scritto da Stefano Chiri in Biciclette,Test il 27 Set 2017

TEST – Santa Cruz Hightower Lt: posso fare tutto…

TEST – Santa Cruz Hightower Lt: posso fare tutto…
        
Stampa Pagina

La Santa Cruz Hightower Lt è una delle Mtb più desiderate del momento.
Essendo rimasti sorpresi dalle capacità della “sorellina” Hightower non aspettavamo altro che provare la versione con 150 mm di escursione e una geometria più votata all’enduro.
Le caratteristiche tecniche principali le trovate in questo articolo  e, ora, non resta che entrare nei particolari del suo comportamento off-road.
Ma prima…

1 – GEOMETRIA
– Angolo di sterzo: 8,5
66,4° non sono pochi per una Mtb da enduro 29er, ma la tendenza che sta prendendo l’enduro vede angoli più aperti (cioè valori più bassi). Vedremo che questa scelta porterà vantaggi in situazioni meno al limite.

Santa Cruz Hightower Lt

– Angolo piantone: 8
73,7° sono in linea con le altre Mtb da enduro e vanno abbastanza bene per pedalare, a patto però di avanzare la sella, come è stato fatto durante il test. L’optimum è un angolo piantone di 75°.
– Lunghezza tubo superiore: 9,5
605 mm in taglia M sono quanto serve se desideriamo sentirci ben dentro la bici e avere una buona confidenza anche nei tratti più ripidi.

Santa Cruz Hightower Lt

– Altezza movimento centrale: 10
348 mm dichiarati ed effettivamente rilevati: in generale è bassa per essere una 29” conferendo alla Santa Cruz Hightower Lt agilità nei cambi di direzione e facilità di guida. Sui tratti pedalati è difficile urtare con le pedivelle o i pedali.
– Altezza manubrio da terra: 10
Nel caso del sottoscritto l’altezza del manubrio da terra è di 108 cm, perché preferisco una posizione del manubrio molto distante da terra, ma come vedete nella foto in basso ci sono molti spacer sotto l’attacco manubrio e si ha la possibilità di abbassarlo di molto per trovare la posizione in sella più adeguata al proprio stile di guida.

Santa Cruz Hightower Lt

– Lunghezza carro: 9,5
438 mm effettivi rappresentano uno dei valori più bassi per una full 29er conferendo agilità e rigidità al posteriore.

Santa Cruz Hightower Lt

– Interasse: 9
1173 mm in taglia M sono pochi per una bici da enduro, sono tanti per una trail bike, ma sono perfetti per una Mtb capace di offrire stabilità sul veloce e manovrabilità nello stretto.
Assetto in sella: 10
Il sottoscritto è alto 1,70 m con un’altezza sella di 69,5 cm. Ho preferito mettere in posizione avanzata la sella, come vedete nella foto in bassa. Il tubo piantone è dritto permettendo l’inserimento di reggisella telescopici di qualsivoglia lunghezza, per cui si riescono a sfruttare anche quelli più recenti con 150 mm e più di escursione.

Voto finale (da 1 a 10): 9,43

Santa Cruz Hightower Lt

2 – COMPORTAMENTO IN SALITA
– Tuning scelto per l’ammortizzatore (compressione, rebound, lock-out e progressività): 9,5
La posizione più aperta, Open, del Fox Dpx2 è molto sensibile e tende a far affondare di più l’ammortizzatore. La posizione intermedia, Medium, rende la sospensione più sostenuta, ma confortevole. La posizione Firm, infine, rende la Santa Cruz Hightower Lt molto pedalabile anche su asfalto o quando ci si alza sui pedali.

