•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COMUNICATO STAMPA

Dopo l’argento di Anna Oberparleiter e il bronzo di Chiara Teocchi all’Eliminator, l’azzurra Eva Lechner, regala un secondo argento all’Italia ai campionati europei Xc.

Eva Lechner all'arrivo. Foto Michele Mondini
Eva Lechner all’arrivo.
Foto Michele Mondini

Lo conquista con determinazione nella gara cross country donne élite, perché è sfida aperta, dal primo all’ultimo dei quattro giri in programma, con le slovene Blaza Klemencic, bronzo poi al traguardo, e Tanja Zakelj, giù dal podio.
L’oro è andato alla ventiduenne svizzera, già vincitrice della prima e seconda prova di Coppa del Mondo, Jolanda Neff che fin dalle prime pedalate ha detto chiaramente di essere la leader indiscussa.

Foto Michele Mondini
Foto Michele Mondini

PODIO

Alle spalle della svizzera, la grande sfida tra Eva Lechner e prima la slovena Zakelj poi la connazionale Klemencic. Eva riesce a rispondere con decisione all’attacco della Klemencic all’ultimo giro facendo il buco e andando a conquistare l’argento infliggendole in distacco di 17”

«Già nella staffetta mi sentivo molto bene ed avevo buone sensazioni – dice l’azzurra – Sono molto contenta di questa medaglia. Fin da subito sono stata in testa e ho capito che la svizzera ne aveva di più quindi ho deciso di fare la corsa per il secondo posto. E’ stata bagarre con le slovene ma alla fine, all’ultimo giro, sono riuscita a rispondere all’attacco della Klemencic con determinazione e a conquistare quei secondi e terreno preziosi».
Per l’azzurra, sette volte campionessa italiana di specialità, questa è l’undicesima medaglia in ambito europeo ed il terzo argento (4 ori, 4 argenti e 4 bronzi sia individuali che nella staffetta”.

Sotto ordine di arrivo e i piazzamenti delle altre azzurre:
1 Neff Jolanda- Svizzera 01:18:11
2 Lechner Eva – Italia 01:18:57
3 Klemencic Blaza – Slovenia 01:19:14
4 Zakelj Tanja – Slovenia 01:20:27
5 Belomoina Yana – Ucraina 01:20:35
6 Dahle Flesjå Gunn Rita – Norvegial 01:21:01
7 Spitz Sabine – Germania 01:21:19
8 Last Annie- Gran Bretagna 01:21:32
9 Morath Adelheid – Germania 01:21:59
10 Benkó Barbara- Ungheria 01:23:25
17 Calvetti Serena 01:25:36
27 Oberparleiter Anna 01:28:54
29 Fumagalli Mara 01:29:28

Di seguito le immagini di Anna Oberparleiter e Chiara Teocchi all’arrivo:

Lo sprint fra la Stirnemann e la Oberparleiter (in seconda posizione). Foto Michele Mondini
Lo sprint fra la Stirnemann e la Oberparleiter (in seconda posizione).
Foto Michele Mondini
L'arrivo in terza posizione di Chiara Teocchi. Foto Michele Mondini
L’arrivo in terza posizione di Chiara Teocchi.
Foto Michele Mondini
Da sinistra Oberparleiter, Stirnemann e Teocchi. Foto Michele Mondini
Da sinistra Oberparleiter, Stirnemann e Teocchi.
Foto Michele Mondini
Foto Michele Mondini
Foto Michele Mondini

La gara uomini élite ha concluso la rassegna continentale ospitata a Chies d’Alpago.
Nella Top Ten il neo campione italiano di specialità, Andrea Tiberi. Mentre, al francese Jiulien Absalon il titolo continentale, il terzo consecutivo, vinto sullo svizzero Lukas Fluckiger (a 34”), argento e sul tedesco Manuel Fumic, bronzo a 50”.

Julien Absalon, 4ª vittoria del titolo continentale.
Julien Absalon, 4ª vittoria del titolo continentale.
Manuel Fumic, 3º posto. Foto Michele Mondini
Manuel Fumic, 3º posto.
Foto Michele Mondini

Dopo la buona prestazione nella staffetta, l’azzurro Tiberi con questo buon piazzamento, settimo a 2’14”, consolida la sua condizione su un percorso che comunque non gli si addice molto. Per Tiberi un buon risultato che lo proietta alle prossime gare internazionali ed in particolare ai Mondiali ad Andorra.

Andrea Tiberi all'arrivo Foto Michele Mondini
Andrea Tiberi all’arrivo
Foto Michele Mondini

«Speravo di arrivare tra i primi cinque ma la partenza non è stata tra le migliori e mi ha fatto perdere un po’ di terreno. Però la prestazione è stata buona ed ho migliorato la condizione di domenica quando ho conquistato il titolo italiano di specialità. Guardo avanti, a domenica prossima con l’esordio in maglia tricolore e non nascondo l’emozione. Poi le prove di Coppa e i Mondiali ad Andorra che mi entusiasmano perché il percorso mi si addice» conclude Tiberi.
«Ho cercato di svolgere una gara costante con l’idea di mettere in scena un finale competitivo – ha dichiarato Fontana all’arrivo – Guardando i tempi ho disputato un buon ultimo giro ma durante la gara andavo un po’ piano. Ho mantenuto il mio ritmo, svolgendo un lavoro che spero risulterà positivo per le prossime gare. Mi aspettavo di più ma questo è quello che riesco a dare in questo momento, vediamo come andranno le prossime due domeniche» ha commentato al termine della gara.

Braidot in azione Foto Michele Mondini
Braidot in azione
Foto Michele Mondini
Marco Aurelio Fontana Foto Michele Mondini
Marco Aurelio Fontana
Foto Michele Mondini

Questi i piazzamenti degli altri azzurri: 17º Daniele Braidot, 21º il fratello Luca, 25º Marco Aurelio Fontana, 31º Mirko Tabacchi, 32º Nicholas Pettinà, 41º Andrea Righettini, 42º Cristian Cominelli.

Catena rotta per Gioele Bertolini al Team Relay. L'Italia avrebbe potuto portare a casa un'altra medaglia. Sfortunatissimo l'atleta del team Merida. Foto Michele Mondini
Catena rotta per Gioele Bertolini al Team Relay. L’Italia avrebbe potuto portare a casa un’altra medaglia. Sfortunatissimo l’atleta del team Merida.
Foto Michele Mondini

L’Italia chiude questa rassegna continentale con tre medaglie di cui due argenti, uno nell’eliminator donne con Anna Oberparleiter e l’altro nel cross country con Eva Lechner ed un bronzo con la giovane Chiara Teocchi nell’eliminator.
«Gruppo compatto e buoni risultati. Anche se c’è del rammarico per l’oro perso nella staffetta e siamo, naturalmente, soddisfatti delle medaglie arrivate. Abbiamo ottime risposte dal settore femminile e buone da quello maschile. Ora continuiamo nella programmazione con le Coppe del Mondo e ci avviciniamo ai mondiali con una fiducia sempre più in crescendo” conclude il DT Hubert Pallhuber.

Tutti i risultati sul sito Uec.ch

Redazione MtbCult

Ecco tutti gli articoli realizzati dallo staff di MtbCult. Resoconti, video, comunicati ufficiali e tutto ciò che può attirare la vostra attenzione. La redazione di MtbCult.it