•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

La Red Bull Rampage è qualcosa che non ha eguali al mondo. E’ l’evento che, insieme al Crankworx di Whistler, segna l’evoluzione, anno dopo anno, del gravity più estremo e dello stile dei rider.
L’edizione 2013 sta per iniziare e intanto guardate la presentazione video dell’evento.

Anche quest’anno la Rampage si terrà a Virgin, nello Utah (Usa), nella storica sede ideata e suggerita da Josh Bender, dall’11 al 13 ottobre.
All’evento sono ammessi solo pochi rider perché l’evento è di quelli decisamente fuori dal comune.

Kurt Sorge, vincitore dell'edizione 2012, non sarà presente quest'anno per via di un infortunio. Dev'essere bello però poter vantare un trofeo del genere...
Kurt Sorge, vincitore dell’edizione 2012, non sarà presente quest’anno per via di un infortunio. Dev’essere bello però poter vantare un trofeo del genere…

La location innanzitutto è dentro ad un piccolo canyon. Si conoscono il punto di partenza e il punto di arrivo che sono gli stessi per tutti.
A decretare il vincitore sono diversi fattori come la linea scelta, lo stile, la pulizia, la velocità d’esecuzione, la precisione e altri aspetti che vanno messi d’accordo e armonizzati al massimo durante una discesa pazzesca. Mortale per i comuni rider.
La lista degli atleti già qualificati per l’edizione 2013 è la seguente

ATLETI PRE-QUALIFICATI
Andreu Lacondeguy
Antoine Bizet
Brandon Semenuk
Cam McCaul
Cameron Zink
Geoff Gulevich
James Doerfling
Kurt Sorge (non parteciperà per infortunio)
Kyle Norbraten
Kyle Strait
Logan Binggeli
Thomas Vanderham
Tyler McCaul
Wil White

Ovviamente c’è anche una lista di rider (stabilita sulla base del ranking Freeride World Tour e dei risultati al Crankworx di Whistler e al Bearclaw Invitational) che invece devono guadagnarsi un posto nella finale. La run di qualifica avrà luogo venerdì 11 ottobre. Ed è piuttosto lunga e interessante…

ATLETI DA QUALIFICARE
Anthony Messere
Anton Thelander
Brendan Fairclough
Brendan Howey
Chris Van Dine
Curtis Robinson
Darren Berrecloth
Garett Buehler
Gee Atherton
Graham Agassiz
Jamie Goldman
Kelly McGarry
Kenny Smith
Kirill Churbanov
Makken Haugen
Mick Hannah
Mike Hopkins
Mike Kinrade
Mike Montgomery
Nico Vink
Nicola Pescetto
Peter Henke
Pierre Edouard Ferry
Sam Pilgrim
Stevie Smith
Thomas Genon
Yannick Granieri

Se avete notato nella lista ci sono diversi nomi che non provengono dalla scena slopestyle-freeride, ma da quella Dh, come ad esempio Steve Smith, Mick Hannah e Gee Atherton (che all’edizione 2004 arrivò secondo dietro a Kyle Strait. Chi lo ricorda?).
Nella lista dei rider da qualificare c’è anche Nick Pescetto, uno dei pochi freestyler italiani.
Era da diverse edizioni che non si vedeva un parterre così variegato ed entusiasmante. Ne vedremo delle belle.

Se fa paura allora è RedBull Rampage. Ecco Brandon Semenuk in azione.
Se fa paura allora è RedBull Rampage. Ecco Brandon Semenuk in azione.

Per seguire l’evento in diretta dall’Italia vi invitiamo a collegarvi al sito www.redbull.com/rampage che trasmetterà le immagini in live-streaming.
Per chi volesse invece recarsi sul posto e assistere all’evento di persona gli organizzatori consentono l’accesso in aree selezionate e sicure per 20$. Preparatevi però a camminare per circa 7 km e senza la possibilità di acquistare cibo e bevande sul posto.
E’ un evento davvero selvaggio…

Per informazioni www.redbull.com/rampage

Simone Lanciotti

Salve, mi chiamo Simone Lanciotti... e sono un appassionato di mountain bike come voi. Mi piace talmente tanto raccontare la mia passione per la Mtb che circa 20 anni fa ne ho fatto una professione. MtbCult.it è la stata la prima rivista che ho creato; poi eBikeCult.it e infine BiciDaStrada.it. La bicicletta in generale è stata ed è ancora per me una scuola di vita. Quindi, il viaggio continua e grazie per il contributo che date al nostro lavoro. Di seguito potete trovare tutti gli articoli firmati dal sottoscritto. Simone Lanciotti