scritto da Redazione MtbCult in Tecnica il 29 Mar 2018

Ecco a voi la Unno Aora: ultraleggera, artigianale e… rivoluzionaria!

Ecco a voi la Unno Aora: ultraleggera, artigianale e… rivoluzionaria!
        
Stampa Pagina

La Unno Aora sarà finalmente disponibile da luglio ed affiancherà i modelli full da Xc, trail, enduro e Dh.

Unno Aora

 

La Unno Aora è molto più di una hardtail 29er da Xc: è un concentrato di tecnologie innovative unite all’artigianalità, che formano un prodotto esclusivo e di altissima qualità.
Dietro al progetto della Unno Aora c’è sempre Cesar Rojo, che in passato è stato designer di Mondraker ed uno dei promotori della Forward Geometry.
Non è un caso, infatti, se le geometrie delle Mtb Unno in generale ed anche quelle della nuova Unno Aora si ispirano molto alla filosofia geometrica di Mondraker.

Unno Aora

Nelle geometrie si osa parecchio
Iniziamo proprio dalle quote: la Unno Aora si basa sul concetto di geometria moderna, con un reach piuttosto lungo (44,1 cm in una taglia media) ed un angolo di sterzo molto aperto (67 gradi).

Unno Aora

Queste caratteristiche, ovviamente, invitano ad utilizzare un attacco manubrio molto corto, più corto di quasi tutte le altre Mtb in commercio.
Restando sulla parte anteriore, troviamo un tubo di sterzo molto compatto (85 mm), realizzato sia per facilitare la ricerca dell’assetto anche ai bikers meno alti, sia per garantire una distribuzione del peso ottimale e quindi più grip sulla ruota anteriore.
Il carro misura 41,8 cm ed è tra i più corti che troviamo sul mercato, è paragonabile a quello che si trovava sulle vecchie 26”.
Di conseguenza si ottiene anche un interasse non troppo abbondante.

Unno Aora

Il piantone, invece, non è super verticalizzato, l’angolo “medio” è di 73,5 gradi è stato realizzato appositamente per offrire il giusto bilanciamento ed una trazione ottimale sulla ruota posteriore. Lo abbiamo definito come angolo “medio” perché questo valore cambia a seconda dell’altezza sella che si utilizza: più è bassa la sella, più verticale è l’angolo e viceversa…

Unno Aora

Con queste geometrie, quindi, Cesar Rojo ha voluto osare anche in un settore, quello dell’Xc, che si sta evolvendo giorno dopo giorno.

Unno Aora

 

Progettata, realizzata e testata in casa
Ciò che rende uniche ed esclusive le Mtb Unno, quindi anche la Unno Aora, è il fatto che queste vengono pensate, disegnate, costruite, testate e rifinite nella casa madre di Barcellona, in Spagna.
Niente passaggi in asia, anche il carbonio viene lavorato per conto proprio.
Per rendere meglio l’idea, guardatevi questo video pubblicato circa un anno fa da Unno:

Dopo aver disegnato i primi bozzetti, vengono utilizzati dei software all’avanguardia che permettono di simulare lo stress che verrà poi applicato al telaio e quindi di facilitare la fase di progettazione.

Unno Aora

Unno Aora

Inoltre, grazie a dei sensori particolari, vengono ulteriormente controllati i punti deboli per garantire al cliente un prodotto resistente ed affidabile.

Unno Aora

Per farvi un esempio, per la realizzazione del telaio Unno Aora definitivo, sono state impiegate 350 ore di design, 2.800 ore di ingegneria, 100.000 cicli di test e 23 prototipi!

Unno Aora

Tutti i frammenti di carbonio che servono per costruire un telaio Unno Aora

 

Telaio ultralight ma ultra resistente
Nello specifico, il telaio della Unno Aora è un monoscocca da soli 790 grammi e viene realizzato con una tecnologia esclusiva, che permette di ottenere un unico pezzo finito, che include il triangolo principale, il carro, il tubo reggisella ed i forcellini.
La tecnica più usata, infatti, prevede la realizzazione di due o tre pezzi che vengono uniti tra loro per costruire il telaio, ma anche in questo Unno è voluta andare oltre…

Unno Aora

Viene impiegata una fibra di carbonio MR70, unidirezionale 100 gsm nelle parti interne e bidirezionale 380 gsm per la finitura esterna: ciò garantisce la massima resistenza ma anche un peso inferiore. Il processo finale è la verniciatura con trasparente di tipo BASF, che offre un’ulteriore protezione agli agenti esterni.

Unno Aora

Gomme fino ai 2,4” di sezione
Il carro della Unno Aora è Boost 148 mm e nonostante sia cortissimo può ospitare gomme fino ai 2,4” di sezione.

Unno Aora

Lo sterzo è ultra compatto e conico, il fissaggio del freno posteriore è di tipo Post Mount compatibile per disco da 160 mm, con supporti posizionati tra i due foderi per la massima rigidità e precisione.

Unno Aora

Il tubo sella è da 31,6 mm ed il movimento centrale è di tipo PF92.

Unno Aora

La grande attenzione al look si vede anche dal passaggio interno dei cavi, ma anche dal guidacatena minimale ma integrato nel telaio che lo rende ancora più gradevole a primo impatto.

Unno Aora

Unno Aora

La Unno Aora, infine, è predisposta per l’utilizzo di due portaborraccia.

Unno Aora

Per quanto riguarda i prezzi, al momento non sono stati comunicati.
Possiamo dirvi che la Unno Aora sarà disponibile da luglio e come tutte le Mtb Unno sarà commercializzata in edizione limitata: solo 50 pezzi per 50… fortunati!

Unno Aora

Per informazioni unno.com



        
Torna in alto