Come montare le Selle SMP in modo corretto? Ecco qualche consiglio

Nicola Checcarelli
|

Come montare le Selle SMP in modo corretto?
E’ una domanda che ci viene posta spesso, in special modo per i modelli dell’azienda veneta caratterizzati dalla distintiva forma a S.

Si tratta di un’ergonomia unica, che garantisce un ottimo scarico nella zona perineale, stabilità della seduta e un bilanciamento del peso del corpo fra i glutei e la parte inferiore delle ossa del bacino.

Come montare le Selle SMP
La SMP Blaster (qui il test)



Proprio questa particolare forma, però, richiede un posizionamento della sella leggermente diverso (e più accurato) rispetto a quelle più “tradizionali”, in modo da poterne sfruttare al massimo i vantaggi.
Una sella non regolata correttamente può risultare scomoda, anche se il modello scelto è quello giusto per voi.

Per questo motivo abbiamo chiesto ai tecnici SMP alcuni consigli su come effettuare il setup di base, che rappresenta già un buon punto di partenza, ma che dovrà poi essere ottimizzato con la regolazione “fine” da eseguire su strada, che risente dell’impostazione in sella e della conformazione fisica di ogni soggetto.

INCLINAZIONE

L’inclinazione della sella è un parametro spesso poco considerato, ma che influisce in modo determinante sul comfort del determinato prodotto, in modo particolare sui modelli SMP con forma a S.

Da manuale, l’inclinazione della punta delle selle SMP può essere regolata in un range molto ampio, che va da +10 mm a -25 mm rispetto alla bolla.
A influenzare questa regolazione sono le caratteristiche fisiche dell’utilizzatore, ma anche distanza e dislivello sella-manubrio.

Come montare le Selle SMP

Come set up iniziale, i tecnici SMP suggeriscono di posizionare la sella in bolla e poi inclinare la punta verso il basso di circa 10 mm.
Attenzione
: per mettere la sella in bolla la livella non va appoggiata nell’incavo posteriore, ma su uno dei due lati della sella, facendo riferimento ai punti di appoggio più alti in punta e sul retro (foto sotto).

Come montare le Selle SMP

Se con questa impostazione iniziale tendete a scivolare in avanti, potreste avere esagerato con l’inclinazione.
Se, invece, sentite troppa pressione nella zona perineale, la punta della sella è ancora troppo alta.

Per le selle SMP di ultima generazione, ovvero quelle con una forma a S meno accentuata, il consiglio è di partire abbastando la sella di 5 mm, anziché 10 mm, e poi iniziare la prova su strada o fuoristrada.

La "Forma" ha un classico profilo a "S"
La F20C ha un profilo più piatto che facilita lo spostamento del bacino

ALTEZZA E ARRETRAMENTO

Le selle SMP vanno inizialmente montate con i medesimi valori di altezza e arretramento consigliati dal vostro biomeccanico di fiducia, o rilevati con la vecchia sella.

Da questa impostazione, però, è molto probabile che siano necessari degli aggiustamenti.
Solitamente, infatti, le selle SMP vanno posizionate leggermente più avanzate (arretramento ridotto anche di 1-1,5 cm) per via del naso rivolto verso il basso e a volte anche qualche millimetro più in alto.

Come montare le Selle SMP

LA REGOLAZIONE “FINE” E PERSONALE DA ESEGUIRE NELLE PRIME USCITE
I tecnici SMP ci tengono a sottolineare che i consigli che abbiamo riportato qui sopra sono molto utili per eseguire un set up di base, ma che la regolazione finale è soggettiva e può essere eseguita solo dopo le prime uscite.

Il consiglio, dunque, è quello di portare con sé le chiavi necessarie per modificare di qualche millimetro inclinazione e arretramento fino a trovare l'assetto ideale, ovvero quello che vi farà sentire in posizione comoda e naturale.

Per scegliere la sella più adatta al vostro fisico, SMP mette a disposizione un interessante programma di test, di cui vi abbiamo parlato in questo articolo pubblicato su BiciDaStrada.it.

Qui sotto, invece, altre informazioni sulla filosofia, regolazione e principi ergonomici delle Selle SMP:

Infine, il test della sella SMP Blaster:

Condividi con
Sull'autore
Nicola Checcarelli

Ho iniziato a pedalare da bambino e non ho più smesso. Ho avuto la fortuna di fare della bici il mio lavoro, ricoprendo vari ruoli in testate di settore, in Regione Umbria per la promozione del turismo in bici, in negozi specializzati. La mia vocazione è per la bici da strada, di recente anche il gravel e infine la Mtb

Iscriviti alla nostra newsletter

... E rimani sempre aggiornato sulle ultime notizie!
Logo MTBCult Dark
Newsletter Background Image MTBCult
arrow-leftarrow-right