•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COMUNICATO UFFICIALE

Il prossimo anno l’Alta Valtellina, che è famosa nel mondo per i mitici passi alpini dello Stelvio, del Gavia e del Mortirolo che hanno segnato e segnano la storia del ciclismo, sarà protagonista di una delle tappe più spettacolari della grande “corsa rosa”: la tappa 18 del Giro d’Italia 2020 del 28 maggio, che da Pinzolo porterà allo scenografico arrivo ai laghi di Cancano a Valdidentro-Bormio.

Si parte subito in salita con Campo Carlo Magno, poi il passo Castrin e quindi il mitico Passo Stelvio scalato dal versante altoatesino. Dopo aver affrontato la discesa verso Bormio si sale ai laghi di Cancano, che sono anche il cuore pulsante dell’Alta Valtellina Bike Marathon, la gara di mountain bike più “tosta” delle Alpi, che avrà luogo sabato 25 luglio 2020.

Intorno ai grandi laghi artificiali di Cancano si dipana, per oltre 30 km, prevalentemente pianeggianti e su fondo bianco, una parte del percorso della granfondo valtellinese. Con gli scenari mozzafiato offerti dal Parco Nazionale dello Stelvio la salita ai laghi costituisce l’anteprima di una cavalcata in Mtb davvero indimenticabile fra laghi, passi alpini, malghe, immensi pascoli con una flora e fauna senza eguali.

I percorsi offerti?
C’è solo l’imbarazzo della scelta fra il Marathon di 100 km e 3260 m di dislivello, l’Endurance di 76 km e 2400 m di dislivello e, per finire, il Classic di 44 km e 1485 m di dislivello.

Info online: www.altavaltellinabike.it.



Redazione MtbCult

Ecco tutti gli articoli realizzati dallo staff di MtbCult. Resoconti, video, comunicati ufficiali e tutto ciò che può attirare la vostra attenzione. La redazione di MtbCult.it