Santa Cruz Hightower Lt

– Efficienza sospensione posteriore nell’andatura regolare: 9
L’angolo del piantone sella è buono per pedalare e su strade battute e scorrevoli le posizioni Firm e Medium sono comunque da preferire. La sospensione affonda poco e la pedalata risulta efficace.
– Efficienza sospensione posteriore nell’andatura fuorisella: 9
Quando è in posizione Open è sensibile e si percepisce che utilizzando le altre due posizioni in compressione la pedalata è più sostenuta.
Quindi, se ci si alza sui pedali bisogna utilizzare la posizione Firm per avere la massima efficienza di pedalata.

Santa Cruz Hightower Lt

– Efficienza sospensione posteriore in salita offroad: 9
Quando il percorso si fa tecnico avere grip è importante ed è qui che la posizione Medium, unita alle ruote da 29 pollici, aiuta la Hightower Lt a scavalcare ogni ostacolo.
In posizione Open aumenta la sensibilità così come l’’affondamento sui “gradoni” di rocce, ma non ad un livello tale da mettere in crisi il controllo della bici.
– Commenti sui componenti montati sulla bici: 9,5
L’allestimento della Santa Cruz Hightower Lt è quanto di meglio si possa chiedere come compromesso tra performance, affidabilità in discesa e leggerezza.
Considerando puramente la salita l’unica cosa che limita un po’ la scorrevolezza è la gomma Maxxis Minion Dhr 2,4” WT utilizzata al posteriore. Con ad esempio un Maxxis Aggressor o Ardent la scorrevolezza migliorerebbe sensibilmente.

Voto finale (da 1 a 10): 9,20

Santa Cruz Hightower Lt

3 – COMPORTAMENTO IN DISCESA
– Tuning scelto per l’ammortizzatore (compressione, rebound, lock-out e progressività): 9
Per la discesa la posizione Open è chiaramente quella da preferire.
Durante il periodo di test anche forzando il ritmo ho trovato un ottimo setup di base del Fox Dpx2, del quale si può sfruttare con soddisfazione il fine tuning per le basse velocità di compressione.
– Curva di compressione della sospensione (linearità e progressività): 9
La sospensione della Santa Cruz Hightower Lt è progressiva.
Sensibile nella parte iniziale della corsa per poi risultare già piuttosto sostenuta da metà corsa in poi. Questo le dona una sorta di doppia anima, capace di renderla divertente nell’utilizzo in un parco urbano e nel giro all-mountain e di trasmettere, infine, anche un’ottima sicurezza quando la velocità sale durante una gara di enduro.

Santa Cruz Hightower Lt

– Impatti di piccola entità: 9,5
La sensibilità della sospensione Vpp di nuova generazione da 150 mm è una delle prime cose che colpiscono. Scorrevole e confortevole grazie anche alle ruote da 29”.

Santa Cruz Hightower Lt

– Impatti di grande entità: 9
Resiste ad ogni tipo di sollecitazione, dai drop sul piatto a pietraie prese a tutta velocità. Però bisogna precisare che la Santa Cruz Hightower Lt è molto efficace e veloce fintanto che abbiamo lucidità e prontezza nella guida.
La sospensione, infatti, lavora molto bene, ma se iniziamo ad essere stanchi si percepisce che la bici è molto reattiva e con un’anima racing, mettendo un po’ in crisi la guida.

Santa Cruz Hightower Lt

– Rigidità torsionale del carro: 10
In questo test, mettendo a dura prova anche le nuove ruote in carbonio Santa Cruz Reserve (delle quali vi parleremo in uno dei prossimi test), non ci siamo risparmiati in nessun modo. I cerchi in carbonio hanno sopportato ogni tipo di sollecitazione senza mai dare la sensazione di cedimento.
Un vero passo in avanti sul fronte della resistenza e della robustezza per i cerchi in carbonio.
Agilità della bici: 10
L’agilità e la versatilità di questa bici sono impressionanti.
Risulta compatta e utilizzandola sui trail non sembra minimamente di essere in sella ad una 29er.

