•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

YT Tues, una delle bici sicuramente più rappresentative della downhill moderna.
A 10 anni dal lancio ufficiale, YT racconta la storia di una bici vincente.
Erik Irmisch, collaudatore e responsabile del progetto Tues, ha contribuito negli anni ad aggiornare e sviluppare una bici nata dai piloti per i piloti.
A giudicare dal video qui sotto, non stentiamo a credere che Erik abbia saputo guidare, nel miglior modo possibile, il team di ingegneri YT nella realizzazione della Tues.



La storia della bici da downhill di casa YT parte in realtà nel lontano 2009.
Dopo 12 lunghi mesi di progettazione Viene infatti presentata la prima Tues in alluminio con escursione di 180 mm.
Più una bici da freeride, che una vera e propria bici da downhill.
I due Responsabili del progetto, Erik e Stefan Willared ( attuale direttore informatico dell’azienda) non sono soddisfatti del risultato ottenuto.
Le prestazioni del classico sistema ammortizzante adottato, ( 4-bar linkage ) non erano soddisfacenti, secondo loro.
Inizia un lavoro in collaborazione con i maggiori produttori di sospensioni, l’obiettivo è quello di capire meglio il comportamento delle unità a molla e realizzare successivamente un sistema più efficiente.

YT Tues
Stefan Willared, attuale direttore informatico YT, è stato a lungo impegnato nella progettazione della YT Tues

Il 2010 segna la nascita della prima vera Tues da downhill, uno schema sospensivo denominato V4L, riesce a gestire nel migliore dei modi la sospensione, rendendola più sensibile, con più supporto a metà corsa e maggiormente progressiva nel fine corsa.
Nel corso degli anni la Tues continua ad aggiornarsi.
Arriva il 2011, esce la MKI, cinematica ulteriormente migliorata e ammortizzatore con interasse maggiorato.
2012, il progetto viene ulteriormente migliorato, esce il modello MKII.
Primo telaio in alluminio idroformato, meno peso e linee più accattivanti.

YT Tues

I successivi 3 anni sono stati dedicati ad un altro grande progetto.
Nel 2015 viene presentata la Tues con telaio in carbonio e ruote da 27,5”.
Un passo fondamentale nella riduzione del peso, ma sopratutto nella rigidità del tealio.

La YT Tues di Aaron Gwin

L’evoluzione continua nel 2018 e 2019, YT Tues MKIII vanta geometrie ridefinite, inoltre è finalmente disponibile in 5 diverse taglie.
Un passo importante per dare ad ogni rider la giusta dimensione della bici in base ad altezza e stile di guida.
Il 2019 è stato anche l’anno di introduzione delle ruote da 29”.
La YT Tues ha subito diverse evoluzioni negli anni, rendendo questa bici da downhill vincente e apprezzata dal pubblico.
Un decennio è passato, per il prossimo cosa ci riserverà YT?

La YT Tues in colorazione ” Covid Edition” un modo di ironizzare sul particolare momento storico che stiamo vivendo.

Per maggiori informazioni sulla YT Tues cliccate qui

Cliccate qui per tutti gli articoli che riguardano YT

Nuova YT Tues 29: velocità, controllo e un Dna racing

Simone Lucchini

Pedalo in bici da quando ero giovanissimo. Bici da strada, Mtb, gravel e ora anche le e-Mtb. Per me le due ruote a pedali non hanno confini e mi esalta impegnarmi nella guida piuttosto che nella ricerca delle prestazioni atletiche. Per me la bici è una passione che è diventata da subito un lavoro, in officina e sulle pagine di MtbCult.it