•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

PIOVE DI SACCO – La nuova Olympia F1-X segna il ritorno di un marchio italiano in ambito full da cross country-marathon.
Per conoscerla più da vicino siamo andati nella sede del marchio Olympia.
A balzare subito agli occhi sono alcune scelte tecniche fatte dal marchio italiano che richiamano quelle di alcuni modelli più popolari (Scott Spark, Cannondale Scalpel e Specialized Epic), ma la scelta è stata fatta in modo consapevole proprio per ridurre il gap tecnico fra la nuova Olympia e le sue pretendenti più note.

Olympia F1-X

Il triangolo anteriore, invece, è studiato secondo i dettami che hanno reso la Olympia F1 un grande successo ed è anche l’elemento più sollecitato durante la guida off-road.
Due dettagli hanno catturato la nostra attenzione: la Olympia F1-X non sarà compatibile con il deragliatore e avrà la possibilità di montare un reggisella telescopico da 30,9 mm di diametro.

Di seguito, il testo ufficiale di presentazione e un mix di foto fornite da Olympia e realizzate da noi.
SL

Olympia F1-X

COMUNICATO UFFICIALE
La punta di diamante della gamma 2018 si chiama Olympia F1-X, una 29er dal carattere marcatamente race che presenta soluzioni tecnologiche di grande originalità.
Questa Mtb è nata nei campi di gara: per la sua progettazione Olympia si è avvalsa dei feedback dei top biker dei team ufficiali Olympia, fra cui gli azzurri Luca e Daniele Braidot, Marzio Deho, Mirko Tabacchi e Nicholas Pettinà.

Il telaio è un monoscocca in carbonio che sfrutta le peculiarità delle fibre di ultima generazione T1000, T800, T700e M40J.
Il suo peso senza ammortizzatore è di soli 1.800 grammi.

Olympia F1-X

Olympia F1-X

Olympia F1-X

La caratteristica principale di questo nuovo progetto è il carro liberato di uno snodo che, sfruttando la deformazione delle fibre di carbonio, risulta più leggero e performante.
La risposta dell’ammortizzatore alle sollecitazioni del terreno è ad intensità progressiva, con notevoli vantaggi nell’aderenza al terreno e nell’efficacia durante lo scatto.

Olympia F1-X

La pulizia estetica è una delle caratteristiche più qualificanti di F1-X. Un elemento di pregio è l’ammortizzatore Fox integrato armoniosamente in un apposito alloggiamento.

Olympia F1-X

Olympia F1-X

Design e funzionalità si combinano nella “scomparsa” dei cavi.
Il lock-out dell’ammortizzatore centrale e del reggisella telescopico sono entrambi integrati ed azionati a manubrio.
Anche i cablaggi del freno e del cambio posteriore sono pressoché invisibili: i cavi entrano nel vano sterzo seguendo traiettorie lineari e affiorano alla base del movimento centrale per rituffarsi immediatamente all’interno dei carri.

Olympia F1-X

Olympia F1-X

Per eliminare potenziali punti di tensione nella congiunzione dei foderi, Olympia utilizza un supporto pinza freno separato. Il forcellino del cambio è “affogato” nel telaio e assicurato da una ghiera, all’insegna dell’omogeneità delle linee e della massima tenuta.

Olympia F1-X

Olympia F1-X

Il carro asimmetrico con specifiche Boost da 148 mm è stato sagomato per mantenere la massima efficienza anche nelle fasi di compressione dell’ammortizzatore.
La parte centrale del telaio, che più di altre è soggetta a forze di torsione, è stata rinforzata, mentre l’accattivante forma a “testa di cobra” del top tube produce una migliore distribuzione delle forze nell’avantreno.

Olympia F1-X

Le geometrie di F1-X rivelano la sua anima agonista.
Olympia ha scelto un assetto verticalizzato, con il tubo sella inclinato di 74°, per una maggior resa nelle salite ripide.
Stabilità e ed estrema maneggevolezza sono garantite dal baricentro ribassato, mentre il carro accorciato (437 mm) è sinonimo di reattività.
Gli amanti dell’Xc apprezzeranno sicuramente.

Olympia F1-X Olympia F1-X

La Olympia F1-X è disponibile nelle misure S-M-L-XL, nelle colorazioni con finitura opaca nero-arancio e nero-verde.
E’ possibile scegliere tra svariati allestimenti ed innumerevoli opzioni fra ruote e sospensioni.

Olympia F1-X Olympia F1-X

La nuova Olympia F1-X sarà visibile dal vivo alla prossima edizione di Cosmobike, in programma a Verona dal 15 al 18 settembre.
Di seguito Daniele e Luca Braidot del team ufficiale Olympia parlano della nuova bici (andate a 1:30):

Qui le altre full da Xc 29 pollici di ultima generazione

Per informazioni OlympiaCicli.it



Simone Lanciotti

Salve, mi chiamo Simone Lanciotti... e sono un appassionato di mountain bike come voi. Mi piace talmente tanto raccontare la mia passione per la Mtb che circa 20 anni fa ne ho fatto una professione. MtbCult.it è la stata la prima rivista che ho creato; poi eBikeCult.it e infine BiciDaStrada.it. La bicicletta in generale è stata ed è ancora per me una scuola di vita. Quindi, il viaggio continua e grazie per il contributo che date al nostro lavoro. Di seguito potete trovare tutti gli articoli firmati dal sottoscritto. Simone Lanciotti