•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Massimo Panighel è tornato. L’organizzatore della Gunn Rita Marathon ci aveva spaventato non poco quando annunciò che avrebbe smesso definitivamente i panni di organizzatore. Panighel è stato uno dei promotori della Mtb agonistica italiana più attivi negli ultimi anni. E come tale non poteva di certo cessare di creare nuovi eventi.
Ed ecco La Terre Rosse, in programma il 21 luglio prossimo a Volpago del Montello (Tv) che già si annuncia come uno degli eventi più interessanti dell’anno.
Lo scenario è quello della marca trevigiana che ormai molti biker conoscono a menadito essendo stato quello dei campionati europei e mondiali Marathon qualche anno fa.
La Terre Rosse punta proprio a quel livello organizzativo lì. E in serbo hanno tante novità interessanti.

Logo Terre Rosse
Logo Terre Rosse

Il format di gara
Logisticamente prevede una soluzione molto interessante: un percorso di 29 km da ripetersi più volte in base alla categoria di appartenenza.
Dislivello di 850 metri a tornata e tre categorie: Hobby, 1 giro, Master, 2 giri e Open, 3 giri.
Tre giri equivalgono a 87 km e a 2.550 m di dislivello. Attenzione, quindi, il Montello non è da sottovalutare e mantiene il connotato di un lungo cross country.
Fra le novità va menzionata la Rudy Project Relay Marathon che rappresenta una tipologia di gara mai vista prima in Italia: tre giri del percorso, uno per ogni frazionista della medesima squadra (che può essere mista maschi/femmine).

Pacco gara ricco
Il pacco gara rimane di alto livello: alla Terre Rosse comprenderà un paio di ciabatte Ipanema by Olang, un telo doccia in spugna personalizzato by Zerowind e – infine – un kit di gonfiaggio Eleven formato da due ricariche d’aria con erogatore.
Le iscrizioni ai percorsi Hobby (40€, un giro del circuito) e Master (45€, due giri), così come alla staffetta Rudy Project Relay Marathon (110€ a squadra), possono essere effettuate online al sito www.laterrerosse.com, dove è disponibile anche il modulo cartaceo, fino al 30 Giugno 2013 senza alcun sovrapprezzo. Il percorso più lungo (tre giri del tracciato) sarà invece riservato alle sole categorie agonistiche Elite e Under23.

Massimo Panighel fra le miss dell'edizione 2009 della Gunn Rita Marathon
Massimo Panighel fra le miss dell’edizione 2009 della Gunn Rita Marathon

Foto in gara di Sportograf
Sarà Sportograf a immortalare le gesta dei partecipanti a “La Terre Rosse” offrendo un servizio di fotografia digitale professionale al miglior rapporto qualità-prezzo disponibile sul mercato.

Dopo la gara: il “Pranzo dei colori”
Il “Pranzo dei colori” rappresenterà invece l’atto di chiusura della manifestazione: molto più di un semplice pasta party, sarà inserito all’interno della rassegna “Ciclogusto” e vedrà il coinvolgimento dell’Associazione Nazionale Cuochi sotto la direzione dello Chef Marco Valletta. 
La tradizionale idea di “pasta party” sarà totalmente rivoluzionata con un menù che unirà i cinque colori dell’iride ai prodotti tipici del Veneto e della Marca Trevigiana: l’azzurro si abbinerà così al pesce, il rosso alla carne, il nero ai funghi, il giallo alla patata e il verde alle verdure. Ogni piatto verrà creato utilizzando pasta, gnocchi, riso e minestre, senza dimenticare l’abbinamento con il vino e le birre artigianali del territorio.

Per informazioni laterrerosse.com

Redazione MtbCult

Ecco tutti gli articoli realizzati dallo staff di MtbCult. Resoconti, video, comunicati ufficiali e tutto ciò che può attirare la vostra attenzione. La redazione di MtbCult.it