• 286
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Bright Racing Shocks, marchio che si occupa di progettazione e sviluppo di sospensioni sportive per Mtb, annuncia che è imminente la commercializzazione delle nuove forcelle della gamma denominata “F929”, codice di progetto che richiama direttamente il progettista (“F” sta per Fiorilli, progettista che mette la firma sul prodotto dopo la Fimoco, marchio storico delle sospensioni downhill degli anni ’90).

Bright Racing Shocks

 

I punti di forza della gamma F929 sono, a detta del marchio, la rigidezza e la precisione di guida date da materiali speciali e un processo di design molto spinto tramite il quale sono stati messi a punto gli equilibri meccanici necessari a trovare in una forcella rovesciata delle prestazioni così alte.

Bright Racing Shocks
Sulle prime forcelle Bright Racing Shocks sono stati fatti diversi test sulle grafiche: saranno disponibili sia in bianco che in nero.

Oltre che nei materiali, il marchio Bright Racing Shocks vanta una lunga esperienza nella progettazione dei sistemi idraulici dedicati alle sospensioni da corsa.
La cartuccia sviluppata per le forcelle Bright Racing Shocks, è denominata “ACAD” (Anti Cavitation Active Damper) e garantisce, sempre a detta dei test effettuati dal marchio, una grossa efficienza nello smorzamento e quindi la capacità di produrre prestazioni superiori.

Bright Racing Shocks

Questa cartuccia (removibile e sostituibile in pochi minuti, senza smontare la forcella dalla bici e senza effettuare spurghi) è stata studiata per garantire un precarico costante dell’olio sulle valvole e questo garantisce di non generare cavitazione intorno agli elementi elastici come le lamelle.

Sembra che i volumi delle camere e i diametri, oltre alla forma delle valvole stesse, siano l’elemento più importante e questo è stato sviluppato sulla base delle esperienze passate e sulla base di analisi effettuate al computer, per modellare al meglio i passaggi dell’olio.

Bright Racing Shocks
La forcella Bright Racing Shocks da Xc e la cartuccia ACAD, removibile e sigillata

Un’ altra caratteristica di questa cartuccia è la sensibilità alle varie gamme di velocità dell’impatto.
I registri delle valvole di compressione e ritorno si piegano e si modificano in base alla pressione dell’olio e alla sua velocità, in modo da aumentare o diminuire i passaggi dell’olio automaticamente ed adattandosi alle circostanze.
In pratica, si agisce sul registro esterno delle regolazioni a piacimento lavorando su una gamma media di velocità, poi il sistema estende questa regolazione creando extra aperture alle alte velocità.

Bright Racing Shocks
Le forcelle Bright Racing Shocks sono in dotazione ad alcuni team élite e amatori nazionali, tra cui il Team Carbonhubo e il Team Vittoria Lepontia. Qui Marco d’Agostino (Carbonhubo) in azione alla Mtb Garda Marathon 2018.

La versione da Xc è munita di un particolare sistema di bloccaggio chiamato Sensitive Lockout, grazie al quale si può indurire la cartuccia regolando il pomello di compressione, fino a trovare una taratura che ti permetta sia di pedalare bene in salita con la forcella stabile, sia di andare in discesa facendo lavorare lei automaticamente.

Bright Racing Shocks
Due sono i comandi remoti disponibili per il Sensitive Lockout: il primo è questo, con levetta “ad elica”…

Grazie al Sensitive Lockout, la forcella si può anche bloccare completamente, ma appena riceve degli urti dal terreno questa si sblocca: non è però un sistema “on-off” come le altre valvole inerziali, il circuito dell’olio si apre solo parzialmente, quanto necessario, di conseguenza il feeling in sella è migliore e la forcella non rimbalza neanche da chiusa.
Lo stesso sistema è presente anche sulle altre forcelle Bright Racing Shocks, ma il lockout non è completo, si ha solo un freno in compressione.

