•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COMUNICATO UFFICIALE

Con il terzo ed ultimo appuntamento è calato il sipario sulla Garda Lake MTB Race:
La tappa finale è stata in linea: 50 km disegnati lungo gli sterrati che attraversano lo splendido territorio a sud di Manerba del Garda, tra colline e balconi naturali affacciati sul Lago di Garda.
Due le partenze effettuate nel corso della mattinata, con in prima battuta lo start dedicato agli atleti delle categorie open impegnati nella gara a tappe internazionale ed agli amatori che si sfidavano nell’abbinata nazionale, mentre mezzora più tardi è stata la volta della gara regionale aperta a tutti gli appassionati, tesserati e non.
Iniziamo subito con un video riassunto del gran finale:

Gara veloce, come da pronostico, e tatticismo all’ennesima potenza tra i protagonisti attesi a smuovere le posizioni delle classifiche generali della Garda Lake MTB Race.
Tutte le attenzioni erano puntate sul francese Stephane Tempier, leader dell’assoluta dopo la vittoria di forza nella prova Xc, scortato dai compagni del Team Bianchi-Countervail a proteggerlo da possibili attacchi dall’atteso Andrea Tiberi, il più quotato per un contrattacco alla luce degli ottimi piazzamenti nelle prime prove.

Garda Lake MTB Race
Stephane Tempier è in grande forma

 

«Sapevamo che il tracciato non dava spazio ad azioni solitarie – ha commentato Tiberi dopo il traguardo – ci siamo guardati e controllati per tutto il tempo, nella speranza d’intuire un cedimento o cogliere l’attimo migliore. Ma siamo andati via lisci e così non è rimasto che giocarci la vittoria di tappa in volata».

Garda Lake MTB Race
Il gruppo dei migliori tirato da Gerhard Kerschbaumer

Gruppo compatto dal primo all’ultimo kilometro, piccoli colpi di scena come la foratura di Marco Aurelio Fontana attorno al 30º chilometro, ma nulla di più e così c’ha pensato l’ultima breve e ripida ascesa a delineare le sorti per l’arrivo.

Garda Lake MTB Race
Marco Aurelio Fontana in rimonta dopo la foratura

Il gruppo dei migliori si allunga, Tempier non rischia e si lascia sfilare ed in testa è il campione finlandese Sasu Halme a prendere in mano la situazione andando a vincere la terza ed ultima fatica di questa prima edizione della Garda Lake MTB Race: «Sono molto contento – commenta Halme – mi piacciono le corse a tappe, qui ho trovato un territorio magnifico ed una gara che seppur alla prima edizione lascia già intendere che diventerà presto importante. Bello chiudere con una vittoria dopo tre giorni fantastici».

Garda Lake MTB Race
Sasu Halme vince in volata l’ultima tappa della Garda Lake MTB Race

Tiberi chiude in 2ª posizione, conquistando il terzo podio consecutivo che gli vale l’argento nella generale, Nadir Colledani sale sul terzo gradino del podio mentre Marco Aurelio Fontana riesce nell’impresa di recuperare secondi preziosi nella parte finale della corsa legittimando così la piazza d’onore sul podio della classifica finale.

Garda Lake MTB Race
Belle prestazioni in tutto il week-end per Nadir Colledani

 

Festa invece per Tempier che mette così la firma su questa prima edizione: «Sono felice della vittoria ma ancor di più d’aver partecipato a questa prima edizione – ha detto il francese – una gara bellissima che non vedo l’ora di tornare a correre già il prossimo anno».

Garda Lake MTB Race
Il podio della gara in linea: 1° Sasu Halme, 2° Andrea Tiberi e 3° Nadir Colledani

Domino assoluto e tripletta per Linda Indergand, che in campo femminile dopo la vittoria nello Short Track e la conferma nell’Xc ha chiuso il cerchio con l’ennesima prova di forza che l’ha vista chiudere in solitaria anche la prova in linea: «Un tracciato bello e divertente – ha raccontato – non ci sono salite importanti e per questo è adatto alle mie caratteristiche. Sono stati tre giorni bellissimi, complimenti agli organizzatori per l’idea e per il coraggio nel voler proporre eventi come questo che certamente segnano il futuro della mountain bike».

Garda Lake MTB Race
La svizzera Linda Indergand ha letteralmente dominato in tutte e tre le tappe

Superba la prova della giovane Giorgia Marchet, che giunge seconda oggi e si conferma in seconda posizione anche nella generale davanti alla campionessa italiana élite Serena Calvetti, terza nella tappa in linea.

Garda Lake MTB Race
Bravissima la giovane Giorgia Marchet

In campo amatoriale vittorie finali per Andrea Bravin tra i Master, Simone Arici tra i Grand Master, Alessandro Saccu tra i Super Master e Letizia Grottoli tra le Grand Master Women.

Garda Lake MTB Race
Andrea Bravin (a sinistra) e Simone Arici (a destra) con le maglie di leader

Nella prova regionale Granfondo Garda Lake MTB Race successo allo sprint del trentino Ivan Degasperi che ha avuto la meglio sul brianzolo Simone Colombo, terzo a due minuti l’emiliano Daniele Fabbri mentre in campo femminile vince Chiara Mandelli.

Garda Lake MTB Race
Ivan Degasperi (a destra) e Simone Colombo (a sinistra), rispettivamente primo e secondo tra gli amatori nella gara in linea finale.

Per la cronaca, la prima tappa di venerdì (Short Track) se l’era aggiudicata Andrea Tiberi tra gli élite, davanti a Nadir Colledani e Stephane Tempier. Tra le donne, come abbiamo già detto, è stato un assolo di Linda Indergand, che ha superato Chiara Teocchi e Serena Calvetti.
Ecco il video riassunto:

Tiberi non è riuscito a confermarsi nella seconda tappa, (Xc), quando è stato stretto nella morsa del Team Bianchi-Countervail ed ha chiuso al terzo posto: ha vinto Stephane Tempier, davanti al suo compagno Marco Aurelio Fontana. Superiore anche nel cross country femminile la svizzera Linda Indergand, che ha vinto davanti a Giorgia Marchet e Serena Calvetti.
Ecco il video riassunto:

Per tutte le classifiche cliccate qui.

Per informazioni gardalakemtbxcs.com



Redazione MtbCult

Ecco tutti gli articoli realizzati dallo staff di MtbCult. Resoconti, video, comunicati ufficiali e tutto ciò che può attirare la vostra attenzione. La redazione di MtbCult.it