Abetone Gravity Park: guardate che posto. E che piste...

Redazione MtbCult
|

Dell'Abetone Gravity Park ce ne avevano parlato amici e avevamo letto post sui social e notizie varie.
Insomma, avevamo un'idea più o meno realistica di cosa fosse questo bike park, fino a quando non siamo andati di persona a conoscerlo.
Ovvero, il momento in cui siamo rimasti impressionati da ciò che si cela in questo angolo di Appennino Tosco-Emiliano.
Un bike park con piste tecniche e soprattutto naturali, ma anche molto altro.
Premete play per scoprire di cosa stiamo parlando...

ABETONE GRAVITY PARK, MA NON SOLO

Rolando Galli, presidente della Società Abetone Funivie, ci spiega come l'Abetone Gravity Park non siano solo le piste servite dall'ovovia, ma come in realtà ci sia una vasta rete sentieristica.
Questa rete è molto eterogenea, perché si rivolge ai biker più esperti che vogliono avventurarsi in alta montagna, ma anche ai principianti che preferiscono piste più facili dove iniziare con la Mtb.

TANTI SERVIZI E UNA APP DEDICATA

Alla base dell'impianto troviamo un'officina con servizio di noleggio di Mtb da enduro e Dh (Cannondale o Gt) per i più smaliziati ed e-Mtb (Cannondale Moterra) per chi vuole affrontare i sentieri più pedalati in scioltezza.

Abetone Gravity Park

È possibile usufruire delle guide (come Nicola Grotti che avete visto nel video) o degli istruttori oppure affidarsi ad una utilissima app (iOS, cliccate qui, e Android, cliccate qui), sviluppata appositamente per chi vuole scoprire la zona in autonomia.
L'app si chiama Abetone TrailPark ed è georeferenziata, ovvero permette di visualizzare la posizione istantanea sul display e permette di individuare e seguire con precisione i sentieri proposti.
Inoltre, vengono fornite informazioni riguardanti lunghezza, dislivello, tempi medi di percorrenza e tutti gli eventuali punti di ristoro e accoglienza.

UN VERO EPICENTRO PER BIKER

L'Abetone Gravity Park si sviluppa in una zona molto vasta, ricca di risorse naturalistiche (leggi orografia e sentieri) che si adattano magnificamente alla mountain bike.
Come detto nel video, non è da sottovalutare la possibilità di raggiungere in bici (oppure in auto) i sentieri della Doganaccia e le piste di Sestola, due località non distanti e ben attrezzate per la Mtb.

Abetone Gravity Park

Infatti, per chi vuole uscire dalle piste dell'Abetone Gravity Park ed esplorare realmente quest'area dell'Appennino, c'è la possibilità di collegare queste tre aree anche in bici.
E' richiesta una certa preparazione fisica, ma è una possibilità per vivere queste montagne in maniera più escursionistica.

L'Abetone ci ha mostrato i sapori e gli odori della vera montagna e il bike park, estremamente naturale e tecnico, è ben lontano dal cliché che vede i bike park come aree contraddistinte da passerelle e sponde costruite artificialmente.
Qui ci sono sentieri all mountain per tutti i livelli (selvaggi, tecnici o panoramici) e una volta scesi di bici, si può tornare nelle faggete per una passeggiata con la famiglia.
Quindi, Abetone promosso a pieni voti!

Per ulteriori informazioni vi invitiamo a visitare abetonegravitypark.it o ptpo.camcom.it

Condividi con
Sull'autore
Redazione MtbCult

Ecco tutti gli articoli realizzati dallo staff di MtbCult. Resoconti, video, comunicati ufficiali e tutto ciò che può attirare la vostra attenzione. La redazione di MtbCult.it

Iscriviti alla nostra newsletter

... E rimani sempre aggiornato sulle ultime notizie!
[sibwp_form id=1]
Logo MTBCult Dark
Newsletter Background Image MTBCult
arrow-leftarrow-right