•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COMUNICATO STAMPA

Il sole si è fatto vedere gran poco in questi primi mesi dell’anno. Sembra quasi provare antipatia verso coloro che amano il mondo della Mtb. Le giornate in cui non ha piovuto si possono contare sulle dita di una mano. Nonostante ciò a Soave i lavori sono terminati, mancano i ritocchi e i sopralluoghi dell’ultima ora. Il 7 aprile è vicino, pochi giorni e poi verrà dato il via alla prima edizione dell’Xc Castello di Soave. In questi giorni in cui il meteo è più clemente, a Soave si assiste a un continuo passaggio di biker che provano il nuovo tracciato. Giovani e meno giovani testano i vari passaggi per conoscerlo meglio. I pareri sono più che positivi, molto bello, tecnico qualcuno ha azzardato che sarebbe ideale per una prova di Coppa del Mondo. Affermazioni di questo tipo non possono dare altro che onore ai C.O. Hellas Monteforte e G.c. Soave Dal Bosco, che duramente hanno lavorato su questo tracciato.

Giovani in ricognizione sul percorso veneto: il livello tecnico del tracciato è una vera scuola per loro
Giovani in ricognizione sul percorso veneto: il livello tecnico del tracciato è una vera scuola per loro

Un percorso di 4,5 km ricavato in gran parte tra l’arida pineta del monte Tenda, la collina che osserva il castello dall’alto. Il terreno è in perfette condizioni nonostante le piogge cadute nei giorni scorsi. Il fondo parecchio roccioso oltre a renderlo ancora più difficile, favorisce il drenaggio dell’acqua; perciò in caso di pioggia il tracciato sarà certamente scivoloso, ma il rischio di fango è praticamente ridotto al minimo. Per evitare qualsiasi tipo di sorpresa è consigliabile a chi avesse tempo di provare il percorso.
Venerdì alle ore 20 si chiuderanno le iscrizioni, nel frattempo sono giunte conferme di grandi nomi della Mtb italiana. In primis Paola Pezzo, Michele Casagrande, poi troviamo Martino Fruet vincitore della prima edizione dell’Xc Castello di Tregnago, Andrea Righettini, Davide Finetto, atleta veronese, e David Van Orsdel.

In effetti domenica Soave sarà l’anfiteatro perfetto per la Mtb. Il traguardo in paese, i passaggi tra le mura, l’assalto al Castello attraverso la scalinata, i passaggi tecnici che si snodano sulla collina che sovrasta il castello, il tutto rapidamente raggiungibile a piedi, non può che favorire l’afflusso del grande pubblico.
Per ulteriori informazioni ecco il sito dell’organizzazione

Redazione MtbCult

Ecco tutti gli articoli realizzati dallo staff di MtbCult. Resoconti, video, comunicati ufficiali e tutto ciò che può attirare la vostra attenzione. La redazione di MtbCult.it