•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COMUNICATO STAMPA

Continua l’avventura sudamericana dell’Enduro World Series, che si sposta dalle coste cilene alle alte Ande dell’Argentina per la Cerro Catedral Montenbaik Enduro World Series presented By Shimano.

Richie Rude (Yeti/Fox Shox) e Cecile Ravanel (Commencal Vallnord Enduro), vincitori lo scorso weekend della prima gara dell’anno a Corral, faranno il loro ingresso in gara come leader del circuito.

Enduro World Series
Richie Rude, vincitore della 1ª tappa

Ciò nonostante, ci sarà da battagliare non poco con Anneke Beerten e Martin Maes, entrambi del GT Factory Racing, sul secondo gradino del podio nelle loro rispettive categorie lo scorso weekend.
Ma anche i terzi classificati Isabeau Courdurier (SUNN) e Nico Vouilloz (Lapierre Gravity Republic) potrebbero rappresentare una minaccia.

Enduro World Series
Cecile Ravanel in gara a Corral, Cile

La seconda gara della stagione si pone in netto contrasto con quella dello scorso weekend, con terreno e trail completamente diversi.
Mentre Corral è stata l’occasione per conoscere una parte remota e rurale del Cile, Bariloche porta gli atleti su un territorio più familiare, andando a correre a Cerro Catedral, il più grande comprensorio sciistico del Sud America.
Il network di sentieri che si sviluppa al di sopra della cittadina montana di Bariloche è uno dei più affermati e conosciuti di tutta l’Argentina.

Enduro World Series
Martin Maes, sul secondo gradino del podio a Corral

Nei due giorni di gara i rider dovranno affrontare 3 prove speciali al giorno, su un percorso di 49 km in totale e 2700 m di dislivello.
Se le temperature non raggiungeranno quella di Corral, i rider questa volta dovranno fare i conti con l’altitudine.
E con 350 atleti e 25 nazioni al via, non ci sarebbe da stupirsi nel vedere qualche sorpresa nei risultati finali.

Enduro World Series

Martin Raffo, Organizzatore dell’Evento: «Per quanto riguarda il percorso, io ho un passato nel downhill e non amo molto i tratti pianeggianti nelle speciali. Per questo, grazie al territorio montuoso che abbiamo qui a disposizione, abbiamo deciso di far pedalare le salite, ma dopo i concorrenti potranno veramente divertirsi su stupendi single track naturali. E se saremo così fortunati da avere un po’ di pioggia prima della gara, ci sarà anche un ottimo grip.

Penso che questo percorso favorirà maggiormente gli atleti con un background nel downhill.
Io sono originario di questi luoghi e sono cresciuto correndo sui single track di Bariloche.
Dopo aver gareggianto nella Coppa del Mondo di DH e aver partecipato a cinque gare dell’Enduro World Series, ho sognato di poterla avere qui e ora, finalmente, ho questa opportunità.
Per noi ospitare una tappa EWS rappresenta un primo grande passo per sviluppare l’attività della mountain bike a Bariloche e sono certo che dopo la gara tante persone vorranno venire qui per pedalare.»

Enduro World Series

Chris Ball, Managing Director di Enduro World Series: «Le Ande rappresentano un’icona e io sono veramente grato di poter portare qui l’EWS. Avere due round in Sud America così contrastanti e ravvicinati tra loro e con trail che non potrebbero essere più diversi darà vita ad una gara incredibile e non mi stupirebbe affatto vedere qualche volto nuovo sul podio.»

Maggiori informazioni sul weekend di gara sul sito Enduro World Series.

Redazione MtbCult

Ecco tutti gli articoli realizzati dallo staff di MtbCult. Resoconti, video, comunicati ufficiali e tutto ciò che può attirare la vostra attenzione. La redazione di MtbCult.it