•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COMUNICATO STAMPA

La terza tappa dell’Appennino Enduro Trophy, la “Tuscia Enduro”, valevole anche come Coppa Lazio e Campionato Regionale assoluto, si è svolta domenica 14 Giugno a Soriano nel Cimino (VT).
Come già registrato nelle altre gare dell’Appennino Enduro Trophy (AET), l’affluenza dei concorrenti è stata buona con oltre 140 rider che si sono confrontati lungo le 4 prove speciali preparate dai ragazzi di Viterbo Freeride, ottimamente coordinati dallo staff di BiciDaMontagna.com, che ha organizzato tutto alla perfezione.

area_paddock_da scenografia_incredibile

La Ps1, da tutti definita la più dura, ha messo alla prova i piloti in un single track che dal paradisiaco panorama della Faggeta del Monte Cimino, si tramutava in un infernale susseguirsi di polverosi tratti ripidi e incredibili curve, che nascondevano pietre e rocce, risultati impegnativi per molti dei concorrenti.
La Ps1 veniva vinta da Pietro Chinucci (in azione nella foto sotto), seguito da Tiziano Belfiore e Samuele Grossini tutti e tre in appena cinque secondi di spazio.

chinucci_in_azione

Totalmente diversa la PS2 che percorreva un bellissimo single track nel sottobosco con un breve rilancio e delle insidiose rocce che dovevano essere attentamente valutate per poter trovare la giusta linea.
La Ps2 se l’aggiudicava l’ospite d’eccezione Andrea Bruno (foto sotto), seguito da Pietro Chinucci (a 8 secondi) e Stefano Chiri quest’ultimo con un distacco di soli 13 secondi dal primo.

andrea_bruno

Dopo il controllo orario, allestito presso la partenza della Ps con officina a disposizione degli atleti, ristoro e servizio gratuito di lubrificazione bici offerto da Muc-Off, la PS3 con lo stradone iniziale metteva in risalto chi aveva il fiato per far girare le gambe.
Appena 300 metri e si entrava in due varianti che portavano i piloti nel lunghissimo single track di 2 km condito di tutto quello che un pilota da enduro sognerebbe di trovare: ripidi, curve, controcurve, toboga, rilanci, pietraie, contropendenze e piccoli drop naturali; un vero parco giochi per la mountain bike da enduro dove si esaltava Andrea Bruno, vincitore della Ps3 seguito da Chinucci e Grossini (foto in basso).

samuele_grossini

La Ps4 si è svolta in una delle piste storiche della zona; perfetta anche per le trail bike, lunga 2 km, con poche curve ma che sembravano posizionate da madre natura proprio per essere aggredite dai rider.
In questa ultima PS il più veloce risultava colui che molti anni fa ha iniziato a tenerla pulita e a farle manutenzione, Samuele Grossini, seguito da Andrea Bruno e Pietro Chinucci.

Il risultato della classifica assoluta non poteva che vedere primo Andrea Bruno, ASD Tribe Team su Transition Patrol, seguito da Pietro Chinucci, ASD BiciDaMontagna.com su DeVinci Spartan e Samuele Grossini, ASD Ruota Libera su Marin.

festa_podio_assoluto

L’assoluta donne è stata vinta da Annalisa Puracchio, Asd Bikus, seguita da Monia Pierini, Dieffe Bike Team, e Paola Piattelli, ASD Bike Pro.

La gara assegnava anche le maglie regionali rispettivamente vinte da: Mattia Di Carmine, Sport & Bike Villanova per la categoria esordienti, Stefano Chiri, ASD Bike Store per la cat. Elite Master Sport, Pietro Chinucci, ASD BiciDaMontagna.com per la categoria M1, Categoria M2 Francesco De Felici, ASD Six Inch ma assoluta di categoria vinta da Andrea Bruno, ASD Tribe Team, categoria M3 Massimiliano D’Ingillo, ASD Six Inch ma assoluta di categoria vinta da Samuele Grossini ASD Ruota Libera Terni, categoria M4 Marco Durastanti, ASD Bike Store ma assoluta M4 vinta da Angelo Pantaleone ASD Bike Shock, Categoria M5 Andrea Prati ASD Bike Store, categoria M6 Rinaldo Corradi ASD Six Inch, Categoria Junior Sport Francesco Dragonetti ASD bikus.

campioni_regionali_lazio

Al giro di boa di metà campionato si iniziano a delineare le classifiche che vedono dominare Chinucci tra gli uomini e Monia Pierini tra le donne, vincitori di tutte le tappe.
Nella categoria M1 dominio di Chinucci seguito da Simone Cesarini Di Dieffe Bike Team (in gara nella foto sotto), per le altre categorie la lotta è ancora aperta.

Simone_cesarini

Qui potete vedere le classifiche aggiornate dopo la terza tappa del circuito.

Il prossimo appuntamento è a Gualdo Tadino (PG) dove nel bellissimo scenario della Valsorda si svolgerà la quarta prova dell’Appennino Enduro Trophy.
I ragazzi di Valsorda Freeride stanno tirando a lucido i trail di quella che, giunta alla terza edizione, è ormai un classico dell’Enduro nel Centro Italia e che il 5 Luglio vedrà sfidarsi i rider dell’Appennino Enduro Trophy.
Ringraziamo gli sponsor del circuito che hanno fornito logistica e premi tra i quali SantaCruz, Scott, O’Neal, ITAS Assicurazioni, Muc-Off, G-Form, Rie Cycle Company e ProAction.

Potete seguire gli aggiornamenti su www.appenninoendurotrophy.com o sulla pagina Facebook dedicata alla manifestazione.

Redazione MtbCult

Ecco tutti gli articoli realizzati dallo staff di MtbCult. Resoconti, video, comunicati ufficiali e tutto ciò che può attirare la vostra attenzione. La redazione di MtbCult.it