Santa Cruz Hightower Lt

– Efficienza sospensione posteriore in frenata: 8,5
Precedentemente l’ho definita reattiva e racing come comportamento e questa indole viene fuori in particolare in frenata.
Si percepisce bene come la sospensione Vpp della Santa Cruz Hightower Lt dia il meglio di sé quando la ruota posteriore è libera di girare. A ruota bloccata o frenando molto su tratti scassati tende a lavorare meno.
Se si riesce a rilasciare il freno posteriore la sospensione risulta immediatamente più attiva.
E’ una situazione al limite e l’ottima sensibilità dell’ammortizzatore alle basse velocità fa sì che anche in frenata la sospensione lavori in modo adeguato.
Solo dinanzi ad impatti ad alta velocità diventa un po’ più scorbutica.

Santa Cruz Hightower Lt

– Commenti sui componenti montati sulla bici: 10
Per la discesa pretendere di più è impossibile. Le ruote in carbonio Reserve sono incredibilmente rigide, precise e soprattutto resistenti a urti e sollecitazioni di ogni genere.

Santa Cruz Hightower Lt

Fra gli appunti che ritengo di dover fare a questo allestimento uno riguarda il disco anteriore: ne avrei preferito una da 200 mm in luogo di quello da 180 mm. Pur senza riscontrare alcun reale problema in frenata.

Voto finale (da 1 a 10): 9,37

Santa Cruz Hightower Lt

I dischi freno anteriore e posteriore sono da 180 mm di diametro.

4 – COMPORTAMENTO SUL PEDALATO
– Tuning scelto per l’ammortizzatore (compressione, rebound, lock-out e progressività): 9
Se utilizziamo la posizione intermedia, Medium, la Santa Cruz Hightower Lt rimane sostenuta e reattiva per i cambi di ritmo.
Quando invece l’ammortizzatore è in posizione Open si sente che affonda nei rilanci, anche se risulta comunque molto efficace.

Santa Cruz Hightower Lt

– Efficienza sospensione posteriore nei rilanci: 9
E’ molto buona: anche in posizione Open la Santa Cruz Hightower Lt risulta scattante e veloce nell’uscire dalle curve. Aiutata in buona parte anche dalle ruote in carbonio Reserve e dall’allestimento pregiato.

Santa Cruz Hightower Lt

– Agilità della bici: 9,5
Agilissima, una delle sue doti migliori. Come dicevamo non è necessaria tanta pendenza per divertirsi.

Santa Cruz Hightower Lt

– Commenti sui componenti montati sulla bici: 9,5
Come detto per quanto riguarda i tratti pedalati, se proprio vogliamo trovare il pelo nell’uovo, la gomma posteriore in questi frangenti è poco scorrevole. Una gomma con un battistrada più “agile” le permetterebbe di essere ancora più reattiva e giocosa.

Voto finale (da 1 a 10): 9,25

5 – DETTAGLI TECNICI TELAIO
– Regolazioni consentite sulla geometria: 6
Non sono previste regolazioni della geometria. Il telaio della Santa Cruz Hightower Lt, differentemente dalla sorella minore, non permette, ufficialmente, il montaggio delle gomme 650b Plus in luogo delle 29″ di serie.
– Spazio fra gomma posteriore e carro (in caso di fango): 9
L’abbiamo provata anche in condizioni di fango e non c’è stato alcun problema di sfregamenti o bloccaggi della ruota. La sezione da 2.4” Maxxis viene accolta senza alcun problema.

Santa Cruz Hightower Lt

– Cura del passaggio cavi: 8,5
Il passaggio cavi è pulito.
Unico neo alle ottime finiture e dettagli della Hightower Lt è la scelta da parte di Santa Cruz di optare ancora per il passaggio esterno del cavo freno. Non dovendo cambiare il freno posteriore con la stessa frequenza con la quale si può sostituire la guaina del cambio, il passaggio interno del cavo del freno è uno step che Santa Cruz dovrebbe fare nella cura dei dettagli.

