•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

RIVA DEL GARDA – Con la tecnologia Formula Cts (Compression Tuning System) la personalizzazione della forcella diventa un’operazione accurata e soprattutto molto veloce.
Lo avevamo anticipato in questo articolo e in occasione del Bike Festival, abbiamo avuto modo di verificarlo sul campo.
Il sistema Cts ideato da Formula, ispirato per semplicità e velocità di utilizzo a soluzioni che si vedono in ambito motociclistico, permette una personalizzazione efficace, veloce, economica e totalmente reversibile del tuning idraulico della forcella.
Le modifiche permesse dal Cts sono fattibili anche su altre forcelle, ma in tal caso è necessario smontare la cartuccia idraulica, agire su lamelle e pistoni, rimontare la cartuccia e verificare la bontà delle modifiche effettuate, con un dispendio di tempo (e soldi) molto maggiore.

formula cts
Le 3 valvole Regular sulla sinistra e le 2 Special sulla destra insieme al tool per smontarle. Ognuna di queste valvole differisce per la grandezza e il numero degli orifizi per il passaggio dell’olio, come è ben visibile sulla parte colorata delle valvole stesse.

Per il test abbiamo preferito utilizzare una bici con la quale abbiamo più confidenza, la Yeti Sb6, utilizzando la nuova forcella Formula Selva Boost da 160 mm di escursione.
Ovviamente il sistema Cts è compatibile solo con forcelle di casa Formula.

Formula Cts

I 5 diversi colori delle valvole identificano come ognuna di esse influisca sull’idraulica in compressione. Qui sotto nello schema è mostrata la loro curva di intervento in base alle velocità di compressione.
Per capire meglio, le basse velocità di compressione coinvolgono la parte iniziale del travel della forcella, le velocità intermedie la parte centrale del travel e infine le alte velocità di compressione la parte finale del travel.

formula cts

Preparata la Yeti Sb6 ci siamo organizzati per fare un giro insieme ad un tecnico Formula, in modo tale da avere il miglior approccio possibile con la Formula Selva e con il tuning di serie, il Regular Medium (blu), quello montato di serie sulla Selva.
Da questo punto in poi le operazioni effettuate vengono illustrate con dei video:

La prova sul campo
Siamo usciti dal Bike Festival e come vogliono i sentieri di Riva del Garda abbiamo affrontato una salita breve, ma molto ripida. La forcella Formula Selva si blocca completamente aiutando ad avere una pedalata efficiente, soprattutto quando ci si alza sui pedali.
Ben caldi partiamo in discesa per prendere subito confidenza.
Il percorso era del tutto nuovo per chi scrive e inizialmente si è presentato ripidissimo e un po’ fangoso. Per fortuna la Formula Selva è molto sensibile, incredibilmente scorrevole e trasmette un enorme feeling già dai primi metri.
Successivamente è sempre ripido ma quasi interamente su pietra e gradini di rocce fino a giungere alla parte finale che taglia su terra la ripida collina.
Ripetendo il giro una seconda volta, questa volta spingendo più forte, si riesce a capire già cosa chiedere ai tecnici Formula per il prossimo giro:

E’ il momento di sostituire la valvola Cts con quella scelta in funzione delle mie richieste e la procedura è semplice, veloce e, come potete vedere nel video qui sotto, necessita solo di alcune accortezze.
Vi spieghiamo quali:

Non resisto alla tentazione di “assaggiare” la forcella con la valvola Formula Cts Special Firm, di colore verde, appena montata e noto immediatamente che è più sostenuta, più dura. Il carico di stacco (cioè la sensibilità iniziale) è lo stesso ma come inizia ad affondare la sento come se avesse più precarico (cioè come se fosse più gonfia), ma in realtà non lo è.

formula cts

Sono impaziente di provarla e parto per affrontare lo stesso giro, tanto da ritrovarmi in pochissimo tempo in cima al primo tratto di discesa.
La curiosità diventa quasi paura pensando al tratto ripidissimo e con fango che devo affrontare inizialmente. Noto subito che la sensibilità iniziale non manca.
Percepisco la bici alta, la forcella affonda molto meno in questo percorso così pendente e trasmette più sicurezza. Non sento la necessità di spostarmi tanto indietro. Mi piace, perché riesco a essere più centrale e aggressivo.

Formula Cts
Questa è la valvola che abbiamo provato, la Special Firm di colore verde, ossia una delle due nuove valvole appena introdotte da Formula.

La zona successiva è più veloce e scassata. Stesse sensazioni: scorrevole, sostenuta ed alta in frenata. Ha anche maggiore progressione accompagnando gli impatti più duri verso il fine corsa senza mai arrivarci.
Tornando allo stand Formula so che c’è la possibilità di affinare ulteriormente le regolazioni (ad esempio aggiungendo dell’olio nella camera positiva per aumentare la progressività), ma già così è molto vicino a quello che ho sempre cercato in una forcella…

Questa taratura Special Firm, se penso ad una gara, come ad esempio quella di Calci in Toscana, so che sarebbe una buona scelta per aiutarmi a mantenere ancora più controllo e velocità. Però bisogna spingere forte con questa impostazione dell’idraulica della forcella perché se andiamo a fare un giro più soft potrebbe non servire frenatura idraulica in compressione così forte.
Di sicuro è un setup molto racing.

E’ qui che il sistema Formula Cts è una vera innovazione: in 5 minuti possiamo scegliere di cambiare la taratura e scegliere la più adatta a seconda dell’andatura, del percorso e del proprio stile di guida, evitando di perdere tempo e soldi smontando e rimontando completamente la forcella.
Si può fare di volta in volta una scelta senza compromessi…

Il test della Formula Selva e delle altre tarature del Cts, però, non è ancora finito e continua sui nostri sentieri abituali.
Le prime impressioni ricavate da questa breve presa di contatto sono molto positive e andremo più a fondo con il test conclusivo.
Restate sintonizzati…

Per informazioni rideformula.com

Stefano Chiri

Ciao, mi chiamo Stefano Chiri e quello che più mi piace è stare in sella ad una due ruote, ancora di più se è una bici. Mi piace la guida, arrivare al mio limite e trovarlo in tutto quello che ho modo di provare. La bicicletta è diventata la mia vita, l'ho vista e continuo a vederla da ogni punto di vista, da meccanico, tester, maestro e "atleta", cercando di trovare sempre nuovi spunti per andare avanti, migliorarmi e per coinvolgervi nell'universo della Mtb e della bici a 360°. Stefano Chiri