•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

La notizia del ritorno di Peter Sagan nelle gare di Mtb, anche se solo temporaneamente (si parla di due gare in Mtb), ha sollevato gli entusiasmi di moltissimi appassionati.
Sagan, infatti, è stato prima di tutto un biker (vincitore di un campionato del mondo Xc da junior) e poi è esploso atleticamente su strada, vincendo lo scorso anno il campionato del mondo su strada.
Il ritorno in Mtb, però, potrebbe non essere solo uno sfizio temporaneo, perché secondo il quotidiano belga Het Laatste Nieuws (di solito molto ben informato su fatti di questo tipo) Sagan sarebbe tornato in Mtb con l’obiettivo di partecipare alla gara Xc olimpica di Rio.




Se le prime due gare di Mtb (una oggi in Austria e l’altra in Repubblica Ceca) avranno un esito positivo, allora Sagan potrebbe decidere di partecipare anche alle prove di Coppa del mondo Mtb prima di Rio.
La sua nazione, la Slovacchia, si trova in 13ª posizione nel ranking delle nazioni e questo le assegna il diritto di portare un solo atleta a Rio che, al momento, può essere Michal Lami.
Ma non è escluso che possa essere, invece, Peter Sagan.
Lo slovacco, quindi, in vista dei Giochi di Rio si potrebbe trovare ad affrontare sia le gare su strada che quelle in Mtb sobbarcandosi una dose maggiore di stress.
Questo esperimento non è affatto facile, ma è anche vero che Peter Sagan ha anche delle risorse fuori dal comune.
Staremo a vedere.
Intanto anche lui era molto curioso di provare la Specialized Turbo Levo come si vede dal video postato su Instagram da Benno Willeit, team manager Mtb Specialized:

Il talento in sella proprio non gli manca:

No words! #mosttalentedgentelman @petosagan #specialized_mtb #tinkoffteam @iamspecialized_mtb @iamspecialized_road

Un video pubblicato da benno_willeit (@benno_willeit) in data:




A prescindere da quale sarà la decisione e l’esito di questi esperimenti offroad, sarebbe comunque bello vedere i vari Schurter, Absalon, Vogel, Fontana… gomito a gomito con Peter Sagan in una gara di cross country.
Chissà se mai succederà?
Qui intanto il suo risultato della prima gara a Graz

Simone Lanciotti

Salve, mi chiamo Simone Lanciotti... e sono un appassionato di mountain bike come voi. Mi piace talmente tanto raccontare la mia passione per la Mtb che circa 20 anni fa ne ho fatto una professione. MtbCult.it è la stata la prima rivista che ho creato; poi eBikeCult.it e infine BiciDaStrada.it. La bicicletta in generale è stata ed è ancora per me una scuola di vita. Quindi, il viaggio continua e grazie per il contributo che date al nostro lavoro. Di seguito potete trovare tutti gli articoli firmati dal sottoscritto. Simone Lanciotti