Santa Cruz Hightower Lt

Santa Cruz Hightower Lt

Santa Cruz Hightower Lt

– Attacco portaborraccia: 10
Nonostante la taglia M e le ruote da 29 pollici è previsto un attacco per il portaborraccia sul tubo obliquo.
– Attacco guidacatena: 10
Sì, di tipo Iscg05.
– Protezioni sul telaio e sul carro: 10
E’ prevista una consistente protezione sul fodero basso, ovvero il batticatena, e una interna sul fodero alto, sempre lato catena. Sotto il tubo obliquo come consuetudine c’è una protezione adesiva (foto in basso).

Santa Cruz Hightower Lt

Santa Cruz Hightower Lt

– Posizionamento dell’ammortizzatore: 10
E’ facilissimo da raggiungere. L’ammortizzatore Fox Dpx2 Evol è stato semplificato nella struttura delle regolazioni rispetto al Float X (finalmente…) ed è posizionato proprio sotto il tubo orizzontale ed è facilmente raggiungibile stando in sella.

Santa Cruz Hightower Lt

– Peso telaio e bici: 9,5
Il telaio nella versione Cc, la più pregiata, ha un peso dichiarato di 2,67 kg, mentre l’allestimento in prova arriva, ufficialmente, a 12,85 kg, ma abbiamo rilevato 12,76 kg.
E’ un allestimento molto ricercato, molto affidabile e adatto ad ogni tipo di maltrattamento.

Santa Cruz Hightower Lt

– Prezzo telaio e/o bici: 9
Il telaio nella versione Cc in prova costa al pubblico 3599€, mentre la bici così completa arriva a 9999€. In generale il costo è alto ma adeguato alla qualità costruttiva che è da riferimento assoluto.
– Garanzia: 10
Garanzia a vita su telaio e cuscinetti con servizio di crash replacement in caso di rottura del telaio per cause non coperte da garanzia.

– Altri dettagli:
Il link inferiore muovendosi in alto durante l’escursione crea uno spazio nel quale può accidentalmente entrare un sasso o un ramo che rischia di danneggiare la verniciatura. E’ un’eventualità rara, ma neanche tanto… Guardate la foto in alto.

Voto finale (da 1 a 10): 9,2

VOTO COMPLESSIVO (da 1 a 10): 9,29

Santa Cruz Hightower Lt




In conclusione…
La Santa Cruz Hightower Lt non si comporta come una mini-Dh in discesa, non è un’ottima trail bike in salita, ma è quasi l’una e quasi l’altra.
E’ molto versatile, si riesce a girare in un parco cittadino e partecipare ad una gara di Enduro World Series.
Quando ci sono quelle giornate in cui non abbiamo voglia di uscire e faticare in bici basta salire in sella alla Hightower Lt per ritrovare la voglia di divertirsi in Mtb.
Giocosa e al tempo stesso sicura.

Qui le altre Mtb da enduro provate e presentate da MtbCult.it

Per informazioni SantaCruzBicycles.com oppure Dsb-Bonandrini.com



voto:  9,29 / 10

PRO:

Qualità costruttiva, disponibilità delle taglie, versatilità, agilità, performance, rigidità, garanzia a vita, confidenza nella guida

CONTRO:

Prezzo, passaggio del tubo freno

Scheda Tecnica

  • Caratteristiche del telaio:
    Struttura completamente in fibra di carbonio (disponibile sia in versione C che CC), passaggio cavi misto esterno e interno, Boost 12x148mm, movimento centrale Bsa, attacco Iscg05, 5 taglie (dalla S alla XXL)
  • Travel posteriore:
    150 mm
  • Diametro ruota:
    29"
  • Peso bici completa:
    12,76 kg senza pedali taglia M
  • Angolo di sterzo:
    66,4°
  • Tubo superiore:
    60,5 cm taglia M
  • Lunghezza carro:
    43,8 cm
  • Interasse:
    117,3 cm taglia M
  • Prezzo:
    9999€
        
Torna in alto