TEST - Specialized S-Works 6 Xc: leggerezza racing

Simone Lanciotti
|

Le scarpe Specialized S-Works 6 Xc sono l’ultimo stadio di un processo evolutivo che è iniziato svariati anni fa.
Il marchio di Morgan Hill, infatti, se ne andiamo a guardare le radici, è nato proprio con i componenti (ricordate l’intervista a Mike Sinyard, il fondatore di Specialized?) e quindi dopo aver consolidato la gamma bici, ha iniziato sin da subito a lavorare su accessori cruciali come caschi, scarpe, gomme e via via tutti gli altri accessori di cui un biker-ciclista può avere bisogno.

specialized s-works 6 Xc

Le colorazioni effettivamente vendute in Italia della scarpa Specialized S-Works 6 Xc sono quelle mostrate in questa foto.

La gamma è sconfinata, ma se ci sono degli accessori che spiccano in maniera decisa questi sono i caschi e le scarpe.
E proprio le scarpe sono l’oggetto di questo test e in particolare le Specialized S-Works 6 Xc, ossia la sesta generazione di un modello che è stato studiato, provato e approvato dai migliori atleti in campo Xc.

Specialized S-Works 6 Xc

Il livello di prestazioni al quale queste scarpe sono arrivate è davvero notevole e lo si scopre subito, prendendole in mano: la leggerezza (leggete più avanti quanto pesano) è uno dei punti di forza sul quale Specialized ha lavorato a lungo.

Specialized S-Works 6 Xc

DETTAGLI TECNICI
- Materiali utilizzati: 10
La base di partenza è la suola in fibra di carbonio Fact con indice di rigidità 13.0 sulla quale sono istallati i tasselli che permettono il grip durante la pedalata.
Il tallone non consente regolazioni, ma calza in modo molto aderente grazie al materiale PadLock utilizzato che ne limita lo slittamento durante la pedalata.

Specialized S-Works 6 Xc

Specialized S-Works 6 Xc

La tomaia è realizzata in microfibra con una serie di microferitoie nella parte frontale per facilitare l’areazione all’interno della scarpa.
Sempre sull’area frontale è stato utilizzato un rinforzo costituito da un ispessimento della tomaia stessa.

Specialized S-Works 6 Xc

La parte posteriore e il lato interno della scarpa sono realizzati con un materiali resistenti all’abrasione e alla trazione che permette alle Specialized S-Works 6 Xc di essere molto rigide e resistenti.
Il livello qualitativo dei materiali impiegati è molto elevato.

Specialized S-Works 6 Xc

- Sistema di chiusura: 10
Abbiamo due chiusure con Boa S2-Snap e una chiusura con velcro nella parte anteriore. I due pomelli del Boa sono molto semplici e intuitivi da usare: ruotandoli in senso antiorario stringono la scarpa, mentre in senso orario la allentano.
I pomelli sono rivestiti in gomma e questo facilita molto la rapidità e la praticità di utilizzo.
- Regolazioni consentite: 9
La calzata è facilmente personalizzabile in base alle necessità del momento e alle proprie preferenze in pochi istanti. Il tallone non prevede alcuna regolazione, ma il sistema PadLock sfrutta il grip offerto da questo materiale per tenere ben fermo il tallone.
Non si sente la necessità di ulteriori regolazioni.

Specialized S-Works 6 Xc

Ecco un dettaglio affatto marginale: l'utilizzo dei concetti della Body Geometry consente alla pianta del piede un supporto ottimale durante la pedalata per evitare problemi con l'articolazione del ginocchio e della caviglia.

- Peso: 9,5
Molto contenuto: 306 gr per la singola scarpa in taglia 45. Le leggerezza è facilmente avvertibile e apprezzabile durante la pedalata. Sono fra le più leggere in commercio.
- Prezzo: 8
390€ sono tanti, ma stiamo parlando dell’apice del know-how di Specialized in fatto di scarpe da Xc, sia per rigidità che per comfort della calzata.

