scritto da Redazione MtbCult in Tecnica il 24 Ago 2017

Nuova Rocky Mountain Pipeline: ancora più capace

Nuova Rocky Mountain Pipeline: ancora più capace
        
Stampa Pagina

Altra novità in casa Rocky Mountain: oltre alla nuova Instinct a ricevere aggiornamenti è anche la Rocky Mountain Pipeline (qui il test della versione attuale).
Primo dettaglio: l’escursione posteriore sale dagli attuali 130 mm a 140 mm e questo ha richiesto interventi di irrobustimento strutturale al telaio, un nuovo tuning della sospensione posteriore e, in generale, un adeguamento agli standard più recenti su componenti e misure.

Rocky Mountain Pipeline

Rocky Mountain Pipeline

La Rocky Mountain Pipeline Carbon 70

La compatibilità con gomme 650 Plus è rimasta e a cambiare, oltre a quanto citato sopra, sono anche altre specifiche, in parte riprese dalla Rocky Mountain Instinct:

– tuning della sospensione ottimizzato per il supporto alla pedalata. E’ stato incrementato il sostegno anti-squat per l’ammortizzatore
– assi passanti senza quick release, pivot posteriore con sistema single sided (di derivazione Rocky Mountain Slayer), guida catena integrato, battuta Boost e ammortizzatore metrico

Rocky Mountain Pipeline

– nuovo Ride-9 e nuovo posizionamento all’interno della sospensione per ridurre gli ingombri
– geometria del telaio rivista: reach maggiorato, tubo sterzo più aperto, movimento centrale più basso, tubo piantone più dritto e foderi bassi più corti. Di seguito potete trovare i dettagli della geometria della nuova Rocky Mountain Pipeline:

Rocky Mountain Pipeline

– compatibilità con gomme 650b Plus fino a 3,0” di sezione (a seconda del tipo di gomma) e 29” (fino a 2,6” di sezione)
– tutti i pivot della sospensione sono su cuscinetti
– passaggio interno dei cavi migliorato per facilitare il montaggio e la manutenzione della bici

Rocky Mountain Pipeline

– compatibile con la serie sterzo Fsa Extend-O-Matic (prevista di serie) che permette di montare ruote da 29” o 650B Plus senza alterare la geometria
– tubo piantone di lunghezza ottimizzata per reggisella telescopici con escursione maggiorata
– protezioni su batticatena e tubo obliquo
– compatibile solo con trasmissioni 1x

Rocky Mountain Pipeline

– aumento di rigidità del carro e del telaio (47% in più) grazie all’assenza del deragliatore
– compatibilità per portaborraccia sul tubo obliquo
– disponibilità in piccole quantità dal 24 agosto e poi da metà ottobre.

Per quanto riguarda i pesi (dichiarati sempre con ammortizzatore incluso e in taglia M), il telaio della Rocky Mountain Pipeline pesa 2310 gr mentre la Rocky Mountain Pipeline Carbon 70 pesa 13,2 Kg.

Rocky Mountain Pipeline

Questi gli allestimenti previsti da Rocky Mountain:

Rocky Mountain Pipeline

Rocky Mountain Pipeline

Per quanto riguarda i prezzi al pubblico, sebbene esistano anche le Pipeline in alluminio nella gamma Rocky Mountain, le versioni che verranno vendute in Italia avranno solo il telaio in fibra di carbonio, ovvero:

– Rocky Mountain Pipeline Carbon 70: 6299€
– Rocky Mountain Pipeline Carbon 50: 4999€

Per informazioni Bikes.com oppure Dsb-Bonandrini.com

        
Torna in alto