Sofia Beggin e Chiara Teocchi campionesse olimpiche giovanili

Redazione MtbCult
|

COMUNICATO STAMPA

Le azzurre Sofia Beggin e Chiara Teocchi (nella foto d'apertura Bizzi) conquistano la medaglia d’oro per l’Italia nella Combinata Donne alle Olimpiadi Giovanili di Nanchino al termine di una competizione appassionante durata cinque giorni.

L'Abbraccio Dopo Il Traguardo Tra Le Due Azzurre. Foto Bizzi.

L'abbraccio Dopo Il Traguardo Tra Le Due Azzurre. Foto Bizzi.

Decisiva la corsa su strada, ultima delle cinque prove previste. Prima della partenza l'Italia si trovava al quarto posto della classifica guidata dalla Danimarca. Grazie al terzo posto di Sofia Beggin e al sedicesimo di Chiara Teocchi l’Italia è balzata in vetta con 248 punti, davanti alla Repubblica Ceca (Barbora Prudkova, Nikola Noskova), medaglia d’argento con 230 punti, e alla Danimarca (Anna Kjaergaard Madsen, Pernille Mathiesen), medaglia di bronzo p. 225.

Il programma degli YOG prevedeva infatti un concorso a squadre determinato dalla somma di quattro diverse gare di specialità (tra parentesi i punti dell'Italia): Mountain Bike Xc Eliminator e Cross Country (40-80 pt.), Bmx (12 pt.), Crono (50 pt.) e Strada (66 pt.).

Teocchi E Beggin Con Il Ct Luigi Bielli.

Teocchi E Beggin Con Il Ct Luigi Bielli. Foto Federciclismo.

Sofia Beggin, classe 1997, seguita da Davide Casarotto all'ASD Breganze Millenium, con tre gare già vinte su strada nel 2014, ha dato un grande contributo sia nel Time Trial che nel Cross Country Eliminator, mentre la Teocchi, atleta classe 1996 del Reparto Corse Bianchi di Andrea Ferrero, campionessa italiana juniores ciclocross, era giunta seconda ieri nel Cross Country Olympic alle spalle della Prudkova e si era classificata 12^ nel BMX.

La coppia maschile, formata da Manuel Todaro e Federico Mandelli chiude al decimo posto con il punteggio complessivo di 134 (20 XCO - 50 XCE - 60 BMX – 4 Crono - 0 Strada).
I due azzurri non sono riusciti a cogliere punti nella corsa su strada vinta dal sudafricano Ivan Venter (Rsa) davanti al portoghese Tiago Antunes (Por) e al brasiliano Quirino Rodr Dos Santos (Bra). Manuel Todaro si è classificato 23° a 11” e Federico Mandelli 39° a 24”.

“E’ una sensazione incredibile – le parole di Sofia Beggin – alla vigilia nemmeno io avrei creduto alla possibilità di un risultato tanto importante alla mia prima partecipazione in un evento di questo livello, e ancora mi tremano le gambe. E’ stata una gara difficile e molto controllata, le squadre che puntavano alle medaglie si sono marcate strette ma alla fine siamo riuscite a strappare il piazzamento che ci serviva per scalare la classifica”

.

Per informazioni www.federciclismo.it

Continua a leggere
Condividi con
Sull'autore
Redazione MtbCult

Resoconti, video, nuovi eventi, nuovi prodotti, ovvero tutto ciò che proviene dal mondo della bike industry e che riteniamo di interesse per gli appassionati di mountain bike.

Iscriviti alla nostra newsletter

... E rimani sempre aggiornato sulle ultime notizie!
Logo MTBCult Dark
Newsletter Background Image MTBCult
arrow-leftarrow-right