•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COMUNICATO STAMPA

Lavarone (TN) e le fortezze dell’Alpe Cimbra hanno accolto ieri 1000 biker per la 100 Km dei Forti, seconda tappa di “Trentino MTB presented by crankbrothers” e ultima delle tre gare del 1000Grobbe Bike Challenge, di scena questo week end sugli sterrati trentini.

partenza2
La partenza della 100 km dei Forti 2015

La prova odierna ha visto trionfare in solitaria il bresciano Juri Ragnoli e la vicentina, ma comasca d’adozione, Annabella Stropparo sul percorso “marathon” di 92 km e 2700 metri di dislivello, mentre il trentino Ivan Degasperi e la vicentina Jessica Pellizzaro si sono imposti nell’itinerario “classic” di 57 km e 1450 metri di dislivello.

PodioMenMarathon02
Il podio maschile Marathon

La gara è scattata alle 9 dal Parco Palù di Lavarone quando un pallido sole illuminava il lungo serpentone di rider allineati in partenza.
Dopo le prime pedalate, però, un violento temporale si è abbattuto sull’Alpe Cimbra rendendo la prova ancor più dura e gli sterrati ancor più fangosi, ma fortunatamente l’acquazzone è durato solo pochi minuti consentendo poi ai concorrenti di proseguire all’asciutto per buona parte della gara, con il sole ad illuminare gli arrivi dei primi classificati del “marathon”.

Pronti, via e Mirko Tabacchi è subito scattato in testa al gruppo, ma alle sue spalle Diego Arias Cuervo, Luca Ronchi, e Pietro Sarai del team Repartosport-LeeCougan chiudevano subito il buco e al comando della gara si formava un drappello di uomini dove c’erano anche Johann Pallhuber, Klaus Fontana e lo sloveno Michael Mayer, mentre più indietro rimanevano attardati il veterano Marzio Deho e la coppia del Team Scott formata da Franz Hofer e Juri Ragnoli.
In cima alla salita di Passo Vezzena, all’ombra di Forte Busa Verle, Deho riusciva a riagganciare il gruppetto al comando che proseguiva spedito in direzione di Forte Campo e Malga Millegrobbe, con Arias Cuervo sempre molto attivo in testa al gruppo dei migliori.

La gara esplodeva poi sulla lunga ascesa che dalla frazione di Carbonare portava a Forte Cherle: lo sloveno Mayer e il colombiano Cuervo provavano a scappare, ma dietro lasciavano ben poco spazio con Ragnoli che sulle rampe della salita riusciva a riportarsi sul gruppetto di testa, che allo scollinamento era composto da Arias Cuervo, Ronchi, Ragnoli e Fontana con Mayer e Deho più staccati e Pallhuber ancor più attardato a causa di una foratura.
Pochi chilometri più tardi l’altoatesino alzava definitivamente bandiera bianca quando sbagliava strada ad un bivio, vanificando così ogni velleità di ricongiungimento.

ronchi
Un gruppetto con Ronchi in testa

Le fatiche dei biker proseguivano verso Forte Sommo Alto e Forte Dosso delle Somme, punto più elevato della gara a 1644 metri di quota: su queste rampe Juri Ragnoli prendeva in mano la situazione ed al ritmo indiavolato del bresciano riusciva a resistere solo Luca Ronchi, mentre Klaus Fontana inseguiva a pochi secondi di distacco, con Deho ancor più attardato.
In cima al Forte Ragnoli e Ronchi avevano 30’’ di vantaggio su Fontana che nella discesa successiva riusciva a completare il ricongiungimento, mentre Ronchi doveva fare i conti con una foratura che ne rallentava l’azione.

A 15 km l’episodio decisivo, con Ragnoli che spiccava il volo sull’erta di Passo Sommo e agli inseguitori non rimaneva altro che accontentarsi della lotta per le posizioni di rincalzo.
Juri Ragnoli transitava quindi da solo sul traguardo di Lavarone e festeggiava assieme alla fidanzata il terzo successo personale alla 100 Km dei Forti dopo le vittorie nel 2012 e nel 2014.
Il podio è stato completato dall’altoatesino Klaus Fontana secondo a 1’52’’ e dal piemontese Luca Ronchi, terzo a 2’37’’ dal vincitore.

Ragnoli_Arrivo02
Vittoria di Ragnoli: per lui terzo successo personale alla 100 km dei Forti

La prova femminile, invece, non ha avuto storia fin dai chilometri iniziali, con Annabella Stropparo (foto in basso) che ha fatto gara a sé senza che nessuna delle inseguitrici riuscisse ad impensierirla.
La veronese Lorena Zocca, infatti, è giunta al secondo posto con oltre 28’ di ritardo dalla vincitrice, con la bergamasca Chiara Mandelli che conquistava il terzo posto a 29’17’’ dopo aver superato Lorenza Menapace al km 60 quando la trentina, alla prima gara lunga della stagione, entrava in crisi e concludeva poi quarta.

stropparo
Annabella Stropparo in un momento di gara

La gara sull’itinerario classic invece ha visto al comando sin dalle prime battute Ivan Degasperi ed Enrico Franzoi, ma nella discesa di forte Belvedere il trevigiano rompeva la catena e così Degasperi ha proseguito tutto solo al traguardo, dove ha celebrato la vittoria facendo “esplodere” una fontana di coriandoli (foto sotto).

