•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COMUNICATO STAMPA

È Leonardo Paez il favorito alla vigilia della settima edizione di HERO Südtirol Dolomites, che scatterà sabato 18 giugno da Selva Val Gardena: dopo tre vittorie, il colombiano punta ad uno storico poker (nella foto sotto, la vittoria del 2014).
A contendergli la vittoria ci sarà Ilias Periklis, già terzo classificato nella HERO 2013.

13_srh_finish men 84km_winner paez (2)

In casa Italia le speranze sono riposte sul talento bresciano Juri Ragnoli, campione italiano di specialità, titolo vinto per la seconda volta a inizio giugno dopo quello ottenuto nel 2012.
Al via anche Tony Longo, primierotto ed ex compagno di squadra di Paez, che ha trionfato per il secondo anno consecutivo all’Alpen Tour Trophy, la massacrante gara a tappe austriaca, a cui va aggiunto il secondo gradino del podio ai recenti campionati nazionali staccato solo da Juri Ragnoli.
In gara anche l’enfant du pais Gerhard Kerschbaumer del Team Bianchi Countervail, già campione mondiale U23 e juniores di cross country e 13esimo ai Giochi Olimpici di Londra 2012. Con l’altoatesino anche il suo compagno di squadra il francese Stephane Tempier, vincitore degli Internazionali d’Italia Series.
I due atleti quest’anno affrontano la HERO per la prima volta.

In campo femminile i favori del pronostico sono tutti per la britannica Sally Bigham (foto sotto), la vincitrice della HERO 2013 che l’anno scorso, nell’edizione iridata, è rimasta a bocca asciutta alle spalle di Gunn-Rita Dahle, Annika Langvad e Sabine Spitz.

COVER_Sally Bigham (GBR)_Winner HERO 2013_© FREDDY PLANINSCHEK_rev

La neo campionessa europea dovrà confrontarsi con la fortissima atleta tedesca Katrin Schwing, anche lei esperta conoscitrice del tracciato per aver vinto la HERO nel 2011 e 2012.
Altre candidate per un podio sono la polacca Michalina Zialowska, seconda nel 2014, la tedesca Silke Keinath e l’austriaca Verena Krenslehner. Conclude l’elenco delle favorite la polacca Michalina Ziolkowska, 32 anni, che in questa stagione si è distinta con piazzamenti in gare disputatesi in Croazia e in Spagna, e Magdalena Sadlecka, 34 anni, settima agli europei di maratona dello scorso 5 giugno a Sigulda, Lettonia.
La fortuna azzurra è affidata a Elena Gaddoni, seconda nel 2013.

HERO Südtirol Dolomites

Al via 4.106 concorrenti provenienti da 50 nazioni: gli italiani da 103 province del Bel Paese.
A far tremare i polsi dei concorrenti sono i valori altimetrici legati ai due percorsi: quello lungo di 86 chilometri ha un dislivello di 4500 metri, mentre quello corto da 60 chilometri ha solo (si fa per dire) 3200 metri di differenziale.
Numeri che rendono la HERO la gara di mountain bike più dura al mondo.

HERO Südtirol Dolomites

La HERO vanta un altro record: la trasmissione in diretta televisiva in 67 nazioni!
Sabato 18 giugno, il giorno della gara, la HERO Südtirol Dolomites verrà trasmessa in diretta da Eurosport in 67 paesi tra Europa e Asia & Pacifico con commento in oltre 20 lingue.
Una copertura che solo poche manifestazioni internazionali riescono ad avere.
La diretta per quanto riguarda l’Europa sarà dalle ore 10.00 alle 12.00 su Eurosport 2.
Ma non solo Eurosport, perché Sky Italia attraverso la trasmissione Icarus 2.0 seguirà da vicino la gara di Matteo Marzotto e Iader Fabbri, mentre Radio RDS sarà la radio ufficiale della HERO Südtirol Dolomites.
E una volta arrivato l’ultimo concorrente, il sipario della HERO calerà alle 21.00 con la cerimonia di premiazione che lascerà ancora una volta a bocca aperta i freschi HEROes della gara di mountain bike più dura al mondo.

HERO Südtirol Dolomites

Ma HERO Südtirol Dolomites non è solo gara, HERO è anche un fitto programma di eventi collaterali.
Vi abbiamo già parlato dell’HERO Bike Festival, quattro giorni di festa intorno alla mountain bike, con eventi di moda, musica, beneficenza e divertimento; ricordiamo anche che venerdì 17 Selva di Val Gardena ospiterà la HERO Kids con centinaia di bambini che alle 14.00 correranno con la loro mountain bike lungo un circuito realizzato tra le strade del paese.

HERO Südtirol Dolomites

E dal giorno dopo inizia la stagione estiva della bicicletta sulle Dolomiti.
Infatti domenica 19 giugno ci sarà il consueto Sellaronda Bike Day, i quattro passi dolomitici intorno al Sella saranno chiusi al traffico motorizzato dando la possibilità ad oltre ventimila ciclisti di scalare le salite dei quattro passi più famosi delle Dolomiti: Gardena, Sella, Pordoi e Campolongo.

HERO Südtirol Dolomites

Per gli amanti delle escursioni in mountain bike, da questa estate scatta il progetto HERO Trails.
Grazie alla collaborazione delle esperte Guide di Mountain Bike che lavorano nelle quattro valli che circondano il gruppo del Sella sono stati individuati 70 itinerari classificati in base alla difficoltà (facile, medio ed esperto).
Gli itinerari non solo sono divisi per preparazione tecnica di ogni biker, ma anche per specialità: i single trails per gli amanti dell’adrenalina, i pleasure trail per chi vuole coniugare sana attività fisica ai piaceri della cucina e gli e-bike trails per coloro che hanno bisogno di una “spinta” in salita. Tutte queste proposte sono affiancate da Guide di Mountain Bike provenienti dalle quattro valli intorno al gruppo del Sella, loro sapranno accompagnare gli appassionati in totale sicurezza, ed essendo del luogo permetteranno ai partecipanti di scoprire al meglio i magnifici luoghi delle Dolomiti patrimonio UNESCO dell’umanità.
Tutto ciò è prenotabile solo con un clic su www.herotrails.com.

Per tutte le altre informazioni, rimandiamo al sito www.herodolomites.com

Redazione MtbCult

Ecco tutti gli articoli realizzati dallo staff di MtbCult. Resoconti, video, comunicati ufficiali e tutto ciò che può attirare la vostra attenzione. La redazione di MtbCult.it