• 16
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COMUNICATO UFFICIALE

La Commencal Meta HT AM è una bici che sicuramente si distingue: Commencal la considera la più versatile della sua gamma, adatta per il trail riding, l’enduro, la pump track e anche il divertimento in contesti urbani.

Una hardtail da all mountain è piuttosto rara ma in Commencal hanno creduto in questa nicchia diversi anni fa ed ora sono diventati specialisti. Per il modello 2021 hanno perfezionato i piccoli dettagli che fanno la differenza.

Commencal Meta HT AM

In questa nuova versione della Commencal META HT AM, infatti, il tubo piantone è più basso.
Due vantaggi:
1) Ora è possibile installare un reggisella dal travel più lungo.
2) La scelta della taglia non è più limitata da un tubo piantone troppo alto. Ciò è particolarmente utile per coloro che desiderano una bici più lunga.

Commencal Meta HT AM

Il telaio semirigido consente efficienza di pedalata, un peso più leggero e riduce la manutenzione essenziale.
Una forcella da 150 mm o 160 mm offre comfort e/o sicurezza, a seconda di dove stai guidando e dello stile di guida.

Commencal Meta HT AM

Il telaio si adatta sia alle ruote da 27,5 sia a quelle 29 pollici.
– 27,5″ per ciclisti di piccole e medie dimensioni, o semplicemente per coloro che preferiscono maggiore maneggevolezza, comfort e presa.
– 29″ per ciclisti di medie e grandi dimensioni, o per coloro che preferiscono efficienza, precisione e prestazioni.

Commencal Meta HT AM

La Commencal META HT AM può essere una bici di prima scelta per alcuni, una seconda o terza scelta per altri.

Questa la geometria:

Quattro gli allestimenti previsti, più la possibilità di acquistare il solo telaio.

Meta HT AM Race
Meta HT AM Essential
Meta HT AM Ride
Meta HT AM Origin

Per ordini, prezzi ed altri dettagli sulla Commencal Meta HT AM, il sito di riferimento è www.commencal-store.it.

Redazione MtbCult

Ecco tutti gli articoli realizzati dallo staff di MtbCult. Resoconti, video, comunicati ufficiali e tutto ciò che può attirare la vostra attenzione. La redazione di MtbCult.it