•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

David Cachon e Cannondale siglano un accordo.
Proprio così, il celebre freerider spagnolo chiude il suo rapporto con Kross per accasarsi in casa Cannondale, ma a quanto pare la rottura con l’azienda polacca non è stata così “pacifica”.
E’ lui stesso a spiegare la vicenda con un comunicato ufficiale, che riportiamo di seguito.
DC

David Cachon e Cannondale



COMUNICATO UFFICIALE

«E improvvisamente… Cannondale! So che ti sembrerà strano ma il mio rapporto con Kross si è rotto. Volevo spiegarlo in questo modo, perché penso che sia sempre meglio affrontare le cose a testa alta e raccontare tutto mentre accade. Mi considero molto fortunato perché durante questo periodo di incertezza (COVID-19) tutti i miei sponsor hanno dimostrato di essere aziende appassionate e impegnate con lo sport e con i piloti che ne fanno parte. Tutti loro hanno mantenuto gli impegni e questo mi rende molto felice e orgoglioso di farne parte, in qualche modo. Grazie a SR Suntour, Vee Tire Co, Leatt, Alchemist, Shimano e Pro Bike Gear.
«Purtroppo la situazione con Kross è stata molto diversa e sono stato molto dispiaciuto. Avevo firmato un contratto biennale, ma a marzo, quando la situazione COVID ha cominciato ad aggravarsi, ho ricevuto una telefonata e sono stato informato che tutti i contratti stavano per essere annullati. E’ stata una situazione spiacevole, ho cercato di difendere la mia posizione ma ho deciso di perdere in questa controversia e accettare un accordo: rompere il contratto e incassare solo il 50% del mio stipendio quest’anno. Nello specifico, l’anno in cui sono state vendute più biciclette… Non è incredibile?

«Sono molto grato a Cannondale, mi ha davvero salvato, grazie a loro potrò finire le avventure che avevo programmato fino alla fine dell’anno. Mi hanno offerto un accordo per poter finire l’anno 2020 insieme a loro e di questo sono eternamente grato. Dato l’atteggiamento poco professionale di alcune aziende, la passione e la professionalità di altre fanno sì che il mondo della mountain bike rimanga una famiglia.
Non è molto usuale parlare di come il COVID-19 abbia influenzato la vita di noi piloti, so che non è facile tirare fuori qualcosa di buono da questa situazione, ma c’è. Abbiamo imparato a dare valore alle nostre vite, alle nostre famiglie e ai nostri amici, alle persone intorno a noi, alla salute. Per quanto riguarda il nostro sport abbiamo potuto vedere come i marchi del settore abbiano continuato a supportare i riders, dimostrando la loro fedeltà a questa passione chiamata mountain bike, ma… In molti casi purtroppo non è stato così».

Lasciando da parte i rancori tra David Cachon e Kross, quello che ci interessa è il fatto che nel futuro, anzi sin da subito, vedremo lo spagnolo in sella alle bici Cannondale.
Ecco qualche immagine della sua e-Mtb Moterra con allestimento “custom”:

David Cachon e Cannondale

David Cachon e Cannondale

David Cachon e Cannondale

David Cachon e Cannondale

David Cachon e Cannondale

David Cachon e Cannondale

In seguito la scheda tecnica completa:

Cannondale Moterra Neo “custom”
Teaio: Cannondale Moterra Neo 5
Forcella: SR Suntour Durolux 36 Boost EQ
Ammortizzatore: Sr Suntour TriAir 3CR
Serie sterzo: PRO Bikegear with carbon spacer
Attacco manubrio: PRO Tharsis  3FIVE CNC 45mm
Piega: PRO Tharsis 3FIVE Carbon, width 780mm, diameter 35mm
Manopole: PRO Dual Lock Race
Sella: PRO Stealth Offroad
Reggisella: PRO Koryak 150 Dropper
Batteria: Shimano STEPS 504Wh
Motore: Shimano E7000
Catena: Shimano Deore
Pedivelle: Shimano Steps
Cambio: Shimano Deore
Comando: Shimano Deore
Freni: Shimano XT 4 piston
Ruote: Alchemist MH27, 29”, carbon
Coperture: Vee Tire Flow Snap 29×2.35

Qui tutti gli articoli e i video di David Cachon.

Per altri video seguite il suo canale YouTube.

Per informazioni sulla sua bici Cannondale.com

Redazione MtbCult

Ecco tutti gli articoli realizzati dallo staff di MtbCult. Resoconti, video, comunicati ufficiali e tutto ciò che può attirare la vostra attenzione. La redazione di MtbCult.it