Degasperi_arrivo02
Ivan Degasperi vince il percorso Classic

In campo femminile, invece, la vicentina Jessica Pellizzaro ha bissato il successo di ieri alla Nosellari Bike (nella foto sotto la sua vittoria), aggiudicandosi la 100 Km dei Forti “classic” con un margine di 1’11’’ sull’altra vicentina Edi Boscoscuro e di 2’43’’ sulla bergamasca Nicoletta Bresciani, terza.

Pellizzaro_Arrivo
Jessica Pellizzaro si aggiudica la 100 km dei Forti, dopo aver vinto il giorno prima anche la Nosellari Bike

L’itinerario “breve” di oggi assegnava anche gli ultimi e decisivi punti del 1000Grobbe Bike Challenge, il circuito di tre gare di scena questo week end a Lavarone e sugli sterrati dell’Alpe Cimbra.
L’edizione 2015 del 1000Grobbe Bike Challenge è stata terra di conquista per due vicentini: Domenico Valerio e Jessica Pellizzaro.
La 100 Km dei Forti e il 1000Grobbe Bike Challenge sono stati orchestrati dallo Sci Club Millegrobbe in collaborazione con l’Apt Alpe Cimbra e la gara odierna era anche valida per i circuiti Trek Zerowind Off Road Challenge e “Trentino MTB presented by crankbrothers”.

Dopo la seconda tappa di Trentino MTB presented by crankbrothers i leader di categoria sono Klaus Fontana e Lorena Zocca (assoluta), Alberto Lenzi (Junior), Daniel Tassetti (elite sport), Ivan Degasperi (M1), Luca Zampedri (M2), Claudio Segata (M3), Michele Bazzanella (M4), Sandro Bruschetti (M5) e Piergiorgio Dellagiacoma (M6). Premi speciali dello Scalatore assegnati invece a Zocca e Degasperi.

Qui potete vedere una sintesi video della gara di ieri 100 Km dei Forti.
Poi di seguito trovate le classifiche maschile e femminile con le prime 10 posizioni per il percorso marathon e per quello classic.

Marathon maschile (prime 10 posizioni)
1 Ragnoli Juri Scott Racing Team 04:05:28.90;
2 Fontana Klaus Torpado Factory Team 04:07:21.40;
3 Ronchi Luca Avion Axevo Mtb Pro Team 04:08:06.28;
4 Deho Marzio Gs Cicli Olympia 04:08:46.21;
5 Tabacchi Mirko Gruppo Sportivo Forestale Asd 04:10:05.52;
6 Hofer Franz Scott Racing Team 04:15:07.21;
7 Dal Grande Stefano Asd Basalti 04:22:57.79;
8 De Polo Marco Spezzotto Bike Team Morgantini World Asd 04:28:37.45;
9 Arias Cuervo Diego Alfonso Ktm Torrevilla Mtb 04:29:11.46;
10 Valsecchi Matteo Asd Pavan Free Bike 04:29:16.95

Marathon femminile (prime 10 posizioni)
1 Stropparo Annabella Amici Di Annabella Asd 04:52:20.28;
2 Zocca Lorena Sc Barbieri 05:20:24.89;
3 Mandelli Chiara Asd Becycle Team 05:21:37.64;
4 Menapace Lorenza Focus Xc Italy Team 05:27:21.88;
5 Fasolis Costanza Repartosport-Leecougan 05:29:52.39;
6 Romanello Patrizia Torpado Factory Team 05:31:52.14;
7 Bonomi Simona Team Isolmant 05:32:28.00;
8 Pavani Barbara Asd Imola Bike 05:41:26.44;
9 Rossi Carolina Team Isolmant 06:07:27.20;
10 Lonardelli Francesca Carraro Team Trentino – Ale’ 06:13:24.26

Classic maschile (prime 10 posizioni)
1 Degasperi Ivan Team Todesco 02:24:05.60;
2 Tassetti Daniel Team Todesco 02:25:18.93;
3 Bonelli Efrem Bottecchia Factory Team 02:25:32.60;
4 Santoni Duilio Bike & Climb Ktm Team 02:26:51.56;
5 Zamboni Andrea Asd Brãfo Caffe’ – Unterthurner 02:28:07.70;
6 Valerio Domenico Team Corratec-Keit 02:28:22.60;
7 Pallaoro Christian Gs Cicli Olympia 02:30:04.88;
8 Della Dora Gabriele Team Todesco 02:30:42.80;
Zampedri Luca Sc Pergine 02:31:49.30;
10 Zampedri Andrea Vc Del Garda 02:32:10.30

Classic femminile (prime 10 posizioni)
1 Pellizzaro Jessica Team Rudy Project Pedali Di Marca 03:06:59.27;
2 Boscoscuro Edi Team Ecor Mtb Schio 03:08:10.76;
3 Bresciani Nicoletta Scott Racing Team 03:09:42.52;
4 Tresoldi Eloise Team Bramati 03:13:14.10;
5 Troldi Giovanna Gs Cicli Olympia 03:18:20.10;
6 D’amato Patrizia Team Bsr 03:25:00.26;
7 Lever Sandra Bike & Climb Ktm Team 03:25:09.26;
8 Florian Meriziana Mtb Club La Perla Verde 03:41:36.76;
9 Santello Monica Asd Salese Cycling Fpt 03:44:55.98;
10 Fusi Katiuscia Asd Valchiese Bike 03:46:52.24

Altre informazioni: www.1000grobbe.it

Redazione MtbCult

Ecco tutti gli articoli realizzati dallo staff di MtbCult. Resoconti, video, comunicati ufficiali e tutto ciò che può attirare la vostra attenzione. La redazione di MtbCult.it