•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

GLI HIGHLIGHT VIDEO DELLA GARA SONO IN FONDO ALL’ARTICOLO

Sam Gaze, campione del mondo 2017 under 23, ha fatto un esordio di stagione davvero brillante.
E superiore alle aspettative.
Sul circuito di Coppa del mondo Xc Stellenbosch è riuscito a restare in testa insieme a Nino Schurter e Maxime Marotte e, poco più indietro, Van Der Poel.
La gara d’esordio del 2018 è iniziata con un duello che si è risolto solo nel finale fra Schurter e Gaze.
Alle loro spalle Maxime Marotte, che negli ultimi due giri rimane staccato di pochi secondi, si conferma come un cliente scomodo e da tenere in attenta osservazione.
Gli ultimi due giri di gara, però, sono stati un duello “freddo” fra Sam Gaze e Nino Schurter.
La domanda di tutti era capire quando e dove Schurter avrebbe aperto il gas.
E quando Schurter accelera, Sam Gaze rimane dietro di lui.
Marotte rimane a 11”, mentre Matthieu Van Der Poel è a 48”.

Coppa del mondo Xc Stellenbosch
UCI XCO World Cup in Stellenbosch, South Africa on March 10th, 2018 //
Foto Bartek Wolinski/Red Bull Content Pool
Coppa del mondo Xc Stellenbosch
Mathieu Van Der Poel
Foto Bartek Wolinski/Red Bull Content Pool
Coppa del mondo Xc Stellenbosch
Nino Schurter
Foto Bartek Wolinski/Red Bull Content Pool

 

Dietro il belga, Carod a oltre un minuto.
Schurter, però, riesce a tenere tutto sotto controllo.
Anche nel massimo sforzo e nelle fasi cruciali della gara riesce a dare la sensazione che si stia divertendo…
Inizia l’ultimo giro con Van Der Poel ancora in 4ª posizione a 48”.
Siamo in attesa dell’attacco di Schurter o della volata finale.
Oppure, chissà, dell’attacco di Gaze.
Schurter attacca in discesa.
Gaze prova a rispondere e riesce a restare attaccato allo svizzero.
Marotte è ancora in 3ª posizione.
Schurter tiene un ritmo alto e costante per cercare di fiaccare l’avversario per lo sprint finale.
Gaze passa in testa nella feed zone.
Schurter controlla da dietro.

Coppa del mondo Xc Stellenbosch
Nino Schurter
Foto Bartek Wolinski/Red Bull Content Pool
Coppa del mondo Xc Stellenbosch
Sam Gaze e Nino Schurter
Foto Bartek Wolinski/Red Bull Content Pool

 

Coppa del mondo Xc Stellenbosch
Sam Gaze
Foto Bartek Wolinski/Red Bull Content Pool
Coppa del mondo Xc Stellenbosch
Maxime Marotte
Foto Bartek Wolinski/Red Bull Content Pool

Gaze accelera in salita e prova un affondo, ma Schurter è ancora lì.
Lo svizzero sta studiando l’alfiere Specialized.
Gaze affonda di nuovo, ma Schurter non demorde.
Nuovo attacco di Gaze, stavolta potente, e Schurter fatica un po’ a tenergli la ruota.
Ma restano ancora insieme.
Gaze è ancora in testa, Schurter cerca di passare davanti, ma Gaze risponde e resta in testa.
La posizione di leader è cruciale nell’ultima parte di gara.
Schurter prende qualche rischio per passarlo, ma non riesce.
Gaze resta in testa in discesa.

Coppa del mondo Stellenbosch

Marotte sta rientrando, ultima curva, Gaze in testa, sprinta, affonda, Schurter cerca di riprenderlo, gli scappa via un pedale e non riesce a superare Sam Gaze che vince la sua prima gara di Coppa del mondo Elite.

Coppa del mondo Xc Stellenbosch
Sam Gaze e Nino Schurter
Foto Bartek Wolinski/Red Bull Content Pool
Coppa del mondo Xc Stellenbosch
Sam Gaze
Foto Bartek Wolinski/Red Bull Content Pool
Coppa del mondo Xc Stellenbosch
Sam Gaze
Foto Bartek Wolinski/Red Bull Content Pool

 

Coppa del mondo Stellenbosch

Sam Gaze vince e interrompe il dominio di Nino Schurter dopo una gara tiratissima.
Maxime Marotte è terzo e anche per il francese è stata una gara formidabile.
Il gap di Schurter con gli altri rider, oggi, è sembrato meno marcato che in passato.
«Un sogno che diventa realtà» ha dichiarato Sam Gaze dopo l’arrivo.

Di seguito la classifica dei primi 20:

Coppa del mondo Xc Stellenbosch

Qui invece i risultati completi.
Poco brillanti, purtroppo, gli italiani.
Andrea Tiberi è il primo nella classifica al 23º posto, poi il suo compagno di squadra Gioele Bertolini, 28º, e 31º Marco Aurelio Fontana.
Più indietro, in 42ª posizione, troviamo Gerhard Kerschbaumer, poi Mirko Tabacchi, 50º, Samuele Porro, 52º, Nadir Colledani, 53º, Michele Casagrande, 59º, Fabian Rabensteiner, 60º, Daniele Braidot, 68º, Lorenzo Samparisi, 70º, Andrea Righettini, 82º, Edoardo Bonetto, 84º, Mattia Setti, 85º, mentre si è ritirato Luca Braidot.

Qui tutti i nostri articoli relativi al mondo del cross country



Simone Lanciotti

Salve, mi chiamo Simone Lanciotti... e sono un appassionato di mountain bike come voi. Mi piace talmente tanto raccontare la mia passione per la Mtb che circa 20 anni fa ne ho fatto una professione. MtbCult.it è la stata la prima rivista che ho creato; poi eBikeCult.it e infine BiciDaStrada.it. La bicicletta in generale è stata ed è ancora per me una scuola di vita. Quindi, il viaggio continua e grazie per il contributo che date al nostro lavoro. Di seguito potete trovare tutti gli articoli firmati dal sottoscritto. Simone Lanciotti