•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Dopo la Foxy Carbon, adesso tocca alla Summum Carbon, ossia alla bici da Dh della casa spagnola che è giunta alla sua sesta edizione.
A guardarla ispira familiarità se si è abituati allo stile Mondraker perché ritroviamo lo schema della sospensione Zero System, la Forward Geometry e il profilo Stealth Carbon delle tubazioni.

Più ovviamente il telaio in fibra di carbonio costruito con gli stessi criteri della Foxy Carbon.
Le differenze però sono sostanziali perché la Summum Carbon è pensata per le gare di Dh e si sta preparando ad assecondare piloti di alto livello (ovvero Danny Hart ed Emmeline Ragot).
Ma restiamo sulla bici.

2014-10-28 Mondraker Press -1250

Carbonio significa anche leggerezza
Mondraker passando a questo materiale è riuscita ad abbassare sensibilmente il peso del telaio che adesso in taglia media arriva a 2837 gr senza ammortizzatore. Questa riduzione di peso non ha però alterato i valori di rigidità e resistenza ai quali si abbinano le capacità di assorbimento e controllo tipici della fibra di carbonio.

2014-10-28 Mondraker Press -1236

La Stealth Carbon Technology fa ricorso a sezioni di disegno quadrato con un look originale e molto raffinato.

Nonostante l’utilizzo del carbonio, questo disegno è stato possibile anche grazie alla scelta molto attenta della tipologia di fibre da utilizzare (incrocio e spessore delle fibre), tecnica ormai nota a chi lavora la fibra di carbonio e del tutto analoga a quella utilizzata sulla Foxy Carbon.
Il triangolo anteriore, infatti, riprende le forme della “sorella” da 140 mm, ma molti dettagli, come i pivot e le dimensioni dei cuscinetti dei link, sono stati maggiorati.

La Mondraker Summum Carbon Pro Team
La Mondraker Summum Carbon Pro Team

205 mm di escursione
Il travel della sospensione è tipico di una bici da Dh e l’adozione della sospensione Zero System permetterà alla Summum, a detta dei progettisti in Mondraker, di salire un altro gradino in termini di performance.
Questa sospensione è stata disegnata specificamente per Mondraker (che ne detiene la proprietà) e utilizza uno schema a pivot virtuale con ammortizzatore compresso da entrambe le estremità.

_DSC6297

I leveraggi della sospensione sono realizzati in lega ricavata dal pieno.
Questa soluzione permette un assorbimento delle asperità ancora più fluido dando la sensazione di avere un travel quasi infinito a disposizione.
Di serie le due versioni della Summum Carbon (chiamate Pro Team e Pro) sono dotate di un Fox Dhx Rc4 con un tuning specifico.
Da notare che il disegno della sospensione posteriore integra una paraschizzi per l’ammortizzatore.

2014-10-28 Mondraker Press -1033-2

Forward Geometry. Non poteva mancare
E’ uno dei tratti distintivi delle Mondraker da diversi anni e non poteva mancare sulla nuova Summum Carbon. Allungando il tubo superiore, accorciando l’attacco manubrio (fino a 10 mm di lunghezza) e aumentando l’angolo di sterzo ne consegue una posizione in sella del rider che permette una maggiore confidenza in discesa, soprattutto sul ripido, e maggiore stabilità sul veloce.
La Forward Geometry nasce proprio per le gare di downhill.

_DSC6660

Di serie la Summum viene dotata di attacco Fg20-30 ma a richiesta è disponibile anche quello da 10 mm.
Per quanto discusso al suo esordio, questa impostazione geometrica del telaio è diventata nel corso degli ultimi anni un riferimento nel mondo della Dh e in parte anche nell’enduro.
La geometria della nuova Summum Carbon (disponibile nelle taglie S, M e L) è mostrata nello schema in basso (cliccate per ingrandire):

Schermata 2014-11-27 alle 23.29.31

L’angolo di sterzo scende a 63 gradi, mentre la lunghezza del tubo piantone è sempre di 40 cm per tutte e tre le taglie. A cambiare è la lunghezza del tubo superiore, rispettivamente di 57,5, 60 e 62,5 cm per S, M e L.
E’ possibile modificare la lunghezza del carro su 4 valori: 445, 450, 455 e 460 mm per modificare la lunghezza dell’interasse e il comportamento della bici.
Mondraker ha dotato la nuova Summum di una serie sterzo regolabile che permette di modificare l’angolo di +/-2° oppure +/-1°

Sulla Mondraker Summum Carbon Pro spicca una forcella Marzocchi 380
Sulla Mondraker Summum Carbon Pro spicca una forcella Marzocchi 380

Dettagli di grande pregio
Anche se è una bici destinata agli abusi della Dh e alla massima ricerca della velocità, la Mondraker Summum Carbon presenta un passaggio interno al tubo obliquo dei cavi e una protezione specifica per il tubo obliquo stesso e una per il fodero basso destro.
La prima è realizzata in fibra di carbonio e ha lo scopo di proteggere il telaio dagli impatti (leggasi sassi e rocce), mentre la seconda è in gomma e serve ovviamente a proteggere il batticatena (foto in basso).

2014-10-28 Mondraker Press -1234 (1)

Non manca l’attacco Iscg05 e, nel caso delle bici complete, un guidacatena e*13 con uno specifico paracolpi.

2014-10-28 Mondraker Press -1155-2

Presto nei negozi
Mondraker ha dichiarato che la nuova Summum Carbon sarà disponibile nei negozi nel mese di dicembre. Come detto gli allestimenti previsti sono due: Pro Team e Pro, il cui peso è di 14,910 Kg e 15,400 Kg e il prezzo è di 8099€ e 5999€, mentre il solo telaio completo di ammortizzatore sarà venduto a 3599€.

2014-10-28 Mondraker Press -188

Ultimo dettaglio di grande pregio: la Summum Carbon viene venduta con garanzia a vita.

Per informazioni Mondraker.com oppure Dsb-bonandrini.com

Simone Lanciotti

Salve, mi chiamo Simone Lanciotti... e sono un appassionato di mountain bike come voi. Mi piace talmente tanto raccontare la mia passione per la Mtb che circa 20 anni fa ne ho fatto una professione. MtbCult.it è la stata la prima rivista che ho creato; poi eBikeCult.it e infine BiciDaStrada.it. La bicicletta in generale è stata ed è ancora per me una scuola di vita. Quindi, il viaggio continua e grazie per il contributo che date al nostro lavoro. Di seguito potete trovare tutti gli articoli firmati dal sottoscritto. Simone Lanciotti