTibi – anche se la visione è sempre più ampia e quindi si programmano allo stesso tempo anche i campionati nazionali e mondiali, certo. Ma la Coppa viene prima di tutto, per ordine cronologico forse. Ma diciamo che è la prima chance per giocarsi una fetta di stagione. Ecco perché quest’esordio si sente così tanto. Ecco perché ci arriveremo lavorando con attenzione sulla rifinitura. Qualche lavoro di qualità, ma senza esagerare. Io personalmente sto bene. Già negli ultimi appuntamenti sentivo la gamba rispondere a dovere. Staremo a vedere cosa avrà in servo per noi Albstadt».

Team Santa Cruz Fsa

Uno dei tracciati mondiali forse meno apprezzati dai bikers di tutto il mondo. Siamo in Germania, a metà strada tra Stoccarda a nord ed il lago di Costanza a sud. In una zona dove il colore predominante è il verde e la pianta più tipica è… Il luppolo!
C’è chi direbbe il contrario, ma per il Santa Cruz Fsa Pro Team pare essere il terreno ideale per esordire e chissà, forse festeggiare al meglio: «Si, per via di quello son sicuro non ci faremo mancare nulla, ma di fatto Albstadt è un tracciato duro. Per scalatori. Poco tecnico e per questo poco spettacolare, se non fosse per la folla oceanica che invade ogni anno la piccola conca entro cui è disegnato. Quest’anno poi pare sia cambiato qualcosa. E dalle prime immagini viste non credo ci attenda qualcosa di meglio, ma staremo a vedere».

Team Santa Cruz Fsa

 

L’unico ad avere un’opinione differente riguardo il tracciato è probabilmente il giovane Zaccaria Toccoli, nel 2018 vincitore della prova UCI Junior Series proprio su questo percorso: «Quest’anno sarà tutt’altra storia, ma è ovvio che il massimo risultato resta sempre il primo obbiettivo – ridacchia Zaky – tra gli Under23 ci sarà da menare più forte che tra gli Junior. Dobbiamo solo vedere cosa ci attende. Meteo. Condizioni tracciato. Poi le lunghe salite le abbiamo già messe in conto. Per questo io ho puntato a correre in Germania con la Highball. Ormai ho trovato un ottimo setup. Ad Albstadt opterò per la bicicletta più leggera ed agile. Per Nove Mesto, il week end successivo, tornerò in sella alla Blur. Non ho mai corso sul tracciato della Repubblica Ceca. Ma a detta dei miei compagni e da quanto visto in TV fino allo scorso anno, ci sarà di che divertirsi. Ma su quei passaggi il divertimento lo si può avere solo se si cavalca l’accoppiata Vpp® e Blur CC. Non vedo l’ora!».

Team Santa Cruz Fsa

Zaccaria giocherà quindi la stessa strategia di Greta Seiwald puntando sulla hardtail più scattante e leggera che Santa può offrire, per affrontare al meglio le salite di Albstadt, tornando poi sulla full suspended per spianare le asperità di Nove Mesto.
Nessun accortezza specifica per il giovane talento trentino che pare aver già trovato il feeling giusto con i suoi mezzi. Set up unico per ogni terreno, e per ogni situazione.
Greta, ma anche Gioele, hanno invece optato per interventi specifici sulle loro bici. Setup ad hoc su ammortizzatori, comandi e qualche trattamento particolare.
E #IronTibi invece? Cosa avrà in mente il capitano? Mettetevi comodi, perché siamo sicuri ne avrà di grosse da raccontarvi…

Team Santa Cruz Fsa

«Cosa posso dire? – esordisce Andrea – diciamo che non lascerò nulla al caso. Poi è ovvio che non posso svelare tutti i segreti. Resta il fatto che io, come già detto e per gli stessi motivi de #IlBullo, correrò entrambe le prove, anzi tutta la stagione a dire il vero, solo con la Blur. Quindi punto su di un settaggio della bicicletta che mi permetta di affrontare al meglio entrambe gli appuntamenti. Con un occhi di riguardo per la prova ceca».

Team Santa Cruz Fsa

«Per Albstadt, c’è solo da pensare a pedalare. Punto. Per Nove Mesto, beh…cambia! Ma giusto un pochino… – sorride con sarcasmo Tibi – Quello che vi posso dire è che sto mettendo a punto dei settaggi particolari grazie al supporto di alcuni miei partner tecnici con i quali sto collaborando al fine di sviluppare nuove soluzioni, prodotti e tante altre piccole belle cose. Zerofactory mi garantirà il massimo della protezione e della lubrificazione delle parti meccaniche in movimento: cuscinetti, catena e steli forcella. Ecco, la forcella appunto. Questo che sto per dirvi è un po’ da “old school“ ma sapete che a me piace provare, testare e mettere a confronto… Così da poter scegliere il meglio! Beh, in vista di Nove Mesto grazie a Mr.Wolf e all’esperienza dell’amico Alessio Seri abbiamo optato per tornare ad un kit speciale molla-aria per la forcella. Si tratta di qualche grammo in più, è vero. Ma io sono alla ricerca della sensibilità. E la molla ti permette di sentire il terreno come non mai. Poi, per finire, con Bike Evo di Driss stiamo lavorando ad un tuning più maniacale. Particolari, per lo più. Ma a questi livelli dobbiamo prendere in considerazione qualsiasi cosa e so che Driss è un mago in questo!».

Il team partirà alla volta della Germania già nella mattinata di giovedì. Per avere il tempo di sistemarsi, per sfruttare ogni minuto delle prove libere, per studiare le traiettorie del tracciato, verificarne le condizioni. Dalla giornata di sabato il via alle gare con gli Under23 e Zaccaria Toccoli pronto a suonare la carica con il pettorale n°101.
Poi domenica Greta Seiwald sarà la prima a mettersi in griglia tra le Under 23 donne, scattando dalla seconda fila con il pettorale n° 9.
Quindi il gran finale con la gara Open maschile in programma nel pomeriggio, dove Andrea Tiberi e Gioele Bertolini punteranno ad una grande rimonta scattando con i pettorali n° 80 e n° 95.

Team Santa Cruz Fsa

Per informazioni visitate la pagina Facebook o il profilo Instagram del Team Santa Cruz Fsa.



        
Torna in alto