Bright Racing Shocks
…il secondo comando remoto è questo, con levetta normale in carbonio. In tutti e due i casi si può impostare anche un bloccaggio parziale agendo sul flusso dell’olio. E’ sempre possibile, comunque, montare il comando manuale con levetta sulla testa della forcella.

Parlando di geometrie e dimensioni, gli steli hanno un diametro di 35 mm per tutte le versioni, ma trattandosi di una rovesciata sono i foderi (sotto la testa) a essere dimensionati secondo i vari utilizzi andando dai 46 mm di diametro della cross country ai 49 mm della enduro.

Bright Racing Shocks

Bright Racing Shocks

La battuta è Boost 110 mm e sui piedini (in lega, ricavati dal pieno) è presente anche la valvola dell’aria.

Bright Racing Shocks
Pressione e rebound si regolano dal piedino sinistro

Come abbiamo già detto, uno degli obiettivi principali di Bright Racing Shocks è mantenere un’elevata rigidità e precisione, guardando al peso solo in seconda battuta: un obiettivo che a quanto pare è stato raggiunto.
Guardate ad esempio questo test da banco:

I foderi delle forcelle Bright Racing Shocks sono interamente in fibra di carbonio e hanno una stratificazione studiata per avere una risposta elastica molto veloce e precisa, aiutando l’aderenza mantenendo una grossa precisione di guida, avvertibile soprattutto nell’inserimento in traiettorie difficili e nelle staccate su radici e pietre.

Bright Racing Shocks

A proposito di radici e pietre, guardate questo video della forcella Bright Racing Shocks da enduro in azione:

La gamma di forcelle Bright Racing Shocks, a cui in seguito si affiancherà un ammortizzatore, è composta da:

– F929 XCO
Versione per Cross Country e Marathon, con escursioni variabili da 90 a 120 mm, completamente personalizzabile nel comportamento e molto progressiva.
Peso 1670 grammi circa.

– F929 SKUNK
Versione dedicata al Trail leggero con escursione base di 130 mm.
Peso 1750 grammi circa.

– F929 NEXT
Versione per AM/ENDURO con escursione di 130-160 mm, strutturalmente più grande delle precedenti, molto performante sia dal punto di vista della precisione di inserimento sugli ostacoli che dal punto di vista di assorbimento degli urti.
Peso 2050 grammi circa.

A questi tre modelli già in catalogo, nel corso della prossima stagione si andrà ad aggiungere un’ulteriore versione XCO LIGHT, dedicata quindi al cross country/marathon.
Il progetto è già pronto e dovrebbe pesare tra i 1480 e i 1520 grammi.
Le caratteristiche complete non ci sono state ancora svelate, ma di sicuro ci sarà molto carbonio…
Parlando dei prezzi, i tre modelli attualmente in commercio hanno un prezzo indicativo consigliato di 2000€. Non sappiamo, al momento, quanto costerà la versione XCO LIGHT.

Bright Racing Shocks
La F929 XCO in colorazione bianca

Per ulteriori informazioni visitate il sito brightracingshocks.com oppure la pagina Facebook di Bright Racing Shocks.



 

Daniele Concordia

Ciao, mi chiamo Daniele Concordia e sono nato nel fuoristrada! La Mtb e il motocross sono le mie passioni più grandi, amo l'adrenalina, la fatica e le sensazioni che regala lo sterrato in tutte le sue forme. Ho corso tanti anni in mountain bike, tra Xc e Granfondo nelle categorie agonistiche, ma prima di tutto sono un amante del mezzo e della tecnica in generale. Dal 2012, dopo aver ottenuto la Laurea in Scienze Motorie allo IUSM di Roma, ho avuto la fortuna di fare della mia passione il mio lavoro, non solo come biker, ma anche come intermediario tra aziende, atleti e lettori. Seguitemi su Mtb Cult, qui sotto potete trovare tutti gli articoli firmati dal sottoscritto. Daniele Concordia