scritto da Redazione MtbCult in News il 18 Set 2019

Mondiali Marathon 2019: gli azzurri pronti per Grächen

Mondiali Marathon 2019: gli azzurri pronti per Grächen
        
Stampa Pagina

COMUNICATO UFFICIALE

La Nazionale di Mirko Celestino è sbarcata ieri in Svizzera con 8 uomini ed una donna.
Il CT Celestino: «Le speranze di andare a medaglia sono concrete, siamo una delle nazioni che negli ultimi anni si è resa maggiormente protagonista”».

Mondiali Marathon 2019




Siamo ormai a pochissimi giorni dagli attesi Campionati del Mondo Marathon di Grächen, in programma domenica 22 settembre in Svizzera. I secondi mondiali Marathon organizzati dalla confederazione elvetica, che ospitò nel 2003 a Lugano Monte Tamaro proprio l’edizione inaugurale di questa disciplina, che è poi cresciuta negli anni creandosi un proprio spazio e calendario sulla scena internazionale del mondo offroad.
La Nazionale di Mirko Celestino è sbarcata ieri a Grachen, con 8 atleti uomini ed una donna: la nostra campionessa europea in carica Mara Fumagalli, che «Spero continui così e porti a casa una bella medaglia d’oro anche mondiale». Spiega il Commissario Tecnico alla vigilia della competizione internazionale. Al maschile scenderanno in campo invece Jacopo Billi, Michele Casagrande, Damiano Ferraro, Tony Longo, Daniele Mensi, Samuele Porro, Fabian Rabensteiner e Juri Ragnoli: le speranze di andare a medaglia sono più che concrete.

Dolomiti Superbike

Mara Fumagalli arriva a Graechen con la maglia di campionessa europea, ma vuole l’iride a tutti i costi!

Samuele Porro, campione italiano quattro volte consecutive e due volte di seguito medaglia d’argento europeo «Sarà il nostro “porta bandiera”, il nostro azzurro più in forma assieme a Fabian Rabensteiner – afferma il CT – Spero che migliori il suo piazzamento, non solo per il gruppo ma soprattutto perché se lo merita: è sempre davanti e ai mondiali si comporta sempre molto bene, ho molta fiducia in lui. Siamo qui sicuramente per fare bene ed ottenere risultati importanti: siamo una delle nazionali più rappresentate, una delle nazioni che negli ultimi anni si è resa maggiormente protagonista. I ragazzi sono in forma e negli ultimi tempi hanno portato ottimi risultati nelle Marathon».

Samuele Porro è in cerca di riscatto dopo l’argento del campionato europeo

Tanti i pretendenti a un posto sul podio, tra cui il colombiano Leonardo Paez, il campione europeo Tiago Ferreira, il russo Alexey Medvedev, i due cechi Kristian Hynek e Martin Stosek, l’austriaco Alban Lakata, solo per citare i principali.
A sorpresa al via anche alcuni top riders dell’Xc: due nomi su tutti quelli del ceco Ondrej Cink e il francese Jordan Sarrou.

 

Curioso notare l’assenza dei due campioni uscenti ovvero il brasiliano Henrique Avancini e la danese Annika Langvad.
In campo femminile si schiererà a sorpresa al via la tedesca Elisabeth Brandau, ma anche e soprattutto la campionessa del mondo Xc, Pauline Ferrand Prevot, a caccia di uno storico bis di maglie iridate nello stesso anno.

«Il percorso sarà impegnativo ma non impossibile – spiega ancora Celestino. Che aggiunge «Circa 90 chilometri per i ragazzi, con ben 3.600 metri di dislivello, 70 invece i chilometri da percorrere per le ragazze. Ci saranno lunghi tratti di asfalto in salita e dovremo provare a stare al coperto, cercando di sfruttare anche il lavoro degli altri. Noi ci crediamo».

IL PROGRAMMA
Domenica 22 settembre
Marathon femminile – ore 9.00
Marathon maschile – ore 10.00

Per informazioni FederCiclismo.it o Bike.Graechen.ch



        
Torna in alto