scritto da Simone Lanciotti in Abbigliamento e Accessori,Test il 19 Feb 2015

TEST – Giacca Endura Stealth II: superdotata in versatilità

TEST – Giacca Endura Stealth II: superdotata in versatilità
        
Stampa Pagina

Endura ha una forte specializzazione nella realizzazione di abbigliamento capace di schermare da vento e pioggia.
Le loro radici scozzesi si rivedono anche in questo e nel mondo anglosassone sono diventati un vero e proprio riferimento.
E’ facile, quindi, immaginare l’affermazione di questo marchio in ambito Mtb anche in Italia, soprattutto fra gli utenti che in bici vogliono andarci sempre, anche in condizioni meteo non proprio ottimali.

_DSC2832 (1)

Un paio di stagioni fa abbiamo testato uno dei capi di eccellenza di Endura, ovvero la giacca Mt500, definendola un vero e proprio scudo contro pioggia e vento.
Per chi cerca una maggiore traspirabilità mantenendo una discreta protezione da acqua e vento, la giacca Endura Stealth II è una proposta molto interessante.
La sua versatilità di utilizzo è notevole e rappresenta la sua dote principale, ma è importante prima di tutto capirne le prestazioni.

Oltre alla colorazione verde del modello in test, la Endura Stealth II è disponibile anche nelle colorazioni mostrate in foto.

Oltre alla colorazione verde del modello in test, la Endura Stealth II è disponibile anche nelle colorazioni mostrate in foto.

Resistente a strappi e abrasioni
Pur essendo un tessuto softshell (come definito da Endura), la Stealth II è molto resistente agli strappi e chi va in Mtb (specie su sentieri nuovi oppure un po’ trascurati) sa quanto questo dettaglio sia importante.
E’ una giacca resistente.
La comodità della calzata è molto buona perché il tessuto utilizzato ha una percentuale di elasticità che migliora il comfort e non dà mai la sensazione di impaccio.
Il taglio del giubbotto è decisamente ciclistico, perché sul posteriore è presente una sorta di coda di pinguino, utile quando la strada o il sentiero sono bagnati.

_DSC2835

Protezione contro il vento
L’ingresso dell’aria può essere regolato a proprio piacimento tramite delle zip sui polsini (facili da gestire), vicino all’ascella e sui fianchi della giacca, tutte accessibili anche indossando lo zaino.
Endura ha pensato a delle vere e proprie prese d’aria, anche molto grandi, per permettere la ventilazione interna e modularla in base alle necessità.

La zip della feritoia laterale è studiata per essere aperta anche con lo zaino sulle spalle.

La zip della feritoia laterale è studiata per essere aperta anche con lo zaino sulle spalle.

In salita, ad esempio, ci è sembrata molto utile la possibilità di aprire letteralmente la giacca, aumentando il flusso d’aria e riducendo la sensazione di surriscaldamento.
In discesa o quando fa più freddo basta chiudere le zip e la giacca torna a fare il suo compito.

La zip nelle vicinanze dell'ascella pare una feritoia aggiuntiva.

La zip nelle vicinanze dell’ascella pare una feritoia aggiuntiva.

Come utilizzarla?
La Endura Stealth II è una giacca pensata per i climi più rigidi, ma non possiamo dire che sia una giacca propriamente invernale perché non ha la funzionalità di riscaldare.
Alla funzione termica, semmai, deve pensare l’abbigliamento che indossiamo sotto il giubbotto ed è molto importante, quindi, capirne le prestazioni.
Il sottoscritto utilizza da diversi anni la Stealth II e non sono mancate le occasioni in cui questa venisse utilizzata in primavera o addirittura in estate, magari in alta quota.

Abbiamo usato la Endura Stealth II in diverse occasioni durante le stagioni passate. Qui alla presentazione della Cannondale Trigger 27.5

E’ importante, quindi, abbinarle sempre l’abbigliamento corretto per adeguarla alla temperatura esterna e alle proprie necessità.

Buona capacità di carico
La Stealth II ha tre tasche: una napoleone frontale (pensata per piccoli oggetti, telefoni cellulari, riproduttori Mp3 o Gps) e due posteriori, delle quali una molto capiente.
Può arrivare a contenere una camera d’aria di scorta, una minipompa e anche altri oggetti. Ovviamente più la si riempie e più il contenuto tende a scivolare verso il basso, creando un po’ di impaccio nella guida offroad.
Nel complesso, però, queste tasche possono contenere guanti, giacche sottocasco e altri piccoli accessori di abbigliamento, oppure barrette energetiche e integratori.
Ovviamente nel caso in cui non si utilizzi lo zaino.

Durante uno dei test invernali non ci siamo fatti mancare la pioggia. Come raccontato qui.

Durante uno dei test invernali non ci siamo fatti mancare la pioggia. Come raccontato qui.

Traspirazione solo discreta
La Endura Stealth II è prima di tutto una giacca antivento, capace anche di schermare bene dal freddo e dalla pioggia (purché non persistente), ma non ha grandi doti di traspirazione. Non è raro infatti tornare a casa con la maglia intima e la maglia soprastante piuttosto umide. Con tutti i rischi che ne conseguono d’inverno.
Per ridurre il rischio di accumulo di umidità è cruciale allora gestire al meglio le prese d’aria, aprendole in salita.
Non è una giacca puramente invernale, come detto, ma può diventarlo.

La zip sul polsino è molto lunga e permette l'ingresso di molta aria.

La zip sul polsino è molto lunga e permette l’ingresso di molta aria.

Cosa non ci ha convinto
Il comfort generale è buono, ma spesso durante le uscite invernali è capitato di tirare su il colletto della giacca accorgendoci che, purtroppo, era già tutto su.
Una maggiore protezione sul collo, soprattutto sulla parte posteriore, sarebbe molto apprezzata.
La traspirazione, come detto, non è delle migliori, perché l’indole della Endura Stealth II è proteggere dal vento e dalla pioggia e va da sé che la traspirazione non sia ottimale.

In conclusione…
Indossando questa giacca si percepisce la sua qualità e la cura costruttiva. Endura con questo prodotto esce dalla sua fascia di prezzo caratteristica e si va a collocare un po’ più in alto. Cuciture nastrate, tessuto termosaldato, zip di alta qualità ed ergonomiche, inserti in silicone laddove servono, finiture pregiate e notevole resistenza agli strappi.
La qualità costruttiva è innegabile e considerate l’acquisto di questa giacca in un’ottica di impiego molto vasta.
Non è una giacca solo invernale e non è un capo pensato solo come antivento.
Il prezzo è di alto livello: parliamo di 219,99€, come riportato nel sito ufficiale Endura, ma probabilmente in negozio la si troverà a qualche euro in meno.
Se si considera la sua versatilità di utilizzo, il prezzo non è elevatissimo, perché la si riesce a usare tutto l’anno, estate compresa se si va in quota.

Per informazioni Endurasports.com

voto:  8 / 10

PRO:

Qualità costruttiva, grande versatilità, tessuto con buona resistenza agli strappi, valida protezione dal vento, numerose feritoie regolabili per la ventilazione, chiusure zip di qualità.

CONTRO:

Traspirazione ridotta, bassa protezione termica, copertura del collo contenuta.

Scheda Tecnica

  • Taglie disponibili:
    S, M, L, XL, XXL
  • Regolazioni consentite:
    apertura delle feritoie tramite zip, passaggio dell'aria tramite il polsino.
  • Tasche:
    1 frontale napoleone e 2 posteriori
  • Peso:
    520 gr (taglia L)
  • Prezzo:
    219,99€
        
Torna in alto