•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

RIVA DEL GARDA – Niner ha ridisegnato da zero uno dei suoi cavalli di battaglia, ovvero la Niner Air 9 Rdo, che è stata una delle prime 29er di tutti i tempi e in assoluto il modello Niner con maggiore successo nel corso degli anni.
La nuova Air 9 Rdo è una hardtail da competizione Xc rivista in tutti i dettagli, dalle forme del telaio alla geometria.

Niner Air 9 rdo

Brad Cole, uno dei tecnici Niner presenti a Riva del Garda, ci ha spiegato che la nuova Air 9 Rdo può essere divisa in due parti.
Quella superiore è adibita al comfort e all’assorbimento delle asperità, con i foderi alti molto sottili che “dirigono” la forza degli impatti verso il tubo piantone e il tubo superiore al fine di dissiparla».

Brad Cole mentre spiega i dettagli della nuova Niner Air 9 Rdo in un video di prossima pubblicazione.
Brad Cole mentre spiega i dettagli della nuova Niner Air 9 Rdo in un video di prossima pubblicazione.

L’estetica della Niner Air 9 Rdo è fortemente caratterizzata dalla linea continua ottenuta dai foderi alti e dal tubo superiore.
Per favorire il comfort, Niner è passata da un reggisella da 31,6 mm a uno da 27,2 mm dando alla nuova bici la possibilità di montarne uno telescopico (con tanto di passaggio interno del cavo).

Niner Air 9 rdo
Il tubo obliquo

«Se ne trovano diversi di telescopici da 27,2 mm di diametro – ha spiegato Brad Cole – e credo che in futuro avrà sempre maggiori applicazioni anche in Xc».

Niner Air 9 rdo

Niner Air 9 rdo
La geometria della Niner Air 9 Rdo

Niner Air 9 rdo

Sulla parte bassa del telaio, Niner ha puntato sulla rigidità con un tubo obliquo di dimensioni enormi, scatola del movimento centrale rinforzata e foderi bassi con un forte sviluppo verticale.

Niner Air 9 rdo
Il rinforzo interno alla scatola del movimento centrale.

Per quanto riguarda la geometria, Niner non ha giocato la carta di un angolo di sterzo super aperto o di un reach particolarmente lungo, perché non è nel Dna del marchio e soprattutto non si addice in modo particolare a una 29” da competizione.
Hanno preferito, invece, accorciare il carro a 43,5 cm (grazie all’adozione dello standard Boost) facendo in modo che l’interasse rimanesse compatto (111 cm in taglia M) e la bici avesse la giusta maneggevolezza.
L’angolo di sterzo è di 70° (comunque più aperto di un grado rispetto al modello precedente) in abbinamento a una forcella da 100 mm di corsa (come sulla Niner Rkt9 a doppia sospensione), ma scende a 69° con una forcella da 120 mm, prevista nei piani progettuali da Niner.

Niner Air 9 rdo
Nuovo il disegno dei forcellini posteriori.
Niner Air 9 rdo
I foderi alti sono molto sottili

Grazie all’adozione del Boost, la Niner Air 9 Rdo è compatibile con una guarnitura a doppia corona (consigliata una non superiore a 26-39 Sram e 28-40 Shimano come dentature) e può montare una gomma posteriore fino a 2,4” di sezione (variabile a seconda del marchio della gomma).
Nel caso di montaggio della singola corona Sram, questa non può essere superiore a 38 denti e la pedivella deve avere un fattore Q di 168 mm.

Niner Air 9 rdo

Niner Air 9 rdo

Niner Air 9 rdo

Anche il passaggio dei cavi è stato rivisto e semplificato grazie alla presenza di un’apertura di grande diametro sulla scatola del movimento centrale.
Proprio qui troviamo un alloggiamento riservato alla batteria dei gruppi Shimano Di2.
Proprio sul movimento centrale Niner ha fatto un grande lavoro di irrigidimento, tramite un rinforzo cilindrico che, fra le altre cose, isola completamente cuscinetti e asse del movimento centrale dall’umidità proveniente dal basso.
La Niner Air 9 Rdo, inoltre, è ancora compatibile con una trasmissione single speed e con il sistema eccentrico di Niner sul movimento centrale.

Niner Air 9 rdo
La lunghezza del tubo sterzo è stata ridotta secondo le tendenze più recenti.

Niner Air 9 rdo

Infine, il peso, dettaglio affatto trascurabile per una hardtail da competizione: Niner ha dichiarato un valore di 1050 gr in taglia M con tanto di asse passante posteriore (RockShox Maxle da 148×12), collarino reggisella e accessori per il passaggio interno dei cavi.
Per quanto riguarda il prezzo, Niner non ha ancora ufficializzato il prezzo ma non dovrebbe essere molto diverso dal modello attuale, mentre la disponibilità è prevista per la fine dell’estate.

Per informazioni NinerBikes.com oppure Raceware.com

Simone Lanciotti

Salve, mi chiamo Simone Lanciotti... e sono un appassionato di mountain bike come voi. Mi piace talmente tanto raccontare la mia passione per la Mtb che circa 20 anni fa ne ho fatto una professione. MtbCult.it è la stata la prima rivista che ho creato; poi eBikeCult.it e infine BiciDaStrada.it. La bicicletta in generale è stata ed è ancora per me una scuola di vita. Quindi, il viaggio continua e grazie per il contributo che date al nostro lavoro. Di seguito potete trovare tutti gli articoli firmati dal sottoscritto. Simone Lanciotti