scritto da Redazione MtbCult in Tecnica il 11 Apr 2016

VIDEO – Rocky Mountain Pipeline: ridicolizza gli ostacoli

VIDEO – Rocky Mountain Pipeline: ridicolizza gli ostacoli
        
Stampa Pagina

Era stata proprio Rocky Mountain a proporre, insieme a Wtb, la prima 650b Plus, ossia la Sherpa e chissà se i canadesi erano consapevoli che il lancio di quella bici avrebbe dato il “la” alla rivoluzione delle ruote Plus.

Rocky mountain Pipeline

La Rocky Mountain Sherpa

Ma tant’è che a distanza di due anni, Rocky Mountain aggiunge un nuovo modello alla gamma con ruote “semi-fat” chiamato Rocky Mountain Pipeline e questa volta lo fa con ben altra consapevolezza, ossia sapendo che il 650b Plus è uno standard destinato a prendere sempre più piede, soprattutto in configurazione 150 mm di travel davanti e 130 mm di travel dietro.

Rocky Mountain Pipeline

La nuova Rocky Mountain Pipeline 770 MSL.

Al momento questa sembra essere la nuova ricetta per il divertimento in sella (sui motivi ne abbiamo parlato qui).

Rocky Mountain Pipeline

Wade Simmons in azione con la nuova Rocky

Lo sviluppo della nuova Rocky Mountain Pipeline è avvenuto proprio nei pressi di Vancouver, cioè nel North Shore, località nota per l’elevato livello tecnico dei sentieri.
E Ken Perras, il product manager di Rocky Mountain, ha commentato così le prime sensazioni a bordo di questa bici: «Più le linee diventavano tecniche e più mi sembrava che stessi imbrogliando».

Rocky Mountain Pipeline
E, anche se ironicamente, questo video con Wade Simmons (e altri noti canadesi…) parla proprio di questo: dumbing down the Shore, cioè “banalizzare” il North Shore.

La Rocky Mountain Pipeline, grazie a gomme Maxxis Rekon Exo da 2,8” (ma può ospitare gomme fino a 3,25”), “galleggiando” meglio sopra gli ostacoli, riesce a infondere una grande sicurezza nella guida.

Rocky mountain Pipeline

Le gomme Maxxis Recon 27,5×2,8″ Exo TR.

Il telaio è realizzato in fibra di carbonio SmoothWall con carro in lega leggera Form 7005 e riprende di fatto le caratteristiche di quello della Istinct (compreso il noto sistema Ride-9, di cui abbiamo parlato qui), ma con qualche aggiornamento come le battute Boost e la dotazione di un ammortizzatore Fox Float Dps Factory (sulla Pipeline 770 Msl) oppure di un RockShox Monarch Rt DebonAir (sulla Pipeline 750 Msl).

Rocky Mountain Pipeline

La Rocky Mountain Pipeline 750 Msl.

In entrambi i casi devono gestire un’escursione posteriore di 130 mm, mentre davanti troviamo una forcella Fox 34 Plus Float Factory da 150 mm (sulla Pipeline 770 Msl) oppure una RockShox Yari Rc da 150 mm (sulla Pipeline 750 Msl), entrambe con un offset specifico per ruote Plus.

Rocky Mountain Pipeline
Entrambi gli allestimenti della Pipeline prevedono gomme Maxxis Rekon Exo da 2,8” compatibili tubeless.
Di seguito lo schema della geometria:

Rocky Mountain Pipeline

La geometria della RoCky Mountain Pipeline (CLICCATE PER INGRANDIRE).

che è di tipica impostazione trail riding, ma più aggressivo e sempre con la possibilità di personalizzare il comportamento della sospensione posteriore e la geometria della bici.
Di seguito le immagini dei due allestimenti previsti:

Rocky Mountain Pipeline

La Rocky Mountain Pipeline 770 MSL e in basso le specifiche di montaggio (cliccate per ingrandire).

Rocky Mountain Pipeline

Rocky Mountain Pipeline

La Rocky Mountain Pipeline 750 Msl e in basso le specifiche di montaggio (cliccate per ingrandire).

Rocky Mountain Pipeline

Per quanto riguarda i prezzi, eccoli di seguito:
Rocky Mountain Pipeline 770 Msl: 5990€
Rocky Mountain Pipeline 750 Msl: 4400€
Entrambe sono già disponibili alla vendita.

Per informazioni Bikes.com oppure Dsb-Bonandrini.com

        
Torna in alto