•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

La Andes Pacifico è già un duello tra francesi. Al primo squillo di Fabien Barel, ha risposto il ruggito di Nicolas Lau: è lui il migliore della seconda giornata di Speciali in Cile. Ne sono state corse sei, e Lau ne ha vinte cinque, guadagnando diversi secondi in classifica generale su Fab, sempre leader ma con soli 15” sul rider Cube.

IMG_8627
Fabien Barel in riflessione. Nei prossimi due giorni dovrà difendersi dall’attacco di Nico Lau.

Le prime 3 Ps, Ruco Lata, Casa de Piedra e Rio Molina, si sono svolte in mattinata su sentieri aperti e lande sconfinate. Le restanti tre sono iniziate dopo il pranzo nella zona della Condorera: la partenza a 2500 metri d’altitudine, ed è qui che Fabien Barel è riuscito a strappare l’unica prova di giornata a Nico Lau.

IMG_8580

Al terzo posto c’è ora Chris Johnston, che ha scavalcato il rider locale Nico Prudencio, caduto e rimasto vittima di una lesione al ginocchio che lo ha costretto a ritirarsi dalla competizione.

IMG_5891
Nico Prudencio dice addio alla Andes Pacifico.

Perde una posizione Davide Sottocornola: ora è 10° a 4’47” dalla vetta. Per il rider piemontese ottime prove nelle prime due Ps (7° e 6°), poi qualche difficoltà nelle ultime tre, dove ha sempre viaggiato intorno alla quindicesima posizione.

Davide Sottocornola, a prova di selfie...
Davide Sottocornola, a prova di selfie…

Del secondo giorno della Andes Pacifico restano i paesaggi incredibili delle Ande e le temperature altissime (punte vicino ai 40°C) che hanno messo a dura prova i partecipanti.

Andes Pacifico – Classifica giorno 2

Andes Pacifico – Classifica generale

SAM0271

IMG_8160
Le Ande cilene come il Far West…

SAM0247

IMG_8104

IMG_5854

AP15_GP_3440

DSC_3872

AP15_GP_3257

AP15_GP_2588

Andes Pacifico 2015

IMG_8452

IMG_8263

Le foto di questo articolo sono di Gary Perkin, Claudio Olguin e Sam Needham.

Fonte montenbaik.com

Redazione MtbCult

Ecco tutti gli articoli realizzati dallo staff di MtbCult. Resoconti, video, comunicati ufficiali e tutto ciò che può attirare la vostra attenzione. La redazione di MtbCult.it