LONG TEST - Supermousse PAC-1: 5 mesi di uso gravoso

Simone Lucchini
|

È proprio il caso di dirlo: abbiamo messo a dura prova le Supermousse PAC-1 prodotte da Andreani.
Un test durato 5 lunghi mesi, nei quali abbiamo affrontato terreni, condizioni meteo e contesti diversi tra loro.

Supermousse Pac-1
Il nostro test è stato svolto con bici, ruote e pneumatici differenti

Una prova nata dall’esigenza di capire quanto le Supermousse PAC-1 fossero in grado di resistere nel tempo.
Toccheremo diversi aspetti, giudicandone sinceramente il risultato ottenuto.
La conclusione di questo long test non è scontata e riserverà sorprese.
Come sarà andata a finire? Prima di iniziare ricordiamo i principali dettagli tecnici ⬇️ 

Supermousse Pac-1
L'inserto Supermousse Pac-1 A Fine Test, Ovvero Dopo 5 Mesi Di Utilizzo

LE SUPERMOUSSE PAC-1

Le Supermousse Pac-1 è stato il primo inserto dual compound dedicato alla Mtb.
Due mescole sovrapposte atte a dissipare la forza d’impatto ricevuta dal terreno e a garantire un maggiore grip alla gomma.

Disponibili in due diverse misure, ovvero M e L (cambia il diametro) coprono dal trail all’elettrico passando per l’enduro.
Insomma, un inserto dedicato alle discipline più gravity dove si è alla costante ricerca di grip e protezione.

Supermousse Pac-1
In foto potete notare le due differenti mescole, in nero la parte a contatto con il cerchio (più consistente e resistente) in rosso la parte più "morbida" a contatto con lo pneumatico.

La taglia scelta per il nostro test è la M (diametro 45 mm), quindi quella adatta a pneumatici dai 2.3” ai 2.5”.
Il loro peso è di 145 Gr (misura effettuata con inserto ancora da tagliare) e sono in vendita ad un prezzo di 45 € + IVA cadauno.
Nella confezione non è inclusa una valvola tubeless specifica, ma ne consigliamo l'utilizzo.

Supermousse Pac-1
Un Esempio Di Valvola Tubeless Specifica, Ovvero Di Una Valvola Dotata Di Sfiati Laterali

INSTALLAZIONE

Installare le Supermousse PAC-1 è davvero molto semplice, tanto da non richiedere (in alcuni casi) l’ausilio di leve caccia gomme.
Troverete tutto il necessario nella confezione, ad eccezione di un taglierino, utile per tagliare a misura la Supermousse.

Iniziate installando la valvola tubeless (non fornita nel kit).
Il secondo passo consiste nell’avvolgere il cerchio con la mousse, andandola a tagliare li dove inizia a sovrapporsi.
Unite le due parti con la fascetta in plastica fornita, inserite il lattice e concludete chiudendo lo pneumatico.
Qui sotto trovate un video illustrativo sul montaggio delle Supermousse PAC-1 ⬇️

Un pratico tutorial per installare le SuperMousse PAC-1

PERCHÉ INSTALLARE LE SUPERMOUSSE PAC-1

La prima domanda che certamente vi sarete posti è: perché utilizzare le Supermousse?
Siamo soliti sentirli chiamare “inserti anti foratura”, un termine non idoneo secondo noi!
Le Supermousse, come tutti gli inserti in commercio prevengono le forature da “pizzicatura” ma non quelle da lacerazione, strappo o impatto.

Supermousse Pac-1
In foto, la Supermousse installata all'anteriore ha evitato una "pizzicata", lo si nota dal segno lasciato sull'inserto

Quindi, come avrete capito, non è questo il loro scopo principale.
Il vero plus è rappresentato dal poter sgonfiare la gomma, senza incorrere in pericolosi stallonamenti o finecorsa che andrebbero a danneggiare, anche irrimediabilmente il cerchio.
Ridurre la pressione si traduce in un’impronta maggiore a terra, quindi in più grip.
Ecco quindi che il vero vantaggio dato dalle Supermousse è riassumibile in: più grip e sicurezza nello scassato.

LE SENSAZIONI TRASMESSE IN 5 MESI

Il nostro test si è svolto dapprima su l’Orbea Rallon con cerchi Race Face in carbonio e gomme Maxxis (Assegai + DHR TR EXO+ Maxxterra), subito dopo siamo passati all’Orbea Occam (stesse gomme ma cerchi in alluminio), successivamente sull’Orbea Rise (stessi cerchi della Rallon ma con gomme Vittoria e-Mazza) ed infine ho deciso di installare le Supermousse PAC-1 sulla mia Yeti ARC, ovvero una front con 130 mm di escursione, cerchi DT Swiss carbon e gomme Maxxis Dissector 2.4”.

Supermousse Pac-1
La Yeti Arc È L'ultima Bici Sulla Quale Abbiamo Testato Le Supermousse

Un così ampio campo di utilizzo è stato utile a valutare attentamente ogni minima sfaccettatura.
Insieme all’Orbea Rallon con Supermousse installate ho affrontato le mie vacanze in bike park.
Dopo alcune prove ho raggiunto una pressione di utilizzo pari a 1.25 Bar all’anteriore e 1.55 Bar al posteriore (il mio peso è di 75 Kg).

Supermousse Pac-1
La Supermousse Si Posiziona All'interno Del Copertone Proteggendo Il Cerchio E Consentendo Pressioni Più Basse

I benefici in questo contesto non sono stati immediatamente avvertibili, o meglio sono venuti a galla nei percorsi più tecnici.
Sassi, radici e ostacoli vengono digeriti in modo molto più efficace rispetto ad una gomma priva di inserto.

