•  
  •  
  •  
  • 6
  •  
  •  

FRIEDRICHSHAFEN – Dainese, brand italiano secondo a nessuno in quanto a know-how sulle protezioni da moto, ha ampliato la gamma dei protettori per ginocchia e gomiti per l’enduro e il trail riding, oltre ovviamente a pettorine e a neckbrace per usi gravity.
La gamma è completata dall’abbigliamento del quale vi mostriamo le prime foto nella galleria fotografica di questo articolo.
Iniziamo da una ginocchiera tutta nuova, la Trail Skins, ma prima diamo un’occhiata a questo video di presentazione sul marchio Dainese (per chi non lo conoscesse).

Il Pro Shape ha una forma a nido d'ape che consente il passaggio dell'aria e migliora il comfort della calzata.
Il Pro Shape ha una forma a nido d’ape che consente il passaggio dell’aria e migliora il comfort della calzata delle ginocchiere Trail Skins.

Trail Skins, la ginocchiera per pedalare
La Trail Skins sembra davvero una ginocchiera (omologata EN1621-1) pensata per il trail riding perché grazie all’adozione di un materiale come il Pro Shape riesce a contenere gli spessori (solo 7 mm), aumentare la ventilazione e migliorare anche la comodità. L’obiettivo di Dainese era proporre una ginocchiera anche per chi non ama tenerle in salita. Per riuscire in questo ha disegnato da zero questo modello tenendo bene a mente le necessità di chi, oltre ad andare in discesa, deve anche pedalare in salita.

Un dettaglio del Pro Shape e della sua struttura a nido d'ape. Da notare lo spessore, solo 7 mm sulle ginocchiere per aumentare la comodità.
Un dettaglio del Pro Shape e della sua struttura a nido d’ape. Da notare lo spessore, solo 7 mm sulle ginocchiere per aumentare la comodità.

La Trail Skins non deve essere tolta e anche se fosse necessario, basta srotolarla verso il basso. Non occorre quindi togliere le scarpe per infilare e sfilare questo accessorio.
La comodità, stando a quello che dichiara Dainese, è notevole e dovrebbe essere di gran lunga superiore a quella di tanti modelli concorrenti. Siamo curiosi di testarle, considerato che il prezzo è di 59€ (sia per ginocchiere che gomitiere), ossia molto competitivo visti i contenuti tecnici.

Il guanto Dainese Rock Solid D ha un inserto in pro Shape sulle nocche capace di assorbire impatti di grande entità. Il comfort è notevole.
Il guanto Dainese Rock Solid D ha un inserto in pro Shape sulle nocche capace di assorbire impatti di grande entità. Il comfort è notevole.

Guanto Rock Solid D, ispirato alle ginocchiere
Dainese, al fine di garantire la massima ventilazione e capacità di assorbimento degli impatti, ha abbandonato le protezioni rigide sulle nocche dei guanti applicando degli inserti in Pro Shape, il medesimo materiale con struttura a nido d’ape delle succitate ginocchiere.
Abbiamo provato a picchiare contro una superficie dura con i guanti indosso e l’impatto è stato attenuato in maniera sensibile.

Il palmo dei Rock Solid D è in Lorica e ciò garantisce grande sensibilità nella guida.
Il palmo dei Rock Solid D è in Lorica e ciò garantisce grande sensibilità nella guida.

Il risultato a cui arrivano questi guanti è notevole, considerando anche il vantaggio in fatto di ventilazione grazie al Pro Shape, senza dimenticare un materiale di pregio come la Lorica per il palmo del guanto.
E il prezzo li rende molto interessanti, al pari delle ginocchiere: 39€

La Rhyolite Jacket è completamente nuova: utilizza il Pro Shape per massimizzare il comfort e non presenta la cintura addominale che può risultare scomoda nei momenti di maggiore sforzo sui pedali. Si nota anche l'Hybrid Neck Brace con struttura in fibra di carbonio.
La Rhyolite Jacket è completamente nuova: utilizza il Pro Shape per massimizzare il comfort e non presenta la cintura addominale che può risultare scomoda nei momenti di maggiore sforzo sui pedali. Si nota anche l’Hybrid Neck Brace con struttura in fibra di carbonio.

Rhyolite Jacket, nuovo concetto di pettorina
Dainese introduce una novità significativa anche su questo accessorio (sviluppato insieme ai rider del Lapierre Vouilloz, Blenkinsop, Ragot e Bruni), aumentando la comodità e le doti di protezione grazie all’adozione di una schiuma Crash Absorb per realizzare i pad che costituiscono il back protector. La Rhyolite Jacket (omologata EN1621-1) in sostanza riesce ad adattarsi meglio ai movimenti della schiena non avendo una struttura rigida. I vari pad infatti non sono collegati fra loro, ma sono tenuti in posizione dal tessuto Hole 4 way stretch che assicura elasticità e traspirazione.

La struttura del back protector della Rhyolite Jacket: i vari pad di Shock Absorb sono tenuti in posizione grazie alla struttura del tessuto.
La struttura del back protector della Rhyolite Jacket: i vari pad di Shock Absorb sono tenuti in posizione grazie alla struttura del tessuto.
Le maniche sono facilmente staccabili e il tiretto consente al rider di fare da sé questa operazione con facilità.
Le maniche sono facilmente staccabili e il tiretto consente al rider di fare da sé questa operazione con facilità.

Le maniche presentano inserti in Pro Shape sui gomiti (al pari delle gomitiere Trail Skins) e possono essere staccate.
Da segnalare che la Rhyolite Jacket non ha la cintura in vita, ma ha addirittura un disegno che evita al biker qualunque costrizione a livello addominale durante la pedalata.
Il prezzo al pubblico è di 249€.

Ecco l'Hybrid Neck Brace di Dainese con struttura in fibra di carbonio.
Ecco l’Hybrid Neck Brace di Dainese con struttura in fibra di carbonio.

Hybrid Neckbrace: l’impatto non va sulle ossa
Il concetto di base è proprio questo: l’energia degli impatti non si scarica sulla struttura ossea del rider, ma sulla muscolatura e, soprattutto, su una superficie ancora più ampia, riducendo il rischio di traumi significativi.
Il nuovo protettore per il collo di Dainese, l’Hybrid Neck Brace, è un oggetto davvero raffinato perché presenta una struttura portante in fibra di carbonio monoscocca realizzata in Italia (che consente di abbassare il peso complessivo a 200 gr), un nuovo sistema di calzata (possibile anche a casco integrale infilato) e un sistema di regolazione della calzata tramite inserti in gomma.

Un dettaglio del sistema di chiusura (con tanto di levetta rossa in lega anodizzata) e dei pad di gomma che assorbono e distribuiscono l'impatto su una superficie maggiore. I pad, inoltre, sono intercambiabili per personalizzare la calzata.
Un dettaglio del sistema di chiusura (con tanto di levetta rossa in lega anodizzata) e dei pad di gomma che assorbono e distribuiscono l’impatto su una superficie maggiore. I pad, inoltre, sono intercambiabili per personalizzare la calzata.

Il vantaggio di questo sistema, oltre ad aumentare la comodità, consente di dissipare meglio l’energia degli impatti, proprio come fa anche la fibra di carbonio. Il livello di protezione e di comfort garantito da questo accessorio, quindi, è anche superiore alla media.
Il prezzo al pubblico è di 399€.

Per informazioni www.dainese.com

Simone Lanciotti

Salve, mi chiamo Simone Lanciotti... e sono un appassionato di mountain bike come voi. Mi piace talmente tanto raccontare la mia passione per la Mtb che circa 20 anni fa ne ho fatto una professione. MtbCult.it è la stata la prima rivista che ho creato; poi eBikeCult.it e infine BiciDaStrada.it. La bicicletta in generale è stata ed è ancora per me una scuola di vita. Quindi, il viaggio continua e grazie per il contributo che date al nostro lavoro. Di seguito potete trovare tutti gli articoli firmati dal sottoscritto. Simone Lanciotti