•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

ALBINO – ScottSports Italia ha presentato alla stampa gli atleti che faranno parte dello Scott Racing Team 2015, invitando a questo appuntamento anche le rappresentanze degli sponsor della squadra.

L’evento, coordinato dallo staff Marketing, è stato animato dallo speaker Fabio Balbi, che ha passato la parola e intervistato a turno i protagonisti di questa giornata. Dopo l’introduzione e i ringraziamenti di Donatella Suardi, general manager di Scott Italia, è intervenuto Mario Noris, il direttore tecnico della squadra (ecco una sua recente intervista), per illustrare il calendario delle gare a cui prenderà parte il team e sottolineare gli obiettivi principali.

balbirid
Fabio Balbi, speaker e animatore dell’evento, interroga Mario Noris sugli obiettivi del Team

Il primo tra questi è il mondiale Marathon, che quest’anno corrisponderà con la famosa SellaRonda Hero. Il team punterà inoltre alla Bike Transalp e al campionato italiano, oltre che al raggiungimento di risultati importanti fra gli appuntamenti di un ricco calendario. Noris ha annunciato anche che Daniele Mensi ha deciso di correre con un altro team e che prenderà il suo posto un altro atleta, che sarà presentato proprio durante questo evento.

image003
Lo Scott Racing Team ha un’agenda ricca di appuntamenti importanti

E finalmente si è giunti alla presentazione degli atleti, ognuno dei quali ha esposto i propri obiettivi personali e consegnato direttamente agli sponsor un omaggio speciale…

Una bottiglia di Prosecco "speciale" come omaggio agli sponsor
Una bottiglia di Prosecco “speciale” come omaggio agli sponsor

Ed ecco lo Scott Racing Team.

Da sinistra: Nicoletta Bresciani, Yuri Ragnoli, Franz Hofer, Igor Baretto, Paolo Colonna, Luca e Andrea Martini
Da sinistra: Nicoletta Bresciani, Yuri Ragnoli, Franz Hofer, Igor Baretto, Paolo Colonna, Luca e Andrea Martini

Andiamo a conoscere meglio gli atleti

lucamartiniok1

Andrea Martini, classe 1995, è il più giovane della squadra: “Vedo il mio futuro nelle Marathon e per questo voglio dedicarmi ad allenamenti su lunghe distanze e dislivelli importanti”.

lucamartinirid

Luca Martini: “Essendo il mio primo anno nella categoria Elite, punto a raggiungere buoni risultati nelle gare nazionali. Voglio fare esperienza, imparando dai miei compagni di squadra”.

nicolettarid

Nicoletta Bresciani è l’unica donna del Team: “Vorrei piazzarmi nella Top Five nei campionati italiani e a raggiungere buoni risultati nelle Marathon più importanti”.

barettook

Igor Baretto, veterano del team a breve diventerà papà: ” Oltre a piazzarmi nei primi dieci nelle gare importanti di questa stagione, punto a raggiungere un ottimo risultato alla GF Alta Valtellina, poichè gioco in casa e alla Gimondi Bike, che per me ha una grande valore affettivo.

colonnarid

Ed ecco Paolo Colonna, new entry e nuova scommessa dello Scott Racing Team. Paolo passa alla mountain bike dopo anni di carriera su strada. “Era da tempo che sognavo di entrare in questo team, fin da quando, per l’allenamento su strada, passavo qui davanti al building di Scott. In salita non ho problemi, ma dovrò abituarmi ad andare forte anche in discesa… Quest’anno vorrei arrivare nelle prime dieci posizioni ai campionati italiani”.

hoferrid

Franz Hofer, sempre sorridente: “Voglio concentrarmi sulla Bike Transalp, gara durissima in cui l’hanno scorso ho ottenuto dei risultati. Mi piacerebbe mantenere una certa costanza nei risultati durante tutta la stagione”.

ragnolirid

Yuri Ragnoli, laureato in ingegneria, lavora in università ed è la punta di diamante del Team: “Sono tante le date che ho cerchiato in rosso sul mio calendario , ma punto al mondiale Marathon e alla maglia di campione italiano.”

Ma non è finita qui…
Infatti durante la presentazione c’è stato l’intervento di Guido Camozzi, che, insieme a Ivan Cominelli, si occupa dell’assistenza tecnica al Team. Guido ha illustrato le caratteristiche tecniche delle bici utilizzate dagli atleti.

Guido Camozzi e Ivan Cominelli, rispettivamente alla sinistra e alla destra di Mario Noris
Guido Camozzi e Ivan Cominelli, rispettivamente alla sinistra e alla destra di Mario Noris

Ognuno di loro avrà a disposizione sia una Spark RC che una Scale RC, nel medesimo standard ruota, da utilizzare a propria discrezione in base al percorso e al terreno di gara.

image002
Paolo Colonna con la Spark RC da 29″
image002 (1)
Yuri Ragnoli e la sua Scale RC da 27.5″

L’evento si è concluso con un aperitivo a base di Prosecco by “Scott Racing Team”. Nel frattempo abbiamo colto l’occasione di catturare qualche particolare della Scott Spark RC 29″ di Franz Hofer e della Scott Scale RC 27.5″ di Yuri Ragnoli. Proponiamo quindi questa galleria fotografica per conoscere più da vicino i mezzi da gara del team italiano.

Spark1rid
La Scott Spark RC 29″ di Franz Hofer
foxnuderid
L’ammortizzatore Fox Nude CTD, creato da Fox con un tuning specifico per la sospensione della Spark RC
manubrio rid
Assetto decisamente race: la piega manubrio è montata al contrario, per estremizzare le geometrie già race oriented di questa bici. Sulla destra è visibile il comando per il controllo remoto di entrambe le sospensioni
miocyclorid
Ciclocomputer by Mio Cyclo
Ipedalirid
I pedali sono Ritchey WCS. Franz Hofer corre con una corona da 36 denti, o comunque mai inferiore ad una 34t
sellarid
Sella Prologo Nago X8
mariposa
Gonfia e ripara di Mariposa sempre attaccato al reggisella Syncros
La Scott Scale RC di Yuri Ragnoli
La Scott Scale RC di Yuri Ragnoli. Sulla destra la maglia ufficiale del team per il 2015
vittoriarid
Il Team monta pneumatici Vittoria. Qui in foto il Mezcal
sidwcrid
La piastra in carbonio della Rock Shox Sid WC
miopiegarid
Piega carbon e ciclocomputer Mio anche per Yuri
cacciaviterid
Guardate cosa si nasconde sotto il ciclocomputer: uno “special tool”. Sembrerebbe un cacciavite, ma il suo utilizzo è un altro. Sapreste dire quale?
sella2rid
Sella Prologo Nago X8, questa volta in versione TR
ragno
Non mancano i portafortuna…