Voto finale (da 1 a 10): 9,3

Specialized S-Works 6 Xc

PRESTAZIONI
- Comfort della calzata: 10
Di alto livello e nonostante sia una scarpa da competizione riesce a essere anche abbastanza comoda grazie all’ottimale distribuzione della rigidità sulla superficie della suola e allo spazio offerto all’avanpiede.
Le regolazioni concesse dalle due chiusure Boa sono una garanzia.
Solo la fase della calzata è un po’ difficoltosa per via della resistenza opposta dal tallone e dalla ridotta apertura della tomaia.
Nulla di cui preoccuparsi però.

Specialized S-Works 6 Xc

La calzata delle Specialized S-Works 6 Xc può essere molto aderente (su tutta la superficie del piede e in maniera molto omogenea) o confortevole a seconda del grado di chiusura del Boa.
- Rigidità suola: 9
Elevata ai massimi livelli in ambito Xc. La pedalata ne beneficia e anche dopo ore impegnative in sella il piede non si è mai indolenzito.
Nei tratti podistici non risulta scomoda da utilizzare grazie all’ottimale posizionamento dei tasselli sotto la suola.

Specialized S-Works 6 Xc

- Grip suola: 8,5
Sufficiente a dare sicurezza in chi le indossa anche su superfici lisce, purché non bagnate.
Ovviamente sulle rocce e sui fondi sconnessi vanno in crisi perché la superficie di contatto è molto ridotta e perché la rigidità della suola in questa circostanza non aiuta, ma è del tutto comprensibile.

Specialized S-Works 6 Xc

- Ventilazione: 9
Le feritoie sulla tomaia e sulla linguetta consentono una discreta ventilazione. Consigliamo di indossare sempre dei calzini sottili, di tipo estivo, per avere i migliori risultati, anche sul fronte del comfort.
La stagione invernale non si addice molto a queste calzature, proprio per le ridotte capacità isolanti dovute allo spessore molto sottile della tomaia.

Specialized S-Works 6 Xc

- Protezione dagli agenti atmosferici: 6
Non sono delle scarpe anti pioggia e la foratura della tomaia in questo non aiuta di certo. Per contro, se il piede si dovesse bagnare può asciugarsi anche piuttosto velocemente
- Protezione dagli urti: 8,5
C’è ben poco nella parte anteriore, anche se durante il test questa si è rivelata tutto sommato soddisfacente.
Il tallone è rinforzato da una sorta di guscio in materiale semirigido, adeguato per le esigenze di questa scarpa.

Specialized S-Works 6 Xc
- Calzata: quale taglia scegliere? 10
Chi scrive solitamente indossa scarpe di taglia 45 e questo è proprio il numero delle scarpe testate.

Voto finale (da 1 a 10): 8,71

VOTO COMPLESSIVO (da 1 a 10): 9,00

Specialized S-Works 6 Xc

In conclusione…
Una volta indossate si ha la sensazione che tutto il piede sia coinvolto nella pedalata. La suola è la parte più importante per il trasferimento della potenza, ma tutte le altre parti della scarpa concorrono a questo risultato, in maniera del tutto inattesa.
Il piede è avvolto nella scarpa con ingombri laterali molto contenuti (in modo particolare per la parte interna, quella che può entrare in contatto con la pedivella) e senza essere pressato o schiacciato dalla doppia chiusura Boa.
In ambito agonistico le scarpe Specialized S-Works 6 Xc sono uno dei punti di riferimento per rigidità, leggerezza e personalizzazione della calzata.

Qui i test di altre scarpe da Xc realizzati da MtbCult.

Per informazioni Specialized.com

Condividi con
Sull'autore
Simone Lanciotti

Sono il direttore e fondatore di MtbCult (nonché di eBikeCult.it e BiciDaStrada.it) e sono giornalista da 20 anni nel settore delle ruote grasse e del ciclismo in generale. Siamo molto focalizzati sui video e il canale YouTube MtbCult è un riferimento in Italia soprattutto per quanto riguarda i test.

Iscriviti alla nostra newsletter

... E rimani sempre aggiornato sulle ultime notizie!
Logo MTBCult Dark
Newsletter Background Image MTBCult
arrow-leftarrow-right