Supermousse Pac-1
Una Volta Estratte, Le Supermousse Mostrano I Segni Di Mesi Di Utilizzo, Non A Caso L'inserto Installato Al Posteriore (Quello In Alto) È Maggiormente Provato

La sensazione è quella di avere una gomma “piena”, solida e che non si scompone.
Il grip, soprattutto nei frangenti più impegnativi è tanto e superiore ad una gomma “no mousse”.
Parlando di scorrevolezza, ho notato un leggero decremento di velocità in quei tratti poco pendenti dove serve far scorrere la bici.
Aumentato anche il consumo dello pneumatico, ma avendo più impronta a terra è del tutto normale.

Supermousse Pac-1
I Segni Lasciati Nel Tempo Sulla Supermousse Non Ne Compromettono L'utilizzo.

Al variare della bici le sensazioni non cambiano, ma si amplificano al diminuire dell’escursione.
Tanti ed evidenti i vantaggi riscontrati nei sentieri più “wild” dove una gomma più morbida aiuta a compensare sentieri poco lavorati e non sempre puliti.

Supermousse Pac-1
L'inserto Posteriore (Quello In Alto) Mostra Segni Di Cedimento Della Giuntura Proprio Perché È Sottoposto A Maggiore Stress, Meglio Invertirli Di Tanto In Tanto.

Utilizzando le Supermousse PAC-1 sulla Yeti ARC ho finalmente apprezzato la bici anche nello scassato, dove solitamente devo centellinare la velocità per non incorrere in forature o peggio danni al cerchio.
In salita, sopratutto con le e-Mtb apprezzerete la maggiore impronta a terra per “scalare” sentieri tecnici e poco battuti.

QUANTO DURANO LE SUPERMOUSSE PAC-1

In tanti ci avete rivolto la stessa domanda: le Supermousse quanto durano? Hanno una scadenza?
Difficile rispondere, dipende dal tipo di trail percosi, dalla pressione utilizzata, dal vostro peso, ecc.
Con il nostro long test, con le foto degli inserti a fine prova e con il nostro giudizio finale cercheremo di darvi un’idea.
Iniziamo con il dire che dal loro peso di partenza (145 Gr) si è arrivati ai 225 Gr dell’inserto posteriore e ai 180 Gr dell’anteriore.
Come spiegare questo aumento di peso? 

Supermousse Pac-1
Una Volta Tirato Fuori L'inserto Dalla Gomma Ci Siamo Resi Conto Delle Differenti Condizioni Tra Anteriore E Posteriore

La risposta è quella più ovvia: le Supermousse PAC-1 hanno assorbito il lattice presente all’interno degli pneumatici, un inconveniente che Andreani sembra aver risolto (ne abbiamo parlato al bike festival proprio con loro) con l'introduzione di una nuova mescola e l'eliminazione dei fori di travaso situati sul dumper rosso, modifiche migliorative che hanno portato alla realizzazione di nuove Supermousse (verranno presentate a breve).
Torniamo a noi, la differenza di peso tra i due è probabilmente data dalle 3 forature subite al posteriore, inconveniente che ha deteriorato l’inserto favorendo l’assorbimento del liquido.

Supermousse Pac-1
Questo È Il Liquido Avanzato A Fronte Dei 100 Ml Inseriti In Origine

L’inserto anteriore, come prevedibile ha un aspetto quasi pari al nuovo, mentre il posteriore è visivamente provato dall’utilizzo intenso.
Nonostante il deterioramento, l’inserto non ha riportato né distaccamenti di materiale né perdite di consistenza, quindi risulta tutt’ora utilizzabile.

Supermousse Pac-1
L'unico Segno Degno Di Nota È Stato Riscontrato Al Posteriore, Le Due Mescole Sembrano Iniziare A Distaccarsi

Le valvole tubeless non fornite nel kit sono caldamente consigliate.
In un’occasione ho provato a non utilizzarle e già alla seconda uscita è stato impossibile gonfiare le gomme in quanto l’inserto tende a chiudere il passaggio dell’aria.
Nella foto sottostante potete capire la differenza tra una valvola tubeless tradizionale e una specifica.

Supermousse Pac-1
La Differenza Tra Una Valvola Standard E Una Dedicata Consiste Nella Presenza Di Sfiati Laterali, Indispensabili Per Un Corretto Ingresso Dell'aria

CONCLUSIONI E COSIGLI 

Le Supermousse PAC-1 sono un prodotto dedicato a chi è alla continua ricerca della prestazione, ma…
La sicurezza trasmessa nella guida è tanta e potrebbe essere un vantaggio per chi non ha molta esperienza e vuole migliorarsi.
Insomma un prodotto dal quale tutti possono trarre vantaggio, ognuno a suo modo e per scopi differenti.
Se invece amate la scorrevolezza e preferite girare a pressioni più alte potreste non essere in accordo con le sensazioni trasmesse da questi inserti.
La manutenzione richiesta non è molta, ma di tanto in tanto sarà meglio controllare il livello del lattice e lo stato degli inserti.

Per maggiori informazioni visitate il sito Andreani

Se volete conoscere a fondo l'azienda Andreani cliccate qui sotto ⬇️

Condividi con
Sull'autore
Simone Lucchini

Mi piace essere estroso, mi ritengo molto versatile e sono il più giovane del gruppo, con una vocazione che spazia dall’Xc fino all’enduro senza disdegnare il mondo e-Mtb e gravel. Mi piacciono i video e la guida in generale

Iscriviti alla nostra newsletter

... E rimani sempre aggiornato sulle ultime notizie!
Logo MTBCult Dark
Newsletter Background Image MTBCult
arrow-